Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 5 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 5 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Racchetta definitiva
Da marco61 Ieri alle 23:07

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da max1970 Ieri alle 19:54

» Il servizio bistrattato
Da ace59 Ieri alle 10:02

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ieri alle 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Impresa impossibile
Da Riki66 Mar 30 Giu 2020, 13:46

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

» Opinioni
Da correnelvento Ven 19 Giu 2020, 14:46

» FEDERER MI COPIA!
Da Tempesta Gio 18 Giu 2020, 23:13

» Babolat Pure Aero 2019
Da Attila17 Gio 18 Giu 2020, 14:06

» Djkovic è al capolinea ?
Da correnelvento Gio 18 Giu 2020, 06:12

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

Il mio tennis non mi piace ma....

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

Il mio tennis non mi piace ma.... - Pagina 2 Empty Re: Il mio tennis non mi piace ma....

Messaggio Da correnelvento il Lun 26 Ago 2013, 15:46

miguel ha scritto:mah.. sulla terra potrei anche passare qualche volta nel 94%
MOLTO difficile, caro Miguel! Rolling Eyes 
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16780
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Il mio tennis non mi piace ma.... - Pagina 2 Empty Re: Il mio tennis non mi piace ma....

Messaggio Da Incompetennis il Mer 11 Set 2013, 13:47

cc]Onestamente non mi piaccio, però francamente non riesco a cambiarmi, non riesco a cambiare il mio gioco anche se mi piacerebbe farlo.

Fammi capire Paco, giochi un buon tennis quando palleggi e sei in possesso di buoni fondamentali (che fortuna) ma quando comincia la partita ti raggrinzi in un gioco che non ti soddisfa e non ti piaci. Normalmente chi pratica un gioco finalizzato al punto su errore dell'avversario ha una mentalità ed una tattica ben precisa tendente alla vittoria a prescindere ed alla soddisfazione annessa . Se tu non esci contento dal campo (anche dopo aver vinto) perchè il tuo gioco non ti garba mi dici che piacere provi? Vai a giocare, vinci, non ti piaci e paghi pure il campo? Non riesci a cambiare il tuo gioco perchè pensi che perderesti ? Allora la tua voglia di tirare qualche bel colpo è minore della voglia che hai di vincere con un gioco attendista? Scusa Paco ma dovresti avere più coraggio. Decidi come ti diverti, se con il tuo tennis attuale o con quello attuabile ma a rischio di qualche scoppola.
Se il tuo avversario ti attacca sul rovescio che fai ? A) Pallonetto classico nel quale lui recupera, rimette la palla in campo e continuiamo a palleggiare e magari ho buone possibilità di fare il punto; B) Passante assortito (lungolinea o incrociato) che se sta dentro come dico io chiude il punto e mi strappa un bel sorriso? Percentuale di errore e di soddisfazione certamente più alta alla lettera B . Insomma, hai la fortuna di possedere un buon tennis, non sei un agonista (in qual caso il discorso cambierebbe tanto), aneli alla soddisfazione di un colpo ben giocato ed ancora ci pensi ?
Giocare o non giocare questo è il dilemma
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2924
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

Il mio tennis non mi piace ma.... - Pagina 2 Empty Re: Il mio tennis non mi piace ma....

Messaggio Da Bippo il Dom 24 Nov 2013, 22:21

Incompetennis ha scritto:cc]Onestamente non mi piaccio, però francamente non riesco a cambiarmi, non riesco a cambiare il mio gioco anche se mi piacerebbe farlo.

Fammi capire Paco, giochi un buon tennis quando palleggi e sei in possesso di buoni fondamentali (che fortuna) ma quando comincia la partita ti raggrinzi in un gioco che non ti soddisfa e non ti piaci. Normalmente chi pratica un gioco finalizzato al punto su errore dell'avversario ha una mentalità ed una tattica ben precisa tendente alla vittoria a prescindere ed  alla soddisfazione annessa . Se tu non esci contento dal campo (anche dopo aver vinto) perchè il tuo gioco non ti garba mi dici che piacere provi?  Vai a giocare, vinci, non ti piaci e paghi pure il campo?  Non riesci a cambiare il tuo gioco perchè pensi che perderesti ? Allora la tua voglia di tirare qualche bel colpo è minore della voglia che hai di vincere con un gioco attendista? Scusa Paco ma dovresti avere più coraggio. Decidi come ti diverti, se con il tuo tennis attuale o con quello attuabile ma a rischio di qualche scoppola.
Se il tuo avversario ti attacca sul rovescio che fai ? A) Pallonetto classico nel quale lui recupera, rimette la palla in campo e continuiamo a palleggiare e magari ho buone possibilità di fare il punto; B) Passante assortito (lungolinea o incrociato) che se sta dentro come dico io chiude il punto e mi strappa un bel sorriso?   Percentuale di errore e di soddisfazione certamente più alta alla lettera B . Insomma, hai la fortuna di possedere un buon tennis, non sei un agonista (in qual caso il discorso cambierebbe tanto), aneli alla soddisfazione di un colpo ben giocato ed ancora ci pensi ?
Giocare o non giocare questo è il dilemma
Non potrei essere più d'accordo.
Anche io ho un problema simile al tuo. Non sempre, ma alcune volte, specialmente contro gente senza colpi ma con ottime gambe, quando vedo che giocare in spinta non paga, comincio a palleggiare alto, lento e, non essendo il mio gioco, perdo comunque. Ma quando vai in doccia dopo aver giocato una partita giocata male, noiosa per chi stava guardando, noiosa per te stesso, hai stravolto il tuo gioco per mancanza di coraggio, hai corso 10 volte tanto e hai pure perso è una sensazione orribile. E l'ho provata troppe volte anche io. Sono un 4.1, gioco da 12 anni quindi sono tecnicamente formato, ho 18 anni quindi ho una tecnica moderna, un tennis fatto di spinta, di palle pesanti quando palleggi, attacchi da ogni parte del campo se la situazione lo richiede, back usato solo se in quella situazione tattica è più utile e non come molti perchè è l'alternativa facile al rovescio coperto. Gioco però pochissime partite, per varie ragioni di tempo e spostamenti, quindi non ho la mentalità giusta per la partita e riesco a dare il massimo solo quando veramente mi diverto. Quindi qual'è il paradosso? Mi metti contro un terza categoria che tira come un treno, cominciamo a scambiare, tiriamo forte, lo scambio potente mi esalta, comincio a divertirmi, viene tutto e rischio anche di batterlo, ma se mi trovo un NC o 4.5, magari un tizio sulla quarantina che ha preso qualche lezione di tennis durante l'estate e sta provando i primi tornei, io probabilmente ci perdo e spesso anche nettamente, per quanto detto prima. Ed è una vergogna che non ti dico, perchè quando un uomo, pienamente adulto, gioca da poco, magari è abbastanza solido per vincere due o tre partite e arrivare al livello 4.1 sul tabellone, si trova davanti un 18enne fresco perchè non ha ancora giocato, comincia a palleggiare e vede che l'altro ha una tecnica fluida e ben oliata e poi vince 6-3 6-3 è imbrarazzante davvero.
L'anno prossimo, quando ricominceranno i tornei credo lavorerò su questo aspetto, sul riuscire a mantenere il mio gioco anche contro avversari che mi porterebbero a stravolgerlo.

Ti posso però dire una cosa. Ai nostri livelli il tennis non è che un divertimento. Se ogni santa volta esci dal campo senza esserti divertito puoi anche appendere la racchetta al chiodo. Io, che al momento sono fermo per una tendinite al polso, soffro perchè stare lontano dai campi mi uccide, giocare mi diverte troppo, ma va oltre il semplice divertimento, quelle che provi sul campo, quando colpisci una pallina, quando ti esce una cannonata e rimane in campo, quando fai una bella palla corta, quando costruisci un punto da manuale e lo chiudi, quando metti a segno un passante difficile, sono emozioni di cui poi non puoi più fare a meno. Sono l'essenza del tennis ai nostri livelli, se non le provi mai forse è il caso di ricercarle in altri sport, ma secondo me, per divertirsi come mi diverto io e come chiunque con un minimo di tecnica può fare, è sufficiente sciogliere il braccio e pensare solo a quello che si sta facendo il quel momento, e apprezzare ogni punto ben giocato, ogni finezza, ogni magia che ti esce dalle corde. Vincere una partita senza soddisfazione secondo me non vale il tempo, la fatica e i soldi spesi. Giocare una partita e divertirsi li vale qualsiasi sia il suo esito.

Buona fortuna...

Bippo

Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 10.10.13
Età : 24
Località : Ala -Trento-

Torna in alto Andare in basso

Il mio tennis non mi piace ma.... - Pagina 2 Empty Re: Il mio tennis non mi piace ma....

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum