Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 7 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 7 Ospiti

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Racchetta definitiva
Da marco61 Ieri alle 23:07

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da max1970 Ieri alle 19:54

» Il servizio bistrattato
Da ace59 Ieri alle 10:02

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ieri alle 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Impresa impossibile
Da Riki66 Mar 30 Giu 2020, 13:46

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

» Opinioni
Da correnelvento Ven 19 Giu 2020, 14:46

» FEDERER MI COPIA!
Da Tempesta Gio 18 Giu 2020, 23:13

» Babolat Pure Aero 2019
Da Attila17 Gio 18 Giu 2020, 14:06

» Djkovic è al capolinea ?
Da correnelvento Gio 18 Giu 2020, 06:12

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

POETI E MANOVALI

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da Incompetennis il Ven 28 Feb 2014, 12:51

ace59 ha scritto: condivido la analisi di miguel
non è vero che per vincere le partite bisogna per forza di cose snaturare il prorpio gioco .
certo si tratta di essere veramente consapevoli della propria consistenza e dei punti di forza , non è che per vincere con un pallettaro devi diventare pallettaro pure tu
quindi rendi più solidi i tuoi colpi e fai il tuo gioco , vedrai che i risultati verranno       Wink 

poi se giocherai a tennis come scrivi  diventerai minimo un terza categoria

Grazie Ace e spero che per terza categoria tu non intenda quella calcistica !!!! POETI E MANOVALI - Pagina 2 786556 

Comunque ho trovato il modo di rendere solido il mio tennis, il problema era la racchetta, ecco la nuova:
POETI E MANOVALI - Pagina 2 2Q==

A proposito che corde mi consigliate !!!!
Buttiamola sul ridere ... E' solo uno sport !!!!! POETI E MANOVALI - Pagina 2 961853 POETI E MANOVALI - Pagina 2 961853 
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2924
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da superpipp(a) il Ven 28 Feb 2014, 14:08

Incompetennis ha scritto:
Superpipp(a) ha scritto:Senti Inco, mi stai deludendo!!!!!!!!!!! lol! lol! 
Su forza pedalare, qualche lezione la devi fare!!!!!!! Twisted Evil 
Non parlarmi dei 56 anni, io oggi ho lezione di tennis (insieme a mio figlio) dopo l'uscita da lavoro.
Ciao
Superpipp(a) 58 anni e mezzo, bellissimo *, atletico, ecc ecc
POETI E MANOVALI - Pagina 2 768460

P.s. * bellissimo me lo dice mia moglie  POETI E MANOVALI - Pagina 2 786556 
Ari P.s. Fare lezione ti servira' a capire dove e' che devi migliorare

Grazie dei consigli e chiariamo un punto:
A me BELLISSIMO lo dice anche mia mamma  I love you I love you 
 Very Happy Very Happy Very Happy 
superpipp(a)
superpipp(a)

Messaggi : 3821
Data d'iscrizione : 27.08.12
Età : 64
Località : Vesuvio

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da miguel il Ven 28 Feb 2014, 16:45

certo se giochi solo tre ore la settimana e quasi sempre in doppio mentre i tuoi avversari giocano 3 volte tanto ed in singolo la vedo dura. questo non toglie che con un allenamento mirato (ad es. ogni tanto provi a chiudere con uno smash i pallettoni che ti propinano ?... giusto a scopo dissuasivo) ed un po' di pazienza in più non si possa migliorare
miguel
miguel

Messaggi : 5477
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da dropshot II il Ven 28 Feb 2014, 17:54

miguel ha scritto:certo se giochi solo tre ore la settimana e quasi sempre in doppio mentre i tuoi avversari giocano 3 volte tanto ed in singolo la vedo dura. questo non toglie che con un allenamento mirato (ad es. ogni tanto provi a chiudere con uno smash i pallettoni che ti propinano ?... giusto a scopo dissuasivo) ed un po' di pazienza in più non si possa migliorare

quoto Miguel, però aggiungo che se dal primo campanile in avanti punti a prenderlo, la dissuasione viene meglio Very Happy 

dropshot II

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 21.02.11

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da Incompetennis il Gio 06 Mar 2014, 14:26

Si dice che le scoppole fanno crescere. Si dice che si dovrebbe imparare dai propri errori. Si dice che, ai nostri livelli, si gioca solo per divertirsi.
Io non cresco (tennisticamente), non imparo dalle minchiate (tennistiche) che faccio e non mi diverto, non tanto per la sconfitta che quella ci sta, ma per il modo in cui arriva: senza giocare (però il campo lo pago !!!!).
Non è una tragedia, ognuno di noi ha dei limiti ed io so giocare a tennis solo se mi permettono di farmi fare quello che so fare. Basterebbe dire all'avversario: "Per favore non tirarmi palle alte ed in top che mi danno fastidio; mentre ci sei giocami più che altro sul rovescio che è il mio colpo migliore e quando attacco solo passanti incrociati ma a portata di racchetta. Evita le palle corte che ho un pizzico di mal di schiena che mi fa scattare male. Grazie". Perfetto direi e .... e..... e se poi perdo lo stesso ????  muro  muro  muro 
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2924
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da miguel il Gio 06 Mar 2014, 14:31

il muro potrebbe essere un buon avversario, ti darà sempre la palla che vuoi e perderai solo per sfinimento fisico.
scherzi a parte mi sembra che impostata cosi' ti togli tutto il bello del tennis che é quello, a mio parere, di trovare contromosse a quello che l'avversario ti propone durante un match. se poi le contromosse non le trovi durante la partita, cause lacune tecniche od altro hai comunque degli spunti per migliorare il tuo gioco
miguel
miguel

Messaggi : 5477
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da Chiros il Gio 06 Mar 2014, 14:40

Incompetennis ha scritto:Si dice che le scoppole fanno crescere. Si dice che si dovrebbe imparare dai propri errori. Si dice che, ai nostri livelli,  si gioca solo per divertirsi.
Io non cresco (tennisticamente), non imparo dalle minchiate (tennistiche) che faccio e non mi diverto, non tanto per la sconfitta che quella ci sta, ma per il modo in cui arriva: senza giocare (però il campo lo pago !!!!).
Non è una tragedia, ognuno di noi ha dei limiti ed io so giocare a tennis solo se mi permettono di farmi fare quello che so fare. Basterebbe dire all'avversario: "Per favore non tirarmi palle alte ed in top che mi danno fastidio;  mentre ci sei giocami più che altro sul rovescio che è il mio colpo migliore e quando attacco solo passanti incrociati ma a portata di racchetta. Evita le palle corte che ho un pizzico di mal di schiena che mi fa scattare male. Grazie". Perfetto direi e .... e..... e se poi perdo lo stesso ????  muro  muro  muro 

Prova a fare qualche lezione simulando le palle che sbagli.
Il maestro ti dirà il motivo e vedrai che piano piano andrai meglio in partita.
Chiros
Chiros

Messaggi : 4742
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da Wacos il Gio 06 Mar 2014, 15:40

Non disperare, mai.
Io giocavo come te 2 3 ore alla settimana.

poco più di un anno fa mi lamentavo dei pallettari e perdevo da nonno anselmo.
Oggi sono quasi 4.3, e aspiro ad almeno il 4.3 a fine stagione.

Ho sudato, ho imprecato, e come altri ti hanno consigliato, ho fatto lezioni specifiche in particolare per chiudere palle a metà campo, o perlomeno attaccarle e seguire a rete.

Se ti dicessi poi che io giocavo malissimo in torneo e molto meglio in allenamento e che ora è del tutto invertito?

Non è nemmeno una questione di pazienza ma di obiettivi che secondo me si distinguono in :

- vincere
- sperare di vincere

Se giocassi per vincere, la pazienza di aspettare la palla migliore non ti peserebbe per nulla.

Non mollare  :dirov: 
Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da righeEnastro il Gio 06 Mar 2014, 17:02

Incompetennis ha scritto:Si dice che le scoppole fanno crescere. Si dice che si dovrebbe imparare dai propri errori. Si dice che, ai nostri livelli,  si gioca solo per divertirsi.
Io non cresco (tennisticamente), non imparo dalle minchiate (tennistiche) che faccio e non mi diverto, non tanto per la sconfitta che quella ci sta, ma per il modo in cui arriva: senza giocare (però il campo lo pago !!!!).
Non è una tragedia, ognuno di noi ha dei limiti ed io so giocare a tennis solo se mi permettono di farmi fare quello che so fare. Basterebbe dire all'avversario: "Per favore non tirarmi palle alte ed in top che mi danno fastidio;  mentre ci sei giocami più che altro sul rovescio che è il mio colpo migliore e quando attacco solo passanti incrociati ma a portata di racchetta. Evita le palle corte che ho un pizzico di mal di schiena che mi fa scattare male. Grazie". Perfetto direi e .... e..... e se poi perdo lo stesso ????  muro  muro  muro 

Non ho letto bene tutto però si capisce che il tennis ti piace e che desideri migliorarlo, quindi non hai alternative che insistere Wink e migliorare il rapporto e l'appuntamento con la "bionda pelosa".

Parlane al maestro chiedendo di giocare qualche game insieme.... ti farà un bel check up però poi, come suggeriva miguel, abbandona il doppio se intendi migliorarti nel singolo.

Mi piace molto il Waw pensiero (o del suo coach ?): migliorare per fallire meglio.
righeEnastro
righeEnastro

Messaggi : 223
Data d'iscrizione : 16.09.13
Età : 56
Località : Varese

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da dropshot II il Gio 06 Mar 2014, 17:09

il tennis ha un elemento impietoso: il punteggio.
l'avversario non è mai un'problema di solito sei tu il tuo peggior avversario, soprattutto quando si tirano le prime pallate ma anche dopo non cambia molto basta sentire le interviste di ivanisevic.

torniamo al punteggio, purtroppo questo c'è, sia in partitella che in torneo ed occorre farci i conti. un 15 è un 15 e non ci sono i giudici che alzano le palette e premiano il bel gesto.
si può palleggiare, si può sparare pallate a scopo antistress, si può cercare di emulare il dritto lungolinea in corsa di Lendl e qualsiasi altra idea ci possa venire in mente e funziona tutto! a patto però di non pretendere non dico di vincere ma di fare partita giocando così.
giocare avendo in mente il punteggio costa fatica e almeno a me anche parecchie energie mentali. in altri termini se esco dal lavoro e mi fiondo in campo è un massacro annunciato.
tutto questo per dire che a tennis uno si può divertire in tanti modi. smette di divertirsi quando fa qualcosa cercando di ottenere qualcosa di diverso, o meglio, quando inizia a competere senza aver affilato le armi. e andare all'assalto all'arma bianca contro una mitragliatrice è si eroico ma ha scarse probabilità di successo.
le armi sono sicuramente tecniche ma soprattutto mentali. con il giusto atteggiamento si cava fuori ai nostri livelli molto più di quanto consentirebbe la tecnica di per sè stessa. migliorare e battere gente è divertente, solo che è più faticoso ed è diverso dal mero divertimento dato dal colpire la pallina come se non ci fosse un domani.
arrivati ad un certo punto si tratta di capire che strada si vuole prendere, divertirsi e bon senza impegno e schivando i tornei se non i gialli e quelli con spaghettata finale, oppure progredire (sudando) sia mentalmente che tecnicamente e trarre soddisfazione dal prendere a pallate il tira campanili di professione.
qui c'è gente che ti può confermare che ho un tennis istintivamente del tipo on/off, e la discesa a rete con annessa stop volley in contropiede per me vale un game non un 15 ma mi ero discretamente rotto le scatole di prendere scoppole da gente che quando ti stringeva la mano ti diceva "eh però con quel gioco pensavo di non fare un game, invece eh hai visto" ho visto si porca miseria adesso lasciami un attimo che devo aprire in due il telaio come una mela. per cui ho imparato l'arte del rematore, dell'attesa stile filosofo zen, salvo improvvide ricadute in cui parte ancora qualche terra aria senza criterio o puntate nel tennis "estronzo". bhe ti assicuro che portare a casa una partita che conta, torneo, coppa, coppetta, scapoli ammogliati, aperitivo, in 3 set sudandoti e costruendoti i punti con un pari livello, è molto soddisfacente. esci più stressato di prima ma questa è un'altra questione.




dropshot II

Messaggi : 233
Data d'iscrizione : 21.02.11

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da Ospite il Gio 06 Mar 2014, 19:15

Wacos ha scritto:Devi "solo" imparare a voler vincere.
Non si vince con i vincenti (nemmeno tra i pro, figuriamoci in quarta) e nemmeno aspettando il cadavere del tuo avversario in riva al fiume, giocando a tamburello con lo spirito di uno stanco avvoltoio.

Si vince facendo sbagliare l'avversario.

Quando si comprende questo, il proprio tennis fa un salto in avanti.

Il bombardiere pazzo e il pallettaro spietato sono solo due anomalie generate dalla mancaza di una tecnica sufficiente: entrambe queste figure si liquefano appena si comincia a salire un pelo.

Quando invece cominci a capire che il tennis è fatto di scambi in cui il rapporto di tra colpi interlocutori e vincenti/attacchi è N a 1 ,e che è giusto che sia così, solo allora si capisce il perchè si deve essere solidi e a cosa serve.

Il tennis fatti di vincenti brucianti o di pallette senza peso in attesa dell'errore è un tennis tra uno bravo e uno molto meno bravo, della serie "ti piace vincere facile".

Gli applusi smettono di farsi sentire, ma solo perchè quelli a bordo campo sono così poco furbi che non capiscono che la "grande bellezza" non è nella chiusura del punto, ma nella sua costruzione.

Edit.

I colpi cosiddetti interlocutori non sono pallette stupide, sono colpi con bassisima % di errore che servono a spostare l'avversario o a testare la sua difesa o a mettere a dura prova la sua regolarità. Sono attacchi con la stessa dignità di un vincente, e anzi di più visto che sono il giusto prerequisito perchè il vincente sia tale e non sia un colpo sparato a caso con il 5% di probabilità di entrare.

Sarebbe come giocare una partita a scacchi ed esaltarsi solo allo scacco matto, quando in verità sono le mosse precedenti che ti fanno vincere,anche quelle in cui non mangi nessun pezzo.

notevole esposizione (secondo me)...
una sola domanda: cosa vuol dire rapporto tra N e 1?

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da Incompetennis il Gio 06 Mar 2014, 20:04

Oggi doppio ( non previsto) contro 2 ragazzi ( uno classificato credo 4.3 e l'altro buon n.c.) entrambi più forti i me e del mio compagno nel singolo. Abbiamo vinto in 3 set combattutissimi. Ho giocato alla grande perché 'sti ragazzi avevano una bella palla tesa e pulita, ed era un piacere spingere ed andare a rete. Ovviamente appoggiandomi alle loro palle riuscivo a tenere bene il palleggio ed anzi anche a metterli in difficoltà. Praticamente in tutta la partita ci saranno stati 5 o 6 pallonetti. Se al posto di questi 2 ragazzi (bravi) magari ci fossero stati 2 mestieranti backettari e pallonettari son sicuro che avremmo perso e io sarei riuscito a fare incazzare il mio compagno per i miei errori. Nel momento in cui bisogna cavare fuori quel quid che hai solo se le tue basi sono solide vado fuori giri. Non è la testa che manca è proprio la tecnica. Poi sbagliando va via anche la testa e la voglia di stare in campo.
Dropshot sono d'accordo con te : solo tornei senza spessore e con spaghettata finale.
Onestamente non mi va di prendere lezioni. Non c'è un perché ma la mia mentalità da autodidatta me lo impedisce . Ragionamento sciocco lo so !! Cercherò di aumentare le mie ore di tennis e l'idea del muro non è niente male (nel senso che dovrei sbatterci la testa contro e lanciarci la racchetta  Smile )
Giovedì prossimo la 3° partita ma non ve la racconto perché son già stato abbastanza "pesante" ; mi avete detto le cose più giuste ed intelligenti che si possano dire. Mi basterebbe assorbirne anche un discreto 30% per strapazzare quell'infame pallettaroammazzaquaglie che mi ha distrutto. Grazie
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2924
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da oedem il Gio 06 Mar 2014, 21:26

felixx ha scritto:
Wacos ha scritto:....
Quando invece cominci a capire che il tennis è fatto di scambi in cui il rapporto di tra colpi interlocutori e vincenti/attacchi è N a 1 ,e che è giusto che sia così, solo allora si capisce il perchè si deve essere solidi e a cosa serve....

notevole esposizione (secondo me)...
una sola domanda: cosa vuol dire rapporto tra N e 1?
praticamente intende dire che il numero di colpi effettuati in sicurezza sapendo di non fare un gratuito è infinitamente superiore al numero di vincenti effettuati.

Incompetennis ha scritto:...Non è la testa che manca è proprio la tecnica. Poi sbagliando va via anche la testa e la voglia di stare in campo.
Dropshot sono d'accordo con te : solo tornei senza spessore e con spaghettata finale.
Onestamente non mi va di prendere lezioni. Non c'è un perché ma la mia mentalità da autodidatta me lo impedisce . Ragionamento sciocco lo so !! Cercherò di aumentare le mie ore di tennis e l'idea del muro non è niente male (nel senso che dovrei sbatterci la testa contro e lanciarci la racchetta  Smile )
Giovedì prossimo la 3° partita ma non ve la racconto perché son già stato abbastanza "pesante" ; mi avete detto le cose più giuste ed intelligenti che si possano dire. Mi basterebbe assorbirne anche un discreto 30% per strapazzare quell'infame pallettaroammazzaquaglie che mi ha distrutto. Grazie
aumentando il numero di ore, pur senza fare lezioni, dovresti comunque un minimo iniziare ad imparare a gestire più palle diverse e quindi pian piano incrementare il tuo livello.
certo però è che, se ci sono grossi errori tecnici di base, puoi giocare quanto vuoi ma solo un maestro può correggerteli e farti progredire
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da Incompetennis il Mar 18 Mar 2014, 12:08

Ho pensato una cosa ma non so se sia giusta.
Io gioco con una P.K. KI 15 da 300 gr incordata a 24 Kg con rip Control 1.20 (già da almeno 3 mesi e passa, io non rompo mai le corde). Noto che la maggior parte dei miei colpi esce di pochi cm sia in lunghezza che in larghezza. Considerati i miei limiti da autodidatta, se incordassi con monofili riuscirei a trovare un pochino di controllo maggiore? Ho sempre usato multi per colpa del mio gomito ma con un mono morbido, (unito alla P.K. che dovrebbe eliminare le vibrazioni nocive), potrei giocare con un po' più di controllo? Chiaro che i miei problemi non si risolverebbero, però tenere dentro qualche palletta in più non sarebbe malaccio.
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2924
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da Wacos il Mar 18 Mar 2014, 13:54

Incompetennis ha scritto:Ho pensato una cosa ma non so se sia giusta.
Io gioco con una P.K. KI 15 da 300 gr incordata a 24 Kg con rip Control 1.20 (già da almeno 3 mesi e passa, io non rompo mai le corde). Noto che la maggior parte dei miei colpi esce di pochi cm sia in lunghezza che in larghezza. Considerati i miei limiti da autodidatta,  se incordassi con monofili riuscirei a trovare un pochino di controllo maggiore? Ho sempre usato multi per colpa del mio gomito ma con un mono morbido, (unito alla P.K. che dovrebbe eliminare le vibrazioni nocive), potrei giocare con un po' più di controllo? Chiaro che i miei problemi non si risolverebbero, però tenere dentro qualche palletta in più non sarebbe malaccio.

Direi di si.
Per come la vedo io , il miglior setup racchetta + corde è quello che ti richiede uno sforzo aggiuntivo per andare lungo:  come si può giocare decontratto e rilassato se bisogna tenere il freno a mano sempre tirato?

Ti consiglio le discho iontec, sia lisce che hexa, calibro 1.20.
Le monta il mio incordatore e da quel che so sono tutti contenti: è morbida, controlla alla grande e spinge pure all'occorrenza, e per non farsi mancare nulla tengono un sacco la tensione.

E costano poco  POETI E MANOVALI - Pagina 2 1031278764
Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da marco61 il Mar 18 Mar 2014, 14:06

Intanto comunque dovresti sapere che le tue Rip Control erano 24 kg. 3 mesi fa, ora al massimo saranno 18.
Se il problema è quello da te descritto, inizia a far reincordare la racchetta e vedrai che già andrà meglio.
Poi se vuoi toglierti lo sfizio del mono puoi farlo ora già che devi tagliare, ma non esagerare con la tensione e sappi che il calo sarà ancora più rapido.
Le corde che ti ha consigliato Wacos potrebbero essere una buona scelta.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10981
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da Incompetennis il Mar 18 Mar 2014, 14:17

Bene, in loco ci sono le corde da voi consigliate. Una dritta per la tensione ?? Ricordate il gomito .....
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2924
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da Incompetennis il Mar 18 Mar 2014, 14:19

Poi pensavo che un multi non perdesse così tanto in tensione....
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2924
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da Wacos il Mar 18 Mar 2014, 14:52

Incompetennis ha scritto:Bene, in loco ci sono le corde da voi consigliate. Una dritta per  la tensione ?? Ricordate il gomito .....

Io direi 22/21, per cominciare.
Poi casomai scendi a 21/20,o sali, ma non credo salirai.

P.s.hai trovato le lisce o le hexa?
Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da Wacos il Mar 18 Mar 2014, 15:06

Ovviamente il tuo incordatore magari ti consiglia meglio.
Non so come giochi e se spingi tanto o poco di tuo.

Io in genere non incordo mai sopra i 22, perchè poi sento il piatto corde rigido e non mi piace.

Però se usavi un multi a 24(che non è tanto), penso che 22 kili siano una buona base di partenza per poi capire se ti serve un pelo più di tensione o no, anche in considerazione del gomito.
Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da Incompetennis il Mar 18 Mar 2014, 15:26

Wacos ha scritto:
Incompetennis ha scritto:Bene, in loco ci sono le corde da voi consigliate. Una dritta per  la tensione ?? Ricordate il gomito .....

Io direi 22/21, per cominciare.
Poi casomai scendi a 21/20,o sali, ma non credo salirai.

P.s.hai trovato le lisce o le hexa?


Sul sito ci sono entrambe. Ho sempre usato tensioni medio basse e quindi mi atterrò a 21. Non gioco granché arrotato quindi meglio le lisce o c'è altro ?
Quasi quasi se comincio ad arrotare, magari le palle le tengo in campo ancora meglio ... ma non ci si può snaturare completamente.
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2924
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da Wacos il Mar 18 Mar 2014, 15:44

arrotano di brutto pure le lisce, quindi vai tranquillo.
Le sagomate sono un pelo più "plasticose", mentre le lisce un pelo più "secche", sono ottime entrambe.
Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da Incompetennis il Mar 18 Mar 2014, 19:31

bene, grazie. farò anche 'sto tentativo.
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2924
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da Wacos il Mer 19 Mar 2014, 17:47

Incompetennis ha scritto:bene, grazie. farò anche 'sto tentativo.

come comfort e controllo dovresti starci dentro, salvo magari gestioni di tensione.

comunque oltre al mio giudizio qui ci sono altri commenti:
iontec 1.20 lisce

e per le hexa
iontec 1.20 hexa
Wacos
Wacos

Messaggi : 1317
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 42
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da Incompetennis il Mer 19 Mar 2014, 23:31

Grazie ancora. Mi sa che sceglierò le hexa che sembrerebbero più confortevoli e più sensibili a scapito della potenza che comunque la racchetta ha di suo. Grazie
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2924
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

POETI E MANOVALI - Pagina 2 Empty Re: POETI E MANOVALI

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum