Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 10 utenti online: 1 Registrato, 0 Nascosti e 9 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

correnelvento

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Una bella intervista a Wilander
Da veterano Oggi alle 16:32

» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da franzx Oggi alle 16:28

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Attila17 Ieri alle 18:02

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impresa impossibile
Da Riki66 Sab 04 Lug 2020, 08:15

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

Il tennista perfetto

Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Il tennista perfetto

Messaggio Da Roberto il Ven 30 Lug 2010, 12:50

Buon giorno a tutti!


UbiTennis ha riportato oggi un articolo pubblicato sul sito NBC, che ritengo interessante, in quanto abbraccia svariati punti trattati in questi giorni sul forum:

da UBITennis 30.07.2010 (n.d.r.)

Il tennista perfetto

Un'ex numero 1 del mondo sceglie, colpo per colpo, il miglior interprete della storia, alla ricerca del giocatore ideale, e prova a descrivere come dovrebbe essere il giocatore ideale, scegliendo, colpo per colpo, il miglior interprete della storia di questo sport. In sintesi, si cerca di creare il tennista perfetto.

L ’ex n. 1 che ha effettuato le scelte che state per leggere: Tracy Austin, classe ’62, in cima alle classifiche WTA per 22 settimane agli inizi degli anni ’80 (i favolosi anni ’80, come direbbe quello), ragazza prodigio che fece in tempo a vincere un paio di US Open, prima di vedere la propria carriera frenata da problemi alla schiena. Nel 1992 diventa la più giovane tennista inserita nella International Tennis Hall of Fame.

A voi, colpo per colpo, le scelte di Miss Tracy Austin.

Servizio
Pete Sampras

Sampras ha una combinazione letale: il più grande servizio e insieme il migliore secondo servizio. Ciò che lo rendeva così grande era la potenza e il piazzamento, dato che lui riusciva a colpire la pallina con elevata velocità verso una vasta varietà di punti del campo. Sampras aveva anche l’incredibile capacità di lanciare in alto la pallina nella stessa maniera, facendo in modo che il proprio avversario non avesse mai un indizio per capire in quale direzione stesse per servire.
Ci sono molti tennisti con un servizio mostruoso, ma che non riescono a fare affidamento su di esso quando è più necessario. Sampras aveva l’abilità di uscirsene con il servizio perfetto sui punti chiave. Il suo secondo servizio era molto difficile da affrontare a causa della sua profondità e del suo accentuato top-spin, che lo rendeva difficile da attaccare.
Sui suoi servizi, Sampras aveva la giusta combinazione di varietà, piazzamento, velocità, profondità ed affidabilità. Nessun giocatore è riuscito a fare qualcosa di paragonabile. Sampras è ad un livello tutto suo.

Diritto
Roger Federer

Federer è il maestro del diritto. Quando una pallina è colpita con potenza verso di lui, lui è in grado di assorbirne la velocità, avere un buon timing e tirare fuori un efficace diritto da una palla in ascesa. Quando ha bisogno di creare lui stesso la velocità, ci riesce attraverso il suo potente diritto, che è consistente e preciso.
Roger ha l’abilità di colpire differenti diritti. Ha un arsenale completo di armi, ma il diritto è il colpo migliore del suo gioco. Lui cerca di prepararsi il diritto con il suo servizio, e di prepararselo anche con il suo rovescio. È il colpo a cui mira per chiudere il punto, e gli riesce spesso.

Rovescio
Andre Agassi
Agassi aveva una precisione assoluta sul suo rovescio. Poteva usarlo per realizzare dei passanti in corsa, quando ne aveva bisogno. Ci sono molti tennisti che sono aggressivi col loro rovescio, ma nessuno eguaglia Agassi. Il suo rovescio era talmente forte e solido che difficilmente falliva. Anche Bjorn Borg aveva un grande rovescio, ma quella era un’altra epoca. Agassi giocava con racchette e corde più potenti. Borg giocava con racchette di legno, perciò non poteva ottenere la potenza e il top-spin che otteneva l’americano. Meritevole di menzione è anche Jimmy Connors, che aveva un rovescio preciso, duro, potente e profondo, che era davvero piatto: ma con le racchette di oggi, nessuno più esegue il rovescio in quella maniera: viene colpito con più top-spin.

Gioco a rete
John McEnroe

Tecnicamente, McEnroe effettuava molte volèe non esattamente da manuale, ma aveva le migliori mani, sotto rete, di qualsiasi altro giocatore. Aveva anche la più grande sensibilità ed era molto rapido in quella zona, e finiva davvero vicino alla rete. Una volta avrebbe colpito la palla con forza, la volta successiva l’avrebbe appena toccata. Ha mostrato così tanta versatilità, a rete, che i suoi avversari non sapevano mai cosa aspettarsi.
McEnroe è la mia scelta, ma è una preferenza risicata nei confronti di Pete Sampras, con una differenza, diciamo così, di un 1 %. Sampras era capace di colpire delle volèe esteticamente perfette, con la racchetta bene di fronte e il suo corpo piegato giù. Sia McEnroe che Sampras erano davvero impressionanti in questo: potevano colpire delle morbide volèe in risposta a dei potenti passanti. Il loro gioco a rete era qualcosa che ha che fare con la bellezza.

Forma fisica
Rafael Nadal

Non ho mai visto Nadal stanco sul campo. Anche quando gioca lunghe partite da cinque set, non dà mai l’impressione che il suo cuore acceleri i battiti, non sembra mai affaticato. Bjorn Borg merita una menzione d’onore, sotto questo aspetto, ma al giorno d’oggi il tennis è molto più fisico che ai suoi tempi. Con le racchette di legno, i giocatori non potevano colpire troppo forte, e quindi il gioco non era così dispendioso dal punto di vista fisico.
Se doveste scegliere un giocatore da mettere in campo in una giornata calda per un incontro da cinque set e scommettere che riesca a rimanere forte senza fiaccarsi, Nadal sarebbe la vostra scelta. Quando gli avversari giocano contro Nadal, è come se non avessero il tempo di respirare, perché lui continuerà ad affrontarli con i suoi potenti colpi pieni e strapieni di top-spin. Nadal non regala mai neanche un punto. Non c’è qualcosa di simile ad un facile game o ad un facile punto, con lui.

Footwork
Roger Federer

Federer, qui, è un pelo sopra Nadal. Lo svizzero, in sintesi, galleggia sul campo, e sembra essere sempre nella giusta posizione. Lui fa dei piccoli, rapidi passi ed è continuamente impegnato ad organizzarsi in modo da ricevere la maggior parte delle palle nella zona ideale dove colpire, che si trova tra il suo petto e i suoi fianchi.
Federer compie un lavoro meraviglioso nel muoversi in avanti, all’indietro, lateralmente e diagonalmente. Lui fa qualsiasi cosa serva ad ottenere la palla nel punto ideale, per far sì che ciò accada più spesso di quanto non accada. Il suo equilibrio è straordinario. È incredibile la fluidità e l’apparente facilità con la quale Federer riesce a fare questo, e il risultato è quasi come se egli si esibisca in un balletto sul campo.

Risposta
Andre Agassi

Agassi, con menzione d’onore per Jimmy Connors. Entrambi erano molto aggressivi sulla risposta. L’aggressività di Agassi lo portava a muoversi in avanti nella risposta, in modo da colpirla in anticipo e mettere pressione all’avversario. La precisione della risposta di Agassi era incredibile, e il motivo era la sua grande coordinazione mano-occhio. Era fenomenale nel colpire la palla in ascesa.
Agassi aveva la capacità di andare in risposta e saperci combinare parecchie cose. Invece di limitarsi a giocare la palla, Agassi entrava nell’ordine di idee in cui era lui ad attaccare il proprio avversario con la sua risposta. Molti giocatori si accontentano di tenere soltanto in campo la risposta, ma non Agassi. Lui si applicava sopra ogni risposta, e lo faceva con un grande controllo e precisione. La risposta di Agassi era letale.

Forza mentale
Roger Federer e Rafael Nadal

Sono combattuta tra Federer e Nadal.
La tenuta mentale di Federer lo ha aiutato ad ottenere grandi risultati negli Slam con una continuità impressionante. La pressione non lo abbandona mai; è stato l’indiscusso n. 1 per anni, e tutti guardano a lui, specialmente negli Slam. È stato l’oggetto delle attenzioni ogni volta che sia entrato in campo. Però, non ha mai abbassato la guardia mentalmente, e non ha mai ceduto alla pressione. Notevole.
Nadal gioca ogni punto come se la sua vita dipendesse da quello, e quand’è in svantaggio, il suo punto di vista è che il match non è ancora finito. Lui lotterà fino alla morte. Fisicamente e mentalmente, mette il 100% in ogni punto, ed è una combinazione scoraggiante per i suoi avversari. Ed è una cosa pericolosa anche per se stesso: perché lavora così duro in ogni incontro, che ogni volta fa riemergere la questione se il suo fisico, a un certo punto, non debba presentare il conto.

E questo è quanto… con buona pace dei tennisti anni ’80!
Roberto
Roberto

Messaggi : 405
Data d'iscrizione : 07.12.09
Località : Cremeno (Lc)

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da correnelvento il Ven 30 Lug 2010, 13:02

La forza mentale di Nadal è 4 volte superiore a quella di Federer.

Anche il diritto dello Spagnolo è superiore a quello dello Svizzero, meno bello esteticamente... ma sicuramente più efficace.
Nessuno chiude vincenti di dritto come Nadal, sulla Terra rossa.
Nessuno riesce a mettere ben oltre 4000 giri sulla palla.
Nessuno mette così in difficoltà gli avversari... rischiando pochissimo.


Ultima modifica di correnelvento il Ven 30 Lug 2010, 13:37, modificato 1 volta
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da Stebroc il Ven 30 Lug 2010, 13:09

correnelvento ha scritto:La forza mentale di Nadal è 4 volte superiore a quella di Federer.

Anche il diritto dello Spagnolo è superiore a quello dello Svizzero, meno bello esteticamente... ma sicuramente più efficace.
Sulla prima affermazione ok.....sulla seconda dire che non concordo è riduttivo Il tennista perfetto 786556
Stebroc
Stebroc

Messaggi : 140
Data d'iscrizione : 12.05.10
Età : 33

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da oedem il Ven 30 Lug 2010, 13:20

anche per me Nadal ha più forza mentale dello svizzero

sul diritto...anche qui do un piccolo vantaggio allo spagnolo

ultimo particolare: il footwork di davidenko.....davvero incredibile!
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da correnelvento il Ven 30 Lug 2010, 13:39

Stebroc ha scritto:
correnelvento ha scritto:La forza mentale di Nadal è 4 volte superiore a quella di Federer.

Anche il diritto dello Spagnolo è superiore a quello dello Svizzero, meno bello esteticamente... ma sicuramente più efficace.
Sulla prima affermazione ok.....sulla seconda dire che non concordo è riduttivo Il tennista perfetto 786556

Stiamo parlando di diritti di eccellenza.

Ma, lo Spagnolo (IMHO) è insuperabile.

Federer non ha lo spin terribile dello Spagnolo, ed i suoi angoli inumani.

Tra l'altro, Federer... spesso stecca moltissimo di dritto... (ai suoi livelli, ovvio)
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da Stebroc il Ven 30 Lug 2010, 13:44

correnelvento ha scritto:
Stebroc ha scritto:
correnelvento ha scritto:La forza mentale di Nadal è 4 volte superiore a quella di Federer.

Anche il diritto dello Spagnolo è superiore a quello dello Svizzero, meno bello esteticamente... ma sicuramente più efficace.
Sulla prima affermazione ok.....sulla seconda dire che non concordo è riduttivo Il tennista perfetto 786556

Stiamo parlando di diritti di eccellenza.

Ma, lo Spagnolo (IMHO) è insuperabile.

Federer non ha lo spin terribile dello Spagnolo, ed i suoi angoli inumani.

Tra l'altro, Federer... spesso stecca moltissimo di dritto... (ai suoi livelli, ovvio)
Il diritto di Nadal è eccezionale ma quello di Federer è ancor più universale...

Su terra Nadal crea molti più problemii con la rotazione ma sulle superfici rapide il diritto di federer non si batte...Nadal soprattuto sui campi in veloce fa molto meno male con il dritto.

Sul fatto poi che stecchi io credo che il 99% dipende dal bellissimo ma difficile telaio con cui gioca.
Stebroc
Stebroc

Messaggi : 140
Data d'iscrizione : 12.05.10
Età : 33

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da Satrapo il Ven 30 Lug 2010, 14:07

correnelvento ha scritto:Anche il diritto dello Spagnolo è superiore a quello dello Svizzero, meno bello esteticamente... ma sicuramente più efficace.
Nessuno chiude vincenti di dritto come Nadal, sulla Terra rossa.
Nessuno riesce a mettere 4000 giri sulla palla.
Nessuno mette così in difficoltà gli avversari... rischiando pochissimo.

Non è facile scegliere tra in dritto di Federer e quello di Nadal perchè nascono da due filosofie diverse.

Lo spagnolo usa il dritto per macinare gioco, per creare costante pressione, per rendere insostenibile lo scambio e finalizzarlo con la botta decisiva che non è quasi mai una stoccata singola. Il dritto di Nadal soffoca l'avversario non solo tennisticamente ma anche "moralmente" perchè lo espone alla continua sensazione di trovarsi sotto un costante bombardamento di rotazioni, angolazioni, traiettorie MANCINE. Ecco, questo pesa molto sull'efficacia del dritto di Nadal, colpo sicuramente formidabile ma reso ancora più letale dalla provenienza "mancina". Reggere una diagonale di dritto contro Nadal sarebbe comunque impresa titanica, reggerla rovescio contro dritto diventa "mission impossible".

Il dritto del miglior Federer invece è un'arma micidiale, tanto istantanea da non creare nemmeno gli effetti collaterali demoralizzanti del dritto di Nadal perchè quando il miglior Roger libera (liberava?) il suo dritto l'unica cosa da fare è sorridere per venir bene in foto, e il fatto che non ti faccia proprio toccar palla più che demoralizzarti ti pone in una condizione di ammirazione. Per così dire quando Federer gioca al 100% gode anche il suo avversario. La differenza sta nel fatto che il dritto dello svizzero non è fatto tanto per comandare il gioco quanto per chiudere lo scambio alla prima devastante accelerazione.

Due armi letali quindi che sono tra di loro equiparabili ma su una ipotetica diagonale di dritto tra i due che per questioni di mano dominante non potremo mai vedere io do un 10% in più al dritto di Federer su cemento e restiruisco un 10%-15% complessivo a Nadal sulla terra. L'erba purtroppo o per fortuna non esiste più, rassegnamoci a questa realtà.

Riguardo ad altre considerazioni fatte dalla Austin beh, per il servizio quando Ivanisevic decideva di servire per tutto il match serviva decisamente meglio di Sampras, perchè il servizio di Goran non era una scarna mazzata alla Karlovic ma aveva ottimo piazzamento.

Per il rovescio io sceglierei la Nalba per il miglior bimane e Gaudio o Gasquet tra i monomani.

Per il gioco di volo "puro" Rafter è stato probabilmente il miglior volleatore, bilanciatissimo tra volè di dritto e rovescio, uno che attaccava chiunque con qualsiasi cosa perchè se lui arrivava a rete erano dolori anche per il passante di dritto di Sampras. Mentre se volessimo dividere le specialità, la volè di dritto di Cash era qualcosa di inarrivabile e la prima volè dopo il servizio di Edberg una cosa mai vista (e che mai più rivedremo!). Certo SuperMac era un genio sublime ma ad altre velocità di palla (..e di gambe, perchè oggi con i colpi di approccio di Mc un giocatore moderno ha il tempo di mettersi giù e tirare mazzate in fronte al malcapitato di turno).

Sulla risposta al servizio e sul footwork concordo in pieno su Agassi e Federer così come per la condizione fisica Nadal è di un altro pianeta.

Sulle qualità da lottatore e sulla capacità di restare nel match fino all'ultimo 15 credo che Connors possa essere messo sullo stesso piano di Nadal e viste le prsonalità con cui si è dovuto confrontare lo ritengo addirittura un gradino sopra in termini di grinta e voglia di vincere, e se forse Roger avesse ingaggiato Connors invece di Annacone avrebbe potuto lavorare su un aspetto in cui di certo non primeggia. Dico questo perchè Connors ruggiva come un leone quando dall'altra parte della rete c'erano un certo McEnroe, Borg, Vilas, Nastase.. gente che in fatto di personalità non scherzava certo. Nadal è un leone ma con troppi agnellini intorno (parlando di carattere). Ve lo immaginate Rafa ritardare costantemente la ripresa del gioco contro Connors o McEnroe o Nastase? Personalità di quel tipo avrebbero chiamato il supervisor ad ogni 15 per poi massacrarlo in conferenza stampa con dichiarazioni al vetriolo prima e dopo ogni match!! Chiama il fisio quando Connors deve andare a servire per il set e vedi che "inferno" ti mette in piedi coinvolgendo arbitro, pubblico, fotografi e raccattapalle!! E poi pagherei oro per vedere il diabolico Jimbo calciare "inavvertitamente" le bottigliette di Nadal ad ogni cambio campo constringendo il maiorchino ad eterne risistemazioni millimetriche!! Il tennista perfetto 786556Il tennista perfetto 786556Il tennista perfetto 786556Il tennista perfetto 786556
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da oedem il Ven 30 Lug 2010, 14:12

Sat, mi hai sorpreso, credevo anche tu sul footwork avessi preferito davidenko che fa proprio del suo gioco di gambe la sua arma
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da Satrapo il Ven 30 Lug 2010, 14:14

oedem ha scritto:Sat, mi hai sorpreso, credevo anche tu sul footwork avessi preferito davidenko che fa proprio del suo gioco di gambe la sua arma

Beh siamo comunque in termini di eccellenza ma alla fine Federer è più tecnico come qualità di appoggi, il russo comunque alla fine spende di più a parità di capacità di spostamento.
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da correnelvento il Ven 30 Lug 2010, 15:40

Sposo alla grande il rovescio bimane di Nalbandian... il giocatore che, al 100%, avrebbe battuto tutti gli altri (tranne Nadal sul Rosso).

Sul veloce, ingiocabile... solo che le sue "punte" sono state brevissime.

Lo stesso, Rafa, dopo aver preso un doppio 6.1 dall'Argentino, ebbe a dire:

"Non ho mai giocato con uno che colpisce così la palla..."
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da valeriotennis il Ven 30 Lug 2010, 16:32

Io avrei dato il miglior rovescio a Edberg, il bimane invece a Safin. Gioco di rete prendo sempre lo svedese o Rafter, risposta Jimbo tutta la vita e capacità di ossigenarsi il sangue, beh Nadal lì batte tutti! lol!
valeriotennis
valeriotennis

Messaggi : 210
Data d'iscrizione : 16.07.10
Età : 31

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da Roberto il Ven 30 Lug 2010, 17:45


ragazzi...spero non me ne vogliate...se con quell' articolo ho sollevato un polverone: ad ogni modo e' bello quando il confronto e' costruttivo e non prevaricante sull' altrui pensiero!!

:dirov:
Roberto
Roberto

Messaggi : 405
Data d'iscrizione : 07.12.09
Località : Cremeno (Lc)

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da oedem il Ven 30 Lug 2010, 17:46

Roberto....di quale polverone parli?
.....io qua polvere non ne vedo, altrimenti avrei iniziato a starnutire come un pazzo Wink
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da Roberto il Ven 30 Lug 2010, 17:49


visti gli accadimenti che sai Wink
...ora mi vengono dubbi su tutto...

:dirov:
Roberto
Roberto

Messaggi : 405
Data d'iscrizione : 07.12.09
Località : Cremeno (Lc)

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da correnelvento il Ven 30 Lug 2010, 17:51

Roberto ha scritto:
ragazzi...spero non me ne vogliate...se con quell' articolo ho sollevato un polverone: ad ogni modo e' bello quando il confronto e' costruttivo e non prevaricante sull' altrui pensiero!!

:dirov:

Cagnaccio... quale polverone? Shocked

Non è che oggi a tavola ti sei fatto un bicchierino di troppo? Il tennista perfetto 786556

Guarda che ti faccio soffiare nel palloncino! Suspect
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16804
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da Roberto il Ven 30 Lug 2010, 18:02


S.E. Corre...

...come ho detto a Oedem Wink

cmq, oggi, frutta!!
:dirov:
Roberto
Roberto

Messaggi : 405
Data d'iscrizione : 07.12.09
Località : Cremeno (Lc)

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da marco61 il Ven 30 Lug 2010, 21:10

Satrapo ha scritto:
E poi pagherei oro per vedere il diabolico Jimbo calciare "inavvertitamente" le bottigliette di Nadal ad ogni cambio campo constringendo il maiorchino ad eterne risistemazioni millimetriche!! Il tennista perfetto 786556Il tennista perfetto 786556Il tennista perfetto 786556Il tennista perfetto 786556
Mi sto immaginando la scena e non riesco a smettere di ridere. Very Happy Very Happy
Figuratevi solo la faccia che farebbe Nadal Il tennista perfetto 722325

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10986
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da Roberto il Ven 30 Lug 2010, 21:12


...temo che arriverebbe con il cestello ad alveare...cosi' non c'e' caso che si spostino!!

Il tennista perfetto 768460
Roberto
Roberto

Messaggi : 405
Data d'iscrizione : 07.12.09
Località : Cremeno (Lc)

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da Ospite il Ven 30 Lug 2010, 21:13

sarebbe sadismo, dai........ma per favore...............

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da paxmax75 il Ven 30 Lug 2010, 22:10

Io aggiungerei...

ELEGANZA:

STEFAN EDBERG
STEFFI GRAF

smash
paxmax75
paxmax75

Messaggi : 674
Data d'iscrizione : 14.07.10
Età : 44
Località : Roma - Aprilia

Torna in alto Andare in basso

Il tennista perfetto Empty Re: Il tennista perfetto

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum