Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 10 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 10 Ospiti

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Rafapaul Oggi alle 18:47

» La mattina non ce la faccio più
Da Chiros Oggi alle 16:05

» Impresa impossibile
Da Chiros Ieri alle 14:31

» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da correnelvento Dom 12 Lug 2020, 07:39

» Una bella intervista a Wilander
Da veterano Gio 09 Lug 2020, 16:32

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

NON E' MAI TROPPO TARDI....

Andare in basso

NON E' MAI TROPPO TARDI.... Empty NON E' MAI TROPPO TARDI....

Messaggio Da Incompetennis il Mer 04 Giu 2014, 14:06

Tre giorni addietro mi accingo a giocare l'ennesima partita di un torneuzzo da 1 Euro e 35 Cent.;
Sapete quei tornei riservati a soci e frequentatori dei circoli e che raccolgono indifferentemente discreti n.c. e inguardabili dopolavoristi sovrappeso.
Tranne la prima, persa, ma giocandomela, con il favorito del girone, (uno che potrebbe essere non più di un 4.5), avevo vinto tutte le altre 4 partite senza perdere un set anche perché ci sarebbe stato da vergognarsi e sputarsi nell'occhio destro dopo aver mangiato peperoncino Calabrese.
Si gioca in duro. Non capisco che superficie sia, ma non è particolarmente veloce anche se, per me, nato, cresciuto e pasciuto sulla terra, non è certamente la mia preferita.
Non riesco ad avere i miei soliti riferimenti ed io che cerco sempre l'approccio profondo per sfiondarmi come un gatto (di marmo) a rete, non è facile. Mi trovo spesso la palla addosso e non riesco ad essere efficace . Fortunatamente il livello infimo dei miei avversari mi permetteva qualche errore di troppo .
Oggi no, l'avversario è tecnicamente ben impostato, un bel rovescino piatto e un dritto che se entra fa male; uno che tira un po' tutti i colpi e quindi sbaglia abbastanza anche in virtù di un fisico non da fuscello. Un tipo come me, solo che io la tecnica ce l'ho solo a tavola......
Nei palleggi ho la conferma di quanto detto ed a quel punto mi metto a pensare (lo so, normalmente sono acefalo): se faccio il mio gioco oggi perdo. Sbaglierò quanto lui ma lui ha i colpi migliori dei miei e quindi se tanto mi da tanto sto qui a perdere tempo e a Fognineggiare (sinonimo di incazzarmi di brutto). Nella mia mentina si fa strada un'idea nuova che nasce da una mentalità vecchia: giocare per vincere a prescindere da quello che mi piace fare. Vedremo !!
Comincio bene, vinco il pari e dispari e scelgo di ricevere non perché abbia poca fiducia nella mia battuta ma perché non ne ho proprio nessuna .
Il primo set comincia maluccio, vado sotto 4 -1 e poi 5 - 3 . Mi sento un Santo, non proferisco parola e ancora non ho lasciato la riga di fondo. Sto rischiando il set ma sono sereno e penso con criterio al da farsi.
Mi metto un metro oltre la linea di fondo e riesco a ricevere bene la sua battuta (in terra ricevo sempre attaccato alla riga ma qui mi da problemi). Comincio a battere sporcando la palla a discapito della forza, gioco solo sul suo rovescio in back (ha problemi a piegarsi vista la mole) .
Morale: vinco il set 7 -5 e il secondo 6 - 1.
Sarò andato a rete 3 volte e solo per chiusure facili facili e, sapete una cosa, mi sono divertito. A prescindere dalla presunzione dell'avversario (però onestissimo), che aveva pure il maestro che lo guardava e consigliava, sono finalmente riuscito a usare la testa, a capire i punti deboli dell'avversario e colpirli.
La regola di scendere in campo e fregarsene di chi hai davanti perché tu devi fare il tuo gioco è valida se sei veramente più forte ma in condizioni di equilibrio o, ancor peggio, di svantaggio bisogna far di necessità virtù e ragionare.
Sapete cosa dicono di me i miei colleghi tennisti ai miei avversari? "Giochi contro Antonio? Butta la palla di là, al resto ci pensa lui". Non mi rende felice però è la verità. Un modo come un altro per dire che sono tennisticamente poco intelligente e del resto ho preso batostazze da individui che pallaggiavanopalleggiavanopalleggiavano a 25 Km orari e a 53 metri di altezza.
Non diventerò di certo un furbastro da torneo, preferirò sempre un bel passante a un altissimo pallonetto, cercherò comunque la rete ma con criterio e, infine, metterò da parte la convinzione che a quest'età gioco solo per divertirmi. A qualsiasi età, certe partite, ti piace assai vincerle, eccome. Con gli amici cazzeggi e fai il matto ed è ok, ma con chi pensa solo a batterti in tutti i modi perché devo aiutarlo a farlo ? Non entro nel campo del pallettaro o meno, bensì in quello di contrapporre le proprie qualità tennistiche a quelle dell'avversario senza rinnegare quello che sai fare meglio e studiando quello che l'altro sa fare peggio.
P.S. Non è che significa essere pallettari?  Shocked 
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2924
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

NON E' MAI TROPPO TARDI.... Empty Re: NON E' MAI TROPPO TARDI....

Messaggio Da Maurizio il Mer 04 Giu 2014, 14:17

NON E' MAI TROPPO TARDI.... 87822 
la partitella tra amici e la partita di torneo sono due sport differenti: nella prima ti diverti a giocare, nella seconda ti diverti a vincere!
continua così  Wink
Maurizio
Maurizio

Messaggi : 1639
Data d'iscrizione : 18.01.11
Età : 59
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

NON E' MAI TROPPO TARDI.... Empty Re: NON E' MAI TROPPO TARDI....

Messaggio Da miguel il Mer 04 Giu 2014, 14:28

anche perché checché se ne dica, perdere pur giocando bene non é cosi' divertente. invece vincere si .......soprattutto quando per farlo hai dovuto cambiare le carte in tavola
miguel
miguel

Messaggi : 5478
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

NON E' MAI TROPPO TARDI.... Empty Re: NON E' MAI TROPPO TARDI....

Messaggio Da MSport il Mer 04 Giu 2014, 14:54

Beh,

Pochi quarta possono permettersi di vincere divertendosi.....
Per i più la vittoria appaga, e stop.
MSport
MSport

Messaggi : 2477
Data d'iscrizione : 17.09.11
Età : 49
Località : Trezzano S/N (MI)

Torna in alto Andare in basso

NON E' MAI TROPPO TARDI.... Empty Re: NON E' MAI TROPPO TARDI....

Messaggio Da giannigas il Mer 04 Giu 2014, 15:37

Maurizio ha scritto:NON E' MAI TROPPO TARDI.... 87822 
la partitella tra amici e la partita di torneo sono due sport differenti: nella prima ti diverti a giocare, nella seconda ti diverti a vincere!
continua così  Wink
E' la stessa risposta che avrei dato anch'io
giannigas
giannigas

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 31.03.14
Età : 51

Torna in alto Andare in basso

NON E' MAI TROPPO TARDI.... Empty Re: NON E' MAI TROPPO TARDI....

Messaggio Da Marty Feldman il Mer 04 Giu 2014, 16:12

Incompetennis ha scritto: A qualsiasi età, certe partite, ti piace assai vincerle, eccome.  Con gli amici cazzeggi e fai il matto ed è ok, ma con chi pensa solo a batterti in tutti i modi perché devo aiutarlo a farlo ? Non entro nel campo del pallettaro o meno, bensì in quello di contrapporre  le proprie qualità tennistiche a quelle dell'avversario senza rinnegare quello che sai fare meglio e studiando quello che l'altro sa fare peggio.
Quello che tu hai descritto, quello di analizzare i punti deboli dell'avversario e comportarsi di conseguenza è invece un passaggio che io non sono ancora riuscito a fare. Non perchè non lo voglia è proprio perche' non ne sono capace.

Il tennis a me piace tantissimo (va beh, bella scoperta Smile ) ma non riesco a reggerne la parte agonistica.

Gioco da tempo solo con i soliti 4 amici (lo intendo in senso buono, non dispregiativo, ci mancherebbe altro) ma al di fuori di questa "cerchia" ho difficoltà a fare tornei, anche quelli sociali, con persone con le quali ci si incontra di solito al TC.

Non parliamo poi se qualcuno si mette ai lati del campo a guardare....... Mad

Vorrei poterti dare un consiglio, ma posso solo dirti quello che farei io e cioè giocare solo per divertirti.

Ma capisco la soddisfazione di una bella vittoria dopo essersi messi in gioco, come testimoniato dagli interventi precedenti al mio.

Marty Feldman
Marty Feldman

Messaggi : 114
Data d'iscrizione : 20.05.14

Torna in alto Andare in basso

NON E' MAI TROPPO TARDI.... Empty Re: NON E' MAI TROPPO TARDI....

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum