Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 6 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 6 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Rafapaul Oggi alle 18:47

» La mattina non ce la faccio più
Da Chiros Oggi alle 16:05

» Impresa impossibile
Da Chiros Ieri alle 14:31

» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da correnelvento Dom 12 Lug 2020, 07:39

» Una bella intervista a Wilander
Da veterano Gio 09 Lug 2020, 16:32

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

Limiti dell'autodidatta

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da Incompetennis il Mer 10 Set 2014, 18:14

Normalmente la tecnica, ovverossia la capacità di eseguire i colpi canonici del tennis nella maniera "da manuale" é appannaggio di chi ha seguito gli insegnamenti di maestri e, ancor meglio, ha cominciato in giovanissima età. Ho sempre pensato che un autodidatta, pur in possesso di buone qualità fisiche, predisposizione naturale allo sport e buona in intelligenza tattica, ad un certo punto arrivi ad un capolinea oltre il quale non potrà andare. Di converso, un tennista ben impostato scolasticamente e con gli stessi buoni requisiti del primo arriverà anch'esso ad un certo livello ma sempre uno o due gradini oltre il suo collega fai da te . Ma è una regola che vale in assoluto ? A parità di tutto la tecnica "imparata" avrà sempre la meglio su l'autotecnica? Si può riuscire ad eseguire un colpo con un movimento di base errato e avere la stessa efficacia ? Ho visto un 4.1 perfetto tecnicamente (almeno così diceva il maestro vicino) perdere netto con un altro pari grado affama maestri (mai presa una lezione) che pur non essendo bello da vedere (ma non era neanche male) aveva tanta efficacia nei colpi. Insomma ciò può accadere perché siamo ancora a bassi livelli oppure un "ignorante" ha le sue chances anche salendo,e tanto, di livello certamente senza diventare mai un pro.
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2924
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da MSport il Mer 10 Set 2014, 18:22

Inco.....
prima poni una questione (livello tecnico raggiungibile da tennista autodidatta e non), poi chiedi se la tecnica del non autodidatta avrà la meglio su  quella del non autodidatta, poi la metti sull'efficacia e poi sul risultato agonistico del 4.1 bello ma che perde dal 4.1 autodidatta....
insomma deciditi.......
anche se sembrano sfumature non lo sono........sono cose ben diverse imho
MSport
MSport

Messaggi : 2477
Data d'iscrizione : 17.09.11
Età : 49
Località : Trezzano S/N (MI)

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da veterano il Mer 10 Set 2014, 18:40

Be tu fai un minestrone,bello da vedere non significa che poi sia anche bravo a giocare......comunque per quello che mi riguarda fino ad un certo livello come autodidatta ci puoi arrivare eccome,e visto come sono le classifiche odierne,puoi arrivare in terza anche senza tanti problemi,da li in avanti la vedo dura,ma non solo per il gesto tecnico per quelo che riguarda il colpire la palla,ma di footwork che ad un certo livello deve per forza essere fatto come si deve,se non ti muovi piu' che bene ad un certo livello non ci arrivi neanche se teoricamente e praticamente hai un dritto come Federer,il tutto sta come ci arrivi sulla palla e come ti muovi in copertura e da soli e' molto difficile arrivare ad avere un footwork di alto livello.
veterano
veterano

Messaggi : 914
Data d'iscrizione : 09.01.10

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da squalo714 il Mer 10 Set 2014, 19:16

Posso parlarti della mia esperienza di completo autodidatta.
A parte che i progressi sono chiaramente più lenti di uno seguito da un tecnico e poi, come giustamente dice Veterano quando arrivi a un certo punto ti rendi conto che sei al tuo limite.
Io sono riuscito ad arrivare 3.1 grazie un pò anche a madre natura, più su ci vuole altro.
Ho giocato spesso coi seconda e al di là della velocità di palla, che non sempre è ingiocabile, ti accorgi che a parte la buona tecnica è proprio il footwork che fa la differenza.
Se hai queste due cose secondo me fino a 2.5 ci arrivi , è da lì in poi che devi avere qualcosa di tuo che fa la differenza.
squalo714
squalo714

Messaggi : 2245
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da marco61 il Mer 10 Set 2014, 20:09

Squalo tu sei già da considerare un fenomeno perchè arrivare a 3.1 senza aver mai preso lezioni è cosa da pochi.
Arrivare addirittura a 2.5 non so quanti di noi ne conoscano uno.
Comunque requisito indispensabile per arrivare a livelli abbastanza alti è iniziare da giovani, cominciando a giocare in età adulta più di tanto non si riesce a fare.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10988
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da squalo714 il Mer 10 Set 2014, 20:50

Forse non mi sono spiegato bene. Volevo dire che da autodidatti arrivare 2.5 è impossibile ( se qualcuno ne conosce uno ben lieto di essere smentito) , cominciando presto con buoni tecnici e seguendo una metodologia corretta sia quasi il traguardo minimo. Per salire ancora, oltre a tutto questo, ci vuole una capacità personale particolare, mentale e fisica, dando per scontato che la tecnica quando arrivi in seconda medio alta ce la devi avere per forza.
squalo714
squalo714

Messaggi : 2245
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da miguel il Mer 10 Set 2014, 21:01

Ecco un altro autodidatta. Io ho cominciato da ragazzino giocando in cortile ed una estate ho fatto un corso collettivo di una decina di lezioni dove imparai con stupore che giocando si doveva cambiare impugnatura. Conosco un certo numero di persone diventate B o seconda da autodidatta. Sicuramente si trattava di persone con una buona predisposizione naturale e tutti erano ottimi dal punto di vista atletico. Sicuramente se si prendono lezioni i miglioramenti sono molto più veloci e quindi a parità di talento chi prende lezioni alla fine sarà più forte. A me nell'apprendimento ha aiutato molto aver visto tanto tennis in televisione da ragazzino. Credo che la memoria visiva sia un ottimo maestro. Naturalmente l'autodidatta per raggiungere un livello decente deve portare i colpi in maniera sostanzialmente corretta in quanto esistono errori tecnici che se meccanizzati precludono un miglioramento oltre un certo (basso) limite
miguel
miguel

Messaggi : 5478
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da zaphod il Gio 11 Set 2014, 08:29

Io ho iniziato a giocare ESATTAMENTE 4 anni fa e di lezioni ne ho prese solo alcune nel tentativo (abortito di passare a due mani il secondo anno). Proprio ieri sera in torneo ho giocato con maestro ex 2.5 adesso di livello, a detta sua, poco peggiore. Ho giocato al mio meglio è per mezz'ora ho fatto partita perdendo il primo set 63 ma davvero lottando alla (quasi) pari, sorprendendo anche me stesso. Alla lunga non sono stato in grado ancora di tenere quel ritmo, più mentalmente che tecnicamente. Comunque non è qualcosa di ufo, ci si può arrivare. Credo anche io che iniziando da piccoli, con costanza, una buona predisposizione e doti fisiche buone sia un livello assolutamente raggiungibile.
zaphod
zaphod

Messaggi : 1066
Data d'iscrizione : 08.10.10
Età : 40
Località : Italia

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da Chiros il Gio 11 Set 2014, 09:15

Ecco, Zaphod è un ufo.

Ma quante partite hai giocato in quattro anni?
Come hai fatto a impostare i colpi complicati, per esempio il servizio senza lezioni?



Tanti complimenti e tanta sana invidia Very Happy
Chiros
Chiros

Messaggi : 4753
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 45
Località : Mai una stabile.

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da Incompetennis il Gio 11 Set 2014, 11:07

Normalmente la tecnica, ovverossia la capacità di eseguire i colpi canonici del tennis nella maniera "da manuale" é appannaggio di chi ha seguito gli insegnamenti di maestri e, ancor meglio, ha cominciato in giovanissima età. Ho sempre pensato che un autodidatta, pur in possesso di buone qualità fisiche, predisposizione naturale allo sport e buona in intelligenza tattica, ad un certo punto arrivi ad un capolinea oltre il quale non potrà andare. Di converso, un tennista ben impostato scolasticamente e con gli stessi buoni requisiti del primo arriverà anch'esso ad un certo livello ma sempre uno o due gradini oltre il suo collega fai da te . Ma è una regola che vale in assoluto ? A parità di tutto la tecnica "imparata" avrà sempre la meglio su l'autotecnica? Si può riuscire ad eseguire un colpo con un movimento di base errato e avere la stessa efficacia ? Ho visto un 4.1 perfetto tecnicamente (almeno così diceva il maestro vicino) perdere netto con un altro pari grado affama maestri (mai presa una lezione) che pur non essendo bello da vedere (ma non era neanche male) aveva tanta efficacia nei colpi. Insomma ciò può accadere perché siamo ancora a bassi livelli oppure un "ignorante" ha le sue chances anche salendo,e tanto, di livello certamente senza diventare mai un pro.

MSport ha scritto:Inco.....
prima poni una questione (livello tecnico raggiungibile da tennista autodidatta e non), poi chiedi se la tecnica del non autodidatta avrà la meglio su  quella del non autodidatta, poi la metti sull'efficacia e poi sul risultato agonistico del 4.1 bello ma che perde dal 4.1 autodidatta....
insomma deciditi.......
anche se sembrano sfumature non lo sono........sono cose ben diverse imho

Scusate ma ho inserito i miei quesiti iniziali con il copia incolla perché (da asino informatico) non riesco a usare 'sto multiquote.
Partiamo dal presupposto che i soggetti (tennista fai da te e tennista impostato con maestro) siano identici come qualità fisiche e atletiche, insomma due gemelli omozigoti.
Dunque il mio primo interrogativo era se un tennista fatto in casa arriverà ad un certo limite e poi stop mentre un suo collega con scuola SAT, maestrato ecc. arriverà anch'esso ai suoi limiti ma a parità di tutto avrà un  limite superiore al primo. Le vostre risposte, da gente che mastica tennis certamente più di me, confermano questa tesi , quindi possibilità di raggiungere "solo" buoni livelli  e con ciò mi associo volentieri ai compimenti a Squalo  per il suo  3.1 .  La tecnica dell'autodidatta può avere chance probabilmente fino al limite massimo che definiamo "Squalo", oltre sarà mooolto difficile.Il 4.1 non era bello (anzi era bruttino e peloso) ma tecnicamente impostato bene e ha perso da 4.1 autodidatta perché ( e ci rifacciamo al precedente argomento) ancora a questi livellucci il "miracolo" può accadere. Quindi, concludendo, possiamo parlare di efficacia, di tecnica, di bellezza, di risultato, ma alla fine per noi fai da te esisterà sempre un limite invalicabile dato da migliaia di € spesi per migliorie e ristrutturazioni complete da parte dei tecnicamente costruiti (somme non detraibili) !!!
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2924
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da miguel il Gio 11 Set 2014, 11:24

sposo la tesi di Incomp... anche se sposterei l'asticella di dove si puo' arrivare un po' più in su (secondo me anche seconda scarso).
sicuramente imparare a giocare il tennis attuale richiede l'usilio di un maestro in quanto le impugnature usate e necessarie per dare spin (essenziae nel gioco moderno) sono quanto di meno naturale esista su questa terra. idem per il footwork soprattutto con i bambini di adesso che passano il loro tempo libero in un appartamento e non nei cortili come succedeva a noi. o si é un talento fisico naturale oppure certi movimenti si imparano solo se indirizzati correttamente da un buon preparatore atletico
miguel
miguel

Messaggi : 5478
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 53
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da squalo714 il Gio 11 Set 2014, 13:44

miguel ha scritto:sposo la tesi di Incomp... anche se sposterei l'asticella di dove si puo' arrivare un po' più in su (secondo me anche seconda scarso).
sicuramente imparare a giocare il tennis attuale richiede l'usilio di un maestro in quanto le impugnature usate e necessarie per dare spin (essenziae nel gioco moderno) sono quanto di meno naturale esista su questa terra. idem per il footwork soprattutto con i bambini di adesso che passano il loro tempo libero in un appartamento e non  nei cortili come succedeva a noi. o si é un talento fisico naturale oppure certi movimenti si imparano solo se indirizzati correttamente da un buon preparatore atletico

Certamente fino a seconda basso ci puoi arrivare, pur giocando pochissimi open nel mio piccolo e su superfici che mi si confacevano con qualche seconda c'ho pure vinto. Se ti ci metti d'impegno con un pò di costanza e di tempo libero per allenarti fisicamente si può fare...più su davvero la vedo dura a meno che non eri Federer e non sapevi di esserlo. Limiti dell'autodidatta 768460



squalo714
squalo714

Messaggi : 2245
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da marco61 il Gio 11 Set 2014, 17:14

OT: per usare il multiquote, o meglio "citazioni multiple", è sufficiente cliccare sullo stesso tasto per citare le risposte che vogliamo riportare, ma non si può fare usando il modulo per la risposta rapida ma solo attraverso il "postreply" più in basso.
Tornando in tema: Zaphod mi fai paura.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10988
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da Ospite il Ven 12 Set 2014, 08:11

Incompetennis ha scritto:Normalmente la tecnica, ovverossia la capacità di eseguire i colpi canonici del tennis nella maniera "da manuale" é appannaggio di chi ha seguito gli insegnamenti di maestri e, ancor meglio,  ha cominciato in giovanissima età.  Ho sempre pensato che un autodidatta, pur in possesso di buone qualità fisiche, predisposizione naturale allo sport e buona in intelligenza tattica, ad un certo punto arrivi ad un capolinea oltre il quale non potrà andare. Di converso, un tennista ben impostato scolasticamente e con gli stessi buoni requisiti del primo arriverà anch'esso ad un certo livello ma sempre uno o due gradini oltre il suo collega fai da te . Ma è una regola che vale in assoluto ? A parità di tutto la tecnica "imparata"  avrà sempre la meglio su   l'autotecnica? Si può riuscire ad eseguire un colpo con un movimento di base errato e avere la stessa efficacia ?  Ho visto un 4.1 perfetto tecnicamente (almeno così diceva il maestro vicino)   perdere netto con un altro pari grado affama maestri (mai presa una lezione) che pur non essendo bello da vedere (ma non era neanche male) aveva tanta efficacia nei colpi. Insomma ciò può accadere perché siamo ancora a bassi livelli oppure un "ignorante" ha le sue chances anche salendo,e tanto,  di livello certamente senza diventare mai un pro.

secondo me il gesto te lo da madre natura... quella che molti chiamano 'tecnica' non significa altro che lasciarsi andare e giocare a tennis
nel momento in cui ti metti a pensare a come colpire e fai intromettere il cervello nel processo stai già sbagliando approccio

ci sono millemila giocatori professionista che avevano un gesto assolutamente personale, magari brutto, sgraziato e però efficace.. tutti esempi di persone che non si sono fatti ingannare dalle lusinghe della 'tecnica'

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da Incompetennis il Ven 12 Set 2014, 09:24

Non credo proprio che la tecnica sia un inganno. Essere in possesso delle capacità di eseguire in maniera corretta un colpo, al contrario, ti da quella naturalezza, fluidità e sicurezza che non ti fa pensare a come colpire proprio perché sai colpire in tutti i modi. Un tennista che ha dei deficit tecnici pensa a come colpire perché deve evitare ciò che non esegue bene.
Giocatori professionisti che abbiano colpi sgraziati o brutti non ne ricordo ( ciò non toglie che potrebbero esserci) e per essere a quei livelli avranno fatto tutta la trafila tennistica classica (Sat, Accademie ecc) e lì ti insegnano a giocare veramente a tennis. Magari nel momento che diventi bravo bravo riesci a dare ai tuoi colpi il "marchio di fabbrica" personalizzando/variando qualcosa del colpo canonico.
Tornando al discorso del tennista fai da te, onestamente quello di miglior classifica che io conosca è un buon 4.1. Qual'è quello di miglior livello che avete mai visto? Vediamo se qualcuno supererà il riferimento della nostro forum Maestro (honoris causa) Squalo. Wink Wink
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2924
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da MSport il Ven 12 Set 2014, 09:31

Incompetennis ha scritto:
  Giocatori professionisti che abbiano colpi sgraziati o brutti non ne ricordo

te ne butto due al volo

brad gilbert n. 4 del mondo (parole di mac: "gioca a tennis come un cavernicolo")
jim courier n.1 del mondo
MSport
MSport

Messaggi : 2477
Data d'iscrizione : 17.09.11
Età : 49
Località : Trezzano S/N (MI)

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da superpipp(a) il Ven 12 Set 2014, 09:36

Incompetennis ha scritto:Non credo proprio che la tecnica sia un inganno. Essere in possesso delle capacità di eseguire in maniera corretta un colpo, al contrario, ti da quella naturalezza, fluidità e sicurezza che non ti fa pensare a come colpire proprio perché sai colpire in tutti i modi. Un tennista che ha dei deficit tecnici pensa a come colpire perché deve evitare ciò che non esegue bene.
  Giocatori professionisti che abbiano colpi sgraziati o brutti non ne ricordo ( ciò non toglie che potrebbero esserci) e per essere a quei livelli avranno fatto tutta la trafila tennistica classica (Sat, Accademie ecc) e lì ti insegnano a giocare veramente a tennis. Magari nel momento che diventi bravo bravo riesci a dare ai tuoi colpi il "marchio di fabbrica" personalizzando/variando qualcosa del colpo canonico.
Tornando al discorso del tennista fai da te, onestamente quello di miglior classifica che io conosca è un buon  4.1. Qual'è quello di miglior livello che avete mai visto? Vediamo se qualcuno  supererà il riferimento della nostro forum Maestro (honoris causa) Squalo. Wink Wink
Io ne ho visto uno 3.5 quindi siamo lì .... ma era talmente brutto da vedere che quando mio figlio, che lo conosceva, mi ha detto la classifica mi sono sentito male Very Happy
superpipp(a)
superpipp(a)

Messaggi : 3821
Data d'iscrizione : 27.08.12
Età : 64
Località : Vesuvio

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da squalo714 il Ven 12 Set 2014, 09:57

E cosa vogliamo dire di John Mcenroe? Certo erano altri tempi e c'erano altri materiali e altre velocità di palla...ma chi può avergli insegnato a giocare così?
Un magnifico autodidatta, non per nulla soprannominato "il genio" ma sicuramente l'antitesi della tecnica di base.
Non per questo brutto da vedere anzi...ma qualcuno che ha provato ad imitarlo anche a quei tempi io non l'ho visto. Grande.
squalo714
squalo714

Messaggi : 2245
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da Incompetennis il Ven 12 Set 2014, 11:57

Ecchecavolo ma allora disfiamo la conclusione di prima. Mc Enroe un mostro sacro del tennis definito un magnifico autodidatta e non è che Gilbert e Courier scherzino .
Insomma si può arrivare o no a diventare prof. da autodidatti (ovviamente baciati da una grande predisposizione naturale) perché non credo che qualcuno abbia insegnato loro a giocare in quella maniera.
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2924
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da squalo714 il Ven 12 Set 2014, 12:11

MSport ha scritto:
Incompetennis ha scritto:
  Giocatori professionisti che abbiano colpi sgraziati o brutti non ne ricordo  

te ne butto due al volo

brad gilbert n. 4  del mondo (parole di mac: "gioca a tennis come un cavernicolo")
jim courier n.1 del mondo

Mah, che giocasse proprio così male Gilbert a me non pare, per lo meno lo ricordo in una dimessa edizione degli internazionali d'Italia al foro in cui era addirittura la prima testa di serie dove perse subito miseramente. Ricordo che il cronista disse che Gilbert giocava troppo bene "come un maestro" per mettere in difficoltà l'avversario.
Devo leggermi il suo libro... study
squalo714
squalo714

Messaggi : 2245
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da MSport il Ven 12 Set 2014, 12:24

Incompetennis ha scritto:Ecchecavolo ma allora disfiamo la conclusione di prima. Mc Enroe un mostro sacro del tennis definito un magnifico autodidatta e non è che Gilbert e Courier scherzino .
Insomma  si può arrivare o no a diventare prof. da autodidatti (ovviamente baciati da una grande predisposizione naturale) perché non credo che qualcuno abbia insegnato loro a giocare in quella maniera.

E chccazzzz....

Signori, non cominciamo ad interpretare le cose ad minchiam....come d'abitudine . Very Happy

Già avete sfrangiato le palle con la questione del talento e cosa di intende per talento.....

Mo' non cominciamo anche con autodidatta please
Autodidatta
Chi si è dato una cultura o un’istruzione SENZA frequentare la scuola e SENZA l’aiuto di insegnanti.

Ora chi mi dimostra che Gilbert, courier e mac non hanno mai visto un maestro di tennis in vita loro........
Che poi abbiano interpretato e sviluppato in colpi in maniera personalissima e non replicabile per altri è tutta un'altra storia

Suvvia...... lol!
MSport
MSport

Messaggi : 2477
Data d'iscrizione : 17.09.11
Età : 49
Località : Trezzano S/N (MI)

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da superpipp(a) il Ven 12 Set 2014, 12:38

MSport ha scritto:
Incompetennis ha scritto:Ecchecavolo ma allora disfiamo la conclusione di prima. Mc Enroe un mostro sacro del tennis definito un magnifico autodidatta e non è che Gilbert e Courier scherzino .
Insomma  si può arrivare o no a diventare prof. da autodidatti (ovviamente baciati da una grande predisposizione naturale) perché non credo che qualcuno abbia insegnato loro a giocare in quella maniera.

E chccazzzz....

Signori, non cominciamo ad interpretare le cose ad minchiam....come d'abitudine . Very Happy

Già avete sfrangiato le palle con la questione del talento e cosa di intende per talento.....

Mo' non cominciamo anche con autodidatta please
Autodidatta
Chi si è dato una cultura o un’istruzione SENZA frequentare la scuola e SENZA l’aiuto di insegnanti.

Ora chi mi dimostra che Gilbert, courier  e mac non hanno mai visto un maestro di tennis in vita loro........
Che poi abbiano interpretato e sviluppato in colpi in maniera personalissima e non replicabile per altri è tutta un'altra storia

Suvvia...... lol!
MAMMAMIABELLA!!!!!
Ms mi trovi d'accordissimo con te ...... ed e' gia' la seconda volta ..... bah nella vita no si puo' mai dire .... lol! lol! Limiti dell'autodidatta 786556
superpipp(a)
superpipp(a)

Messaggi : 3821
Data d'iscrizione : 27.08.12
Età : 64
Località : Vesuvio

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da squalo714 il Ven 12 Set 2014, 12:46

Ok. Allora diciamo che a parte la tecnica di base i personalismi li avranno sviluppati da autodidatti ( talentuosi).. Very Happy

Anche perchè almeno Courier è uscito dall'Accademia di Bollettieri..qualche nozione l'avrà acquisita.
squalo714
squalo714

Messaggi : 2245
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da Incompetennis il Ven 12 Set 2014, 13:05

La discussione sul talento è stata tortuosa e controversa e resto della mia idea anche se ormai non ricordo quale sia !!! Old
Comunque, considerato il caratteraccio Limiti dell'autodidatta 420441 di msport non voglio impelagarmi in un'altra discussione con lui anche se so, in cuor mio, di avere ragione a prescindere. E tu Superp.. smetti di allearti e cercare compari Limiti dell'autodidatta 768460 ..... Io combatto le mie battaglie da solo nocomment .
Mi sembra giusto il primo rigo dell'ultimo post di Squalo e lo accetto come buona spiegazione Limiti dell'autodidatta 925962 .
Incompetennis
Incompetennis

Messaggi : 2924
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da superpipp(a) il Ven 12 Set 2014, 14:19

Incompetennis ha scritto: 1 - La discussione sul talento è stata tortuosa e controversa e resto della mia idea anche se ormai non ricordo quale sia !!! Old
Comunque, considerato il caratteraccio  Limiti dell'autodidatta 420441  di msport non voglio impelagarmi in un'altra discussione con lui anche se so, in cuor mio, di avere ragione a prescindere. 2 - E tu Superp.. smetti di allearti e cercare compari Limiti dell'autodidatta 768460 ..... Io combatto le mie battaglie da solo   nocomment .
Mi sembra giusto il primo rigo dell'ultimo post di Squalo e lo accetto come buona spiegazione  Limiti dell'autodidatta 925962 .
1) Se e' per questo neanche io mi ricordo qual'era la mia Very Happy
2) GELOSONEEEEEEEE tongue lol! lol! Very Happy
superpipp(a)
superpipp(a)

Messaggi : 3821
Data d'iscrizione : 27.08.12
Età : 64
Località : Vesuvio

Torna in alto Andare in basso

Limiti dell'autodidatta Empty Re: Limiti dell'autodidatta

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum