Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 5 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 5 Ospiti

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Racchetta definitiva
Da marco61 Ieri alle 23:07

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da max1970 Ieri alle 19:54

» Il servizio bistrattato
Da ace59 Ieri alle 10:02

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ieri alle 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Impresa impossibile
Da Riki66 Mar 30 Giu 2020, 13:46

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

» La regola che cambiereste
Da Tempesta Lun 22 Giu 2020, 10:22

» Opinioni
Da correnelvento Ven 19 Giu 2020, 14:46

» FEDERER MI COPIA!
Da Tempesta Gio 18 Giu 2020, 23:13

» Babolat Pure Aero 2019
Da Attila17 Gio 18 Giu 2020, 14:06

» Djkovic è al capolinea ?
Da correnelvento Gio 18 Giu 2020, 06:12

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

giustificazione

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da wetton76 il Dom 21 Nov 2010, 00:36

correnelvento ha scritto:
REPETITA JUVANT:



correnelvento ha scritto:Non bisogna essere un fine psicologo per affermare che nel tennis (ed in particolare in quello di basso livello) la giustificazione alla sconfitta è comune come le rondini a primavera.

Questo per una serie di ragioni che proverò ad analizzare.

La prima ragione è che nel tennis non esiste pareggio, quindi... ci sarà sempre, al termine di un incontro, un vincitore ed uno sconfitto. Il pareggio calcistico... che offre molti spunti di chiacchiera e divagazioni... non esiste.

In secondo luogo il Tennis è sport singolo, nel quale (al contrario degli sport di squadra) non si può "scaricare" la responsabilità della sconfitta sui propri compagni di squadra.

Al contrario degli sport di squadra... dove talvolta il più scarso può vincere (con un rigore negato... o qualche traversa..) nel Tennis il più forte (in quella occasione) vince sempre.

Abituare il proprio EGO, quindi, ad accettare la sconfitta è tutt'altro che semplice... ed è per questo che stimati professionisti (abituati sempre ad essere adulati ed attorniati da leccaculi) diventano isterici nel campo da tennis. sono come dei bambini viziati che fanno un capriccio.

Un altro fattore importante nel non accettare la sconfitta è la totale mancanza di obiettività nel giudicarsi come giocatore... questo è grosso fattore di stress, in quanto non ci si capacita di come si possa perdere con un giocatore ERRONEAMENTE giudicato più scarso di noi. La stragrande maggioranza dei tennisti amatoriali crede di essere MOLTO più forte di quanto lo sia effettivamente.

Per i motivi sopra esposti molti tennisti usano uno stratagemma psicologico: LA GIUSTIFICAZIONE.

Attribuiscono la sconfitta a cause esterne che NULLA hanno a che fare con la sconfitta...

RACCHETTA non adeguata
INCORDATURA tesa/lente
PALLINE veloci/lente
CONDIZIONI METEO vento, sole, buio
MALANNI gomito, spalla..
LAVORO INTENSO fino a tarda notte
AVVERSARIO che manda fuori palla con pallettoni

Naturalmente chi usa questi stratagemmi si rende sgradevole ai propri avversari, ai quali non viene riconosciuto il merito della vittoria... e suscitano pure l'ilarità dei propri compagni d'arme, che se la rideranno quando l'interessato abbandonerà la discussione.

Nella mia (purtroppo lunga) carriera agonista di basso (bassissimo) livello sono arrivato ad una FERREA conclusione:


A NESSUNO, MA VERAMENTE A NESSUNO, INTERESSA LA GIUSTIFICAZIONE AD UNA SCONFITTA.

Quando si perde una partita, si fanno i complimenti all'avversario... e NON SI DEVONO TROVARE SCUSE.

Si analizza TECNICAMENTE la partita (meglio se con un Maestro) e si LAVORA par colmare le lacune.

Certo... questo è molto più faticoso che inventarsi una bella scusa e chiacchierare le ora su come il vento, le palline vecchie, le corde lente e la racchetta con inerzia troppo bassa siano state le cause della sconfitta.


MA HO TROVATO UN OTTIMO VIATICO A QUESTO:

Fatevi filmare da un amico con telecamera mentre giocate una partita di torneo impegnativa... non contro una pippa e neppure contro uno molto più forte. Fatevi filmare in una partita che TEMETE di perdere, contro un avversario del vostro livello. Fatevi filmare sul 5-4, magari del terzo set...

...miracolosamente capirete moltissime cose... e con tutta probabilità correrete da un bravo Maestro di Tennis.

Saluti dal vecchio Corre.

pirat

... oggi ho perso con un giocatore direi veramente poco SOCIEVOLE ... avrà avuto forse più di 50 anni, ma io cerco di rispettare tutti allo stesso modo a prescindere dall'età.
Già nel sorteggio per il campo lui si mette a 5 metri di distanza, io gli dico di avvicinarsi (ma manco mi sente!). Poi vinco al servizio uno dei primi game e lui mi dice che stiamo in PARITA' ... ma come?! Cioè secondo lui stavamo prima 15-40 e non 30-30 ... e io gli dico che la palla che aveva tirato glie l'avevo chiamata FUORI ... ma lui dice di non aver visto la mia chiamata! Più tardi, un suo tiro in diagonale che finisce fuori la linea laterale del campo, io lo chiamo OUT e lui mette quasi in dubbio la mia buona fede, alla fine per farlo contento ripetiamo il punto (sarebbe stato 15 pari) e si susseguono poi altre amenità del genere (tipo ad un certo punto mi dice che c'è una pallina in campo che dava fastidio, guarda caso appena dopo che ho tirato la botta vincente vicino la rete, e quindi secondo lui il punto è DA RIPETERE!!!!!) ... c'è stato anche un momento di VERO scontro VERBALE.
Alla fine cmq perdo 6-3 3-6 3-6 ... ma diciamo è come se avessi avuto dopo il primo set una sorta di blocco psicologico, quasi mi dovessi sentire in colpa di qualcosa ... ho pure cercato di parlare un po' durante la partita (ad es. dicendo il punteggio a voce alta, facendogli pure dei complimenti su alcuni colpi) ma lui stava in campo quasi con un atteggiamento AUTISTICO e SCOSTANTE, per capire se avevo mandato una palla lunga dovevo costringerlo a farlo PARLARE!!!
Era buono solo a mettere zizzania ...
Che dire Giovanni, tu come la vedi una partita del genere? Sicuramente sono certo di una cosa: se mi capita di rigiocarci NON AVRO' ALCUNA PIETA' giustificazione - Pagina 2 420441
eh eh eh eh ... qui non ti regala niente nessuno!!!! soprattutto gente come questo simpaticone con cui ho giocato nocomment

wetton76
wetton76

Messaggi : 519
Data d'iscrizione : 14.07.10
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da Stefano il Dom 21 Nov 2010, 00:48

Wetton, era una partita "amichevole"? Pensa che a me capita quasi ogni settimana in torneo!

Servizi che sono ace (ma dentro di 30 cm!) chiamati fuori, palle dentro di mezzo metro chiamate fuori e altre belle cosette.

Qualcuno si giustifica dicendo (alla fine, ovvio) "Scusa, ma non ci vedo bene...".

Ma cambia gli occhiali, porc#%&*(@! lol!

In ogni caso, qui da noi le chiamate sono a carico di chi e' su quel lato del campo. Se io chiamo una palla fuori, l'avversario non puo' venire dalla mia parte a guardare il segno (se c'e') a meno che io lo inviti, altrimenti perde il punto automaticamente.

Sono regole "strane"... Shocked
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 57
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da wetton76 il Dom 21 Nov 2010, 00:55

Stefano ha scritto:Wetton, era una partita "amichevole"? Pensa che a me capita quasi ogni settimana in torneo!

Servizi che sono ace (ma dentro di 30 cm!) chiamati fuori, palle dentro di mezzo metro chiamate fuori e altre belle cosette.

Qualcuno si giustifica dicendo (alla fine, ovvio) "Scusa, ma non ci vedo bene...".

Ma cambia gli occhiali, porc#%&*(@! lol!

In ogni caso, qui da noi le chiamate sono a carico di chi e' su quel lato del campo. Se io chiamo una palla fuori, l'avversario non puo' venire dalla mia parte a guardare il segno (se c'e') a meno che io lo inviti, altrimenti perde il punto automaticamente.

Sono regole "strane"... Shocked

Era una partita valida per la classifica sociale del circolo, che alla fine è stata regolarmente segnata in bacheca, proprio come fosse una di torneo ... la cosa di cui mi lamento io, non è tanto la palla dentro o la palla fuori, ma l'atteggiamento ANTI-SOCIEVOLE di questa persona ... uno così non mi era forse mai capitato ... e gioco a tennis dal 1991!!! Cmq avrò modo di rifarmi il giorno che dovessi incontrarlo nuovamente Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil
wetton76
wetton76

Messaggi : 519
Data d'iscrizione : 14.07.10
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da Stefano il Dom 21 Nov 2010, 00:59

Wow! Ottima " socialita' "! Gentaglia...

La prossima volta prendilo a pallate! Wink
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 57
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da wetton76 il Dom 21 Nov 2010, 01:04

Stefano ha scritto:Wow! Ottima " socialita' "! Gentaglia...

La prossima volta prendilo a pallate! Wink

Si infatti! La prossima volta che ci gioco magari gli faccio anche un pezzo come questo:



Very Happy Very Happy Very Happy

wetton76
wetton76

Messaggi : 519
Data d'iscrizione : 14.07.10
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da marco61 il Dom 21 Nov 2010, 01:11

Stefano ha scritto:

In ogni caso, qui da noi le chiamate sono a carico di chi e' su quel lato del campo. Se io chiamo una palla fuori, l'avversario non puo' venire dalla mia parte a guardare il segno (se c'e') a meno che io lo inviti, altrimenti perde il punto automaticamente.

Sono regole "strane"... Shocked
La regola è la stessa anche da noi, solo che pochissimi la conoscono davvero. Molti pensano di poter invadere il campo avversario come e quando vogliono, guai a dirgli che non possono farlo. L'unica differenza è che, per regolamento, invadendo il campo avversario non perderebbero il punto automaticamente, ma sarebbero prima soggetti ad ammonizione.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10981
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da Ospite il Dom 21 Nov 2010, 02:08

Uh che ?
se ho visto la palla diversamente ci vado e ci pianto pure le tende.
Una volta uno ci ha pure provato a fregarmi con la regoletta del campo, e la palla era come l'avevo vista io, mi son preso il punto a forza e se aggiungeva solo A lo stendevo giustificazione - Pagina 2 50797

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da Stefano il Dom 21 Nov 2010, 02:24

wik ha scritto:Uh che ?
se ho visto la palla diversamente ci vado e ci pianto pure le tende.
Una volta uno ci ha pure provato a fregarmi con la regoletta del campo, e la palla era come l'avevo vista io, mi son preso il punto a forza e se aggiungeva solo A lo stendevo giustificazione - Pagina 2 50797

Very Happy Very Happy Very Happy
Stefano
Stefano

Messaggi : 4598
Data d'iscrizione : 01.11.10
Età : 57
Località : Melbourne-Australia

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da correnelvento il Dom 21 Nov 2010, 08:36

wik ha scritto:Uh che ?
se ho visto la palla diversamente ci vado e ci pianto pure le tende.
Una volta uno ci ha pure provato a fregarmi con la regoletta del campo, e la palla era come l'avevo vista io, mi son preso il punto a forza e se aggiungeva solo A lo stendevo giustificazione - Pagina 2 50797

Allora questa è BOXE, non tennis! giustificazione - Pagina 2 786556
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16780
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da Ospite il Dom 21 Nov 2010, 10:33

Se uno cerca di inchiappettarmi in malafede di proposito te non hai idea di cosa divento.
C'è gente qui che passa a 30 mt di distanza quando mi vede e non mi saluta ormai da secoli Twisted Evil

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da correnelvento il Dom 21 Nov 2010, 10:49

wik ha scritto:Se uno cerca di inchiappettarmi in malafede di proposito te non hai idea di cosa divento.
C'è gente qui che passa a 30 mt di distanza quando mi vede e non mi saluta ormai da secoli Twisted Evil

Non ti perderai certo molto... visto che saranno dei caxxoni!
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16780
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da vale il Dom 21 Nov 2010, 11:51

marco61 ha scritto:
Stefano ha scritto:

In ogni caso, qui da noi le chiamate sono a carico di chi e' su quel lato del campo. Se io chiamo una palla fuori, l'avversario non puo' venire dalla mia parte a guardare il segno (se c'e') a meno che io lo inviti, altrimenti perde il punto automaticamente.

Sono regole "strane"... Shocked
La regola è la stessa anche da noi, solo che pochissimi la conoscono davvero. Molti pensano di poter invadere il campo avversario come e quando vogliono, guai a dirgli che non possono farlo. L'unica differenza è che, per regolamento, invadendo il campo avversario non perderebbero il punto automaticamente, ma sarebbero prima soggetti ad ammonizione.

si ma ti deve fare vedere un segno credibile.. ho assistito a robe tipo: uno la chiama fuori e l'altro non concorda , si gira verso un amico nel pubblico e dice " la prossima la chiamo fuori anche se è dentro di un metro " ed infatti fa così. siccome ognuno ha giurisdizione nel suo campo .... è il limite del tennis , l'arbitro sarebbe fondamentale.

a proposito delle scuse che si diceva inizialmente, io ho notato che uno dice quello che vuole . faccio un esempio all'ordine del giorno . parli con qualcuno di incontri con un terzo conosicuto ad entrambi. gli chiedi i punteggi soliti con lui e ti risponde : l'ho sempre battuto... gli do sempre tipo 62 61 , poi lo chiedi a questo e ti dice : una volta vince lui una volta io....oppure , normalmente finisce tipo 75 64 ................
vale
vale

Messaggi : 256
Data d'iscrizione : 15.12.09
Età : 48

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da zaphod il Dom 21 Nov 2010, 12:09

Ritornando al discorso delle giustificazioni... è facile cascarci ma sarà per educazione e rispetto di solito queste giustificazioni le tengo per me nelle mie riflessioni (lo so è QUASI altrettanto grave) non mi sognerei mai di esternarle al mio avversario (a a qualcun altro) dopo la sconfitta. Al massimo cerco di analizzare obbiettivamente alcune situazione tecniche. In linea di massima poi anche queste giustificazioni a livello interiore rimangonio solo a caldo poi lo spirito auto(iper)critico mi riporta a focalizzarmi sui miei difetti.

Certo è che alle volte è difficile rendersi conto dei difetti tecnici. Ad esempio ritornando a giocare sto combattendo molto con il servizio facendo molta confusione (cambiando di continuo il movimento) e con la unica consapevolezza di non avere questo fondamentale abbastanza incisivo. Ieri mi sono filmato e tutto mi è sembrato più chiaro, con dei motivi tecnici evidenti per cui non sviluppo abbastanza potenza.
Rivedersi e osservare i propri difetti è doloroso perchè spesso non si ha la sensazione di compiere errori tecnici ma magari si pensa solamente di non avere abbastanza potenza nel braccio. Però aiuta, molto.
zaphod
zaphod

Messaggi : 1066
Data d'iscrizione : 08.10.10
Età : 40
Località : Italia

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da marco61 il Dom 21 Nov 2010, 12:48

vale ha scritto:
marco61 ha scritto:
Stefano ha scritto:

In ogni caso, qui da noi le chiamate sono a carico di chi e' su quel lato del campo. Se io chiamo una palla fuori, l'avversario non puo' venire dalla mia parte a guardare il segno (se c'e') a meno che io lo inviti, altrimenti perde il punto automaticamente.

Sono regole "strane"... Shocked
La regola è la stessa anche da noi, solo che pochissimi la conoscono davvero. Molti pensano di poter invadere il campo avversario come e quando vogliono, guai a dirgli che non possono farlo. L'unica differenza è che, per regolamento, invadendo il campo avversario non perderebbero il punto automaticamente, ma sarebbero prima soggetti ad ammonizione.

si ma ti deve fare vedere un segno credibile.. .
Assolutamente no. La regola dice che bisogna concedere all'avversario il beneficio del dubbio. Ossia, chiamo la palla fuori solo se ne sono sicuro. Nessuno può obbligarmi a tenere d'occhio un segno quando sono sicuro della mia chiamata. Sono io che controllo un segno dubbio proprio per avere la certezza che sia fuori. Ma nel momento in cui chiamo l'out, sono solo io a decidere se dover mostrare un segno oppure no. Se il mio avversario chiede al giudice di verificare la chiamata, e io rispondo che non so quale sia il segno perchè sono certo che era fuori e non l'ho tenuto d'occhio, vale comunque la mia chiamata e il punto è mio. Diverso se, nel dubbio, acconsento a mostrare un segno. Allora il giudice è chiamato a giudicare la palla che io gli mostro.
In sostanza, se voglio rubare un punto, nessuno può impedirmi di farlo. Ovvio che se il giudice è presente al match, pur non essendone arbitro, e si accorge di una chiamata irregolare, può intervenire autonomamente e nel caso anche ammonire il giocatore scorretto.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10981
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da casa il Dom 21 Nov 2010, 14:21

marco61,
anch'io la pensavo come te, ma le interpretazioni fit sono diverse!

leggi qui!

http://www.stratennis.com/forum/viewtopic.php?t=10255


casa

Messaggi : 335
Data d'iscrizione : 21.12.09
Età : 45
Località : rimini

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da marco61 il Dom 21 Nov 2010, 16:56

L'unica cosa su cui si è d'accordo è che all'avversario va concesso il beneficio del dubbio. Nel momento in cui chiamo la palla fuori, secondo questo principio, sono sicuro che sia effettivamente fuori, e questo dovrebbe troncare ogni discussione.
Lo stesso codice non prevede che all'avversario sia concesso il beneficio della truffa.
Faccio un esempio: palla fuori due metri che io non guardo nemmeno; l'avversario mi chiede di mostrargli il segno che ovviamente non trovo. Interviene il GA il quale, secondo il principio del beneficio del dubbio, dal momento che non sono in grado di mostrare il segno, assegna il punto al mio avversario.
Ok, se è così, al primo match point di una partita tirata, invece di giocarmelo col patema d'animo, tiro una pallata fuori 3 metri. Dal momento che il mio avversario non si preoccuperà di tenere d'occhio il segno, chiamo il GA e mi faccio assegnare il punto perchè non mi viene mostrato un segno che io ho diritto di poter verificare.
Più che un'iterpretazione della FIT mi sembra un'interpretazione personale del Sig. Giamberini, il quale, per quanto rivesta un ruolo importante all'interno della FIT, afferma di non esser certo che i colleghi GA possano decidere di operare nello stesso modo.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10981
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da correnelvento il Dom 21 Nov 2010, 17:06

marco61 ha scritto:L'unica cosa su cui si è d'accordo è che all'avversario va concesso il beneficio del dubbio. Nel momento in cui chiamo la palla fuori, secondo questo principio, sono sicuro che sia effettivamente fuori, e questo dovrebbe troncare ogni discussione.
Lo stesso codice non prevede che all'avversario sia concesso il beneficio della truffa.
Faccio un esempio: palla fuori due metri che io non guardo nemmeno; l'avversario mi chiede di mostrargli il segno che ovviamente non trovo. Interviene il GA il quale, secondo il principio del beneficio del dubbio, dal momento che non sono in grado di mostrare il segno, assegna il punto al mio avversario.
Ok, se è così, al primo match point di una partita tirata, invece di giocarmelo col patema d'animo, tiro una pallata fuori 3 metri. Dal momento che il mio avversario non si preoccuperà di tenere d'occhio il segno, chiamo il GA e mi faccio assegnare il punto perchè non mi viene mostrato un segno che io ho diritto di poter verificare.
Più che un'iterpretazione della FIT mi sembra un'interpretazione personale del Sig. Giamberini, il quale, per quanto rivesta un ruolo importante all'interno della FIT, afferma di non esser certo che i colleghi GA possano decidere di operare nello stesso modo.

Condivido, senza se e senza ma... quello scritto da Marco.
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16780
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da casa il Dom 21 Nov 2010, 22:06

marco61 ha scritto:L'unica cosa su cui si è d'accordo è che all'avversario va concesso il beneficio del dubbio. Nel momento in cui chiamo la palla fuori, secondo questo principio, sono sicuro che sia effettivamente fuori, e questo dovrebbe troncare ogni discussione.
...

è quello che sostengo anche io e che ho cercato di spiegare a giamberini! Rolling Eyes


marco61 ha scritto:...
Più che un'iterpretazione della FIT mi sembra un'interpretazione personale del Sig. Giamberini, il quale, per quanto rivesta un ruolo importante all'interno della FIT, afferma di non esser certo che i colleghi GA possano decidere di operare nello stesso modo.

è vero, ma è ciò che insegna ai corsi di formazione dei GA quindi non sarà il solo ad interpretare in quel modo! No

continuo a pensare che quella di giamberini sia una interpretazione sbagliata ma se è così, sbraccia pure quanto vuoi sul match point! Cool

casa

Messaggi : 335
Data d'iscrizione : 21.12.09
Età : 45
Località : rimini

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da marco61 il Dom 21 Nov 2010, 23:00

Casa, ho appena pubblicato un post sul blog della FIT a proposito di questa questione. Non è ancora uscito, ma sono sicuro che ne leggeremo delle belle.

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10981
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da marco61 il Dom 21 Nov 2010, 23:07

marco61 ha scritto:Casa, ho appena pubblicato un post sul blog della FIT a proposito di questa questione. Non è ancora uscito, ma sono sicuro che ne leggeremo delle belle.
Eccolo: http://www.federtennis.it/TribunaApertaBlog.asp?IDPost=1535

_________________
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 10981
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 58
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da casa il Lun 22 Nov 2010, 09:29

bravo marco61 ottima idea.

intanto ho letto la risposta di "super tennis" ed è come la pensiamo noi!
spero che sia un GA!

aspettiamo altre risposte (magari ufficiali)

ciao

EDIT
"pallonetto" da ragione a giamberini.

serve una risposta di un organo ufficiale FIT!

No

casa

Messaggi : 335
Data d'iscrizione : 21.12.09
Età : 45
Località : rimini

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da Feliciano il Lun 22 Nov 2010, 13:28

Credo siate andati un pochino off topic. Rolling Eyes


Per tornare in argomento, vorrei dire una cosa allo zio Corre.
È inutile che ti danni con i personaggi che inventano scuse per giustificare le loro debacle. Quelli sono fatti così.
Non gli interessa migliorare perché altrimenti farebbero ragionamenti di tutt'altro tipo.
Sicuramente non hanno fatto sport agonistico in età adolescenziale e nemmeno dopo. Alcune cose o te le fanno entrare in testa a quell'età o non le apprendi più.

Feliciano
Feliciano

Messaggi : 967
Data d'iscrizione : 03.11.10
Età : 39

http://www.albertoponturo.it

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da correnelvento il Lun 22 Nov 2010, 13:38

Albytao ha scritto:Credo siate andati un pochino off topic. Rolling Eyes


Per tornare in argomento, vorrei dire una cosa allo zio Corre.
È inutile che ti danni con i personaggi che inventano scuse per giustificare le loro debacle. Quelli sono fatti così.
Non gli interessa migliorare perché altrimenti farebbero ragionamenti di tutt'altro tipo.
Sicuramente non hanno fatto sport agonistico in età adolescenziale e nemmeno dopo. Alcune cose o te le fanno entrare in testa a quell'età o non le apprendi più.


Concordo, Alby.

Ma penso altresì che ci sia una componente caratteriale.

Molti giocatori che conosco, che non hanno MAI fatto sport agonistico da ragazzi, sono assolutamente immuni da giustificazioni varie.

Poi io, essendo fondamentalmente un "romantico"... continuo, presso il mio Circolo, a fare "opera di dissuasione" dall'insana abitudine della giustificazione alla sconfitta.

E mi vanto, in alcuni rari casi, di esserci riuscito.
correnelvento
correnelvento

Messaggi : 16780
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : .

Torna in alto Andare in basso

giustificazione - Pagina 2 Empty Re: giustificazione

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum