TENNISTEAM
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Chi è online?
In totale ci sono 9 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 9 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 320 il Dom 25 Lug 2021, 13:48
Ultimi argomenti attivi
» R. I. P. Nick Bollettieri
Da slaze Ieri alle 12:18

» Stefanos Tsitsipas
Da spalama Dom 04 Dic 2022, 20:58

» Verdasco e doping
Da correnelvento Dom 04 Dic 2022, 11:37

» Lorenzo Musetti
Da spalama Ven 02 Dic 2022, 20:22

» Coppa Davis
Da MacP Gio 01 Dic 2022, 11:03

» Artengo TR990 Power Pro o Artengo TR990 Pro
Da st13 Mer 30 Nov 2022, 21:15

» Aliassime la meteora del tennis
Da correnelvento Mar 29 Nov 2022, 10:34

» Felix Auger Aliassime
Da correnelvento Mar 29 Nov 2022, 10:27

» Lorenzo Sonego
Da Pinox Lun 28 Nov 2022, 20:44

» Atp finals
Da slaze Lun 28 Nov 2022, 13:07

» Scommettere sul tennis...sì o no?
Da Juan8574 Lun 28 Nov 2022, 12:21

» Mansour Bahrami
Da nw-t Dom 27 Nov 2022, 23:36

» Ma le racchette sono migliorate realmente negli ultimi anni?
Da spalama Ven 25 Nov 2022, 11:41

» Nadal è al capolinea?
Da paoletto Gio 24 Nov 2022, 18:46

» Alloggio a Brescia 8/10 dicembre
Da marco61 Dom 20 Nov 2022, 06:54

» Rovesci bimani
Da veterano Gio 17 Nov 2022, 01:01

» rovescio ad una mano
Da Davidev88 Lun 14 Nov 2022, 21:54

» United Cup
Da correnelvento Lun 14 Nov 2022, 18:59

» NextGen
Da spalama Dom 13 Nov 2022, 08:35

» Nuove corde per U12/14
Da marco61 Ven 11 Nov 2022, 21:55

» Pure Aero 2022
Da nw-t Ven 11 Nov 2022, 20:29

» Asini da circolo: quello che dice "non sa fare un rovescio in top"
Da yatahaze Mer 09 Nov 2022, 08:42

» Holger Rune
Da yatahaze Mar 08 Nov 2022, 14:30

» Qualche incordatore in provincia di Salerno?
Da giascuccio Lun 07 Nov 2022, 17:36

» Mercatini in rete
Da wetton76 Dom 06 Nov 2022, 19:34

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

+12
superpipp(a)
MSport
Titanic
spalama
pro-t-one
Simba
seneca85
jjoe81
miguel
cignoblu
marco61
Nessuno
16 partecipanti

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Successivo

Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da Ospite Gio 29 Ott 2015, 08:16

Potenza

Uno dei concetti usati più spesso è quello di potenza. Ma cosa si intende per potenza? Naturalmente il tennis non è uno sport come il lancio del giavellotto, dove si tratta di tirare il più forte possibile, e normalmente i giocatori non cercano la massima velocità possibile (tranne forse nella prima di servizio), per non perdere il controllo.

Marat Safin
Marat Safin con la sua Head Prestige, una racchetta che non gioca da sola…

Inoltre, una racchetta non gioca da sola, per cui questo concetto presenta l’ambiguità dovuta al fatto che la “potenza” verrà generata dal braccio che la impugna, e diversi giocatori saranno in grado di produrre risultati diversi. Dunque, anche se può sembrare banale, è bene ricordare che la potenza dipende dal giocatore, non dalla racchetta. Il fatto che la racchetta non giochi da sola, comporta poi l’altrettanto ovvia conseguenza che quello che conta non sono tanto le caratteristiche “in sé” della racchetta, ma la sua interazione con il giocatore. Per cui un giocatore potrebbe trovare più “potente” una racchetta che trova confortevole, perché tenderà a colpire più forte, anche se magari tenderà ad attribuire la maggiore potenza alla racchetta, più che alla sua interazione con essa.

Comunque, se con potenza intendiamo la capacità di una racchetta di generare la massima velocità di palla, si deve dire una cosa che può apparire sorprendente, e cioè che tutte le racchette offrono sostanzialmente la stessa potenza.

Ad esempio, è stato dimostrato che con le vecchie racchette di legno è possibile servire più o meno alla stessa velocità con cui si serve con le racchette moderne. Quello che varia semmai è la facilità con cui con queste ultime si riesce a servire trovando un buon compromesso tra potenza e controllo, facilità che consente di spingere con meno timore di sbagliare e con più successo.

A livello teorico, due grandezze che possono essere utilizzate per misurare la “potenza” di una racchetta sono il peso e l’inerzia, perché indicano la capacità della racchetta, a parità di altre condizioni, di trasferire una maggiore quantità di energia alla palla, nelle due componenti in cui può essere diviso il moto di una racchetta, cioè rispettivamente quello lineare e quello rotazionale. A parità di velocità della racchetta, sarà più potente, cioè imprimerà una maggiore velocità alla palla, una racchetta più pesante e/o dotata di maggiore inerzia. Ma è anche vero che una racchetta più leggera e/o una dotata di minore inerzia sarà più maneggevole e dunque potrà essere usata a velocità maggiori. Dunque per la maggior parte delle racchette in commercio, se si esclude quelle juniores, il peso o l’inerzia non influiscono sulla capacità di produrre potenza, anche se solo i più forti sapranno maneggiare le racchette più pesanti e quelle dotate della maggiore inerzia.

Una differenza va comunque fatta tra la prima di servizio, dove si può cercare di imprimere alla racchetta la massima velocità possibile, e gli altri colpi, dove si tende ad usare la racchetta ad una velocità controllata. Nel primo caso il peso conta meno, perché una racchetta più leggera potrà essere mossa a velocità maggiori, mentre nel secondo una racchetta più pesante può rivelarsi più potente, posto che si riesca a muoverla alla velocità a cui si è abituati. Infatti spesso i giocatori hanno un movimento “registrato” in termini di ampiezza e velocità, per cui potrebbero tendere ad usare le diverse racchette allo stesso modo, trovando pertanto più “potente” quella che meglio si confà alle loro caratteristiche, cioè la più pesante tra quelle che riescono a maneggiare con facilità (e qui torna la famosa regola di Jack Kramer…).

Vi è poi un tipo di racchette (leggere e sbilanciate verso la testa, magari rigide e dal piatto corde ampio), che viene considerato “potente”: in realtà in questo caso si vuole intendere che la racchetta è in grado di generare una discreta velocità senza grande sforzo. In questo caso più che di potenza in senso assoluto, dovremmo parlare di facilità di gioco.

Un altro concetto che può essere collegato a quello di potenza è il coefficiente di restituzione, che indica la capacità della racchetta di restituire la più alta percentuale di energia (o meglio la più alta velocità) rispetto a quella generata dall’impatto. Il coefficiente di restituzione dipende dalla rigidità del telaio, dall’ampiezza del piatto corde e (all’inverso) dallo schema di incordatura, oltre che dal punto in cui si impatta la palla.[1] Tuttavia le differenze tra le racchette in questo aspetto sono poche, per cui è ottimistico pensare di poter “tirare più forte” con una racchetta solo perché è in grado di restituire una percentuale più elevata della velocità iniziale.

Una racchetta rigida o dal bilanciamento alto avrà più che altro il centro di massima restituzione più alto e dunque sarà, a parità di altre condizioni, più “potente” nel servizio, dove si tende a colpire la palla nella parte alta del piatto corde, verso la punta;[2] oppure potrà essere “potente” nei colpi da fondo perché avrà il centro di massima restituzione più alto e dunque più vicino al centro del piatto corde, dove si colpisce la maggior parte delle volte.

Una racchetta dal piatto corde ampio avrà a parità di altre condizioni un coefficiente di restituzione più grande e un’area di buona restituzione più ampia.

Una racchetta considerata in grado di “perdonare” i colpi decentrati, sarà dotata di un’ampia area ad elevato coefficiente di restituzione, e dunque sarà dotata di un piatto corde ampio. Questa caratteristica sarà apprezzata da giocatori non esperti che tendono a colpire la con una certa frequenza la palla al di fuori dal centro del piatto corde. Noi non consideriamo comunque utile affidarsi alla capacità di “perdonare”, per cui non riteniamo consigliabile una racchetta dal piatto corde molto ampio: è preferibile cercare di migliorare il proprio stato di forma atletico (se il problema è che non si arriva in tempo sulla palla), oppure la propria tecnica, che si può sempre migliorare a tutte le età.

Una racchetta leggera, rigida e dal piatto corde ampio non può essere considerata “potente” in sé, nel senso che non sarà in grado di generare in senso assoluto velocità di palla significativamente più elevate, ma più che altro consentirà anche a chi non ha molta forza, a chi gioca con movimenti brevi e lenti e a chi spesso non colpisce la palla al centro del piatto corde (dunque a giocatori principianti o intermedi), di ottenere comunque dei colpi discreti. Per chi gioca a velocità più elevate però, una racchetta di questo tipo mostrerà tutti i suoi limiti, comportando scarso controllo ed elevato shock. Tanto è vero che i professionisti non usano questo tipo di racchette.

In sintesi, una racchetta non si sceglie per la potenza, ma per la maneggevolezza, la stabilità e la riduzione dello shock, e poi eventualmente anche per le sensazioni che dà e le esigenze di gioco personali.



Da il sito : altervista tuttoracchette

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da Nessuno Gio 29 Ott 2015, 14:00

correnelvento ha scritto:Potenza

Uno dei concetti usati più spesso è quello di potenza. Ma cosa si intende per potenza? Naturalmente il tennis non è uno sport come il lancio del giavellotto, dove si tratta di tirare il più forte possibile, e normalmente i giocatori non cercano la massima velocità possibile (tranne forse nella prima di servizio), per non perdere il controllo.

Marat Safin
Marat Safin con la sua Head Prestige, una racchetta che non gioca da sola…

..........................................................


Da il sito : altervista tuttoracchette

Ma allora non é farina del tuo sacco.............

Per un attimo ho pensato che tu fossi diventato veramente cazzuto  Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi 786556

Nessuno

Messaggi : 3431
Data d'iscrizione : 06.07.11
Età : 100
Località : .

Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da Ospite Gio 29 Ott 2015, 15:07

Bertu ha scritto:
correnelvento ha scritto:Potenza

Uno dei concetti usati più spesso è quello di potenza. Ma cosa si intende per potenza? Naturalmente il tennis non è uno sport come il lancio del giavellotto, dove si tratta di tirare il più forte possibile, e normalmente i giocatori non cercano la massima velocità possibile (tranne forse nella prima di servizio), per non perdere il controllo.

Marat Safin
Marat Safin con la sua Head Prestige, una racchetta che non gioca da sola…

..........................................................


Da il sito : altervista tuttoracchette

Ma allora non é farina del tuo sacco.............

Per un attimo ho pensato che tu fossi diventato veramente cazzuto  Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi 786556

Impossibile, sia metaforicamente, sia MATERIALMENTE! pirat

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da marco61 Gio 29 Ott 2015, 21:14

correnelvento ha scritto:
In sintesi, una racchetta non si sceglie per la potenza, ma per la maneggevolezza, la stabilità e la riduzione dello shock, e poi eventualmente anche per le sensazioni che dà e le esigenze di gioco personali.
Praticamente la fotosintesi della mia attuale POG da 380 grammi bilanciata a 28 cm. E' maneggevole, stabile, zero vibrazioni e sensibilità. Avevo smesso di giocarci perchè la ritenevo poco potente ed ho cercato altro attraverso rigidità e bilanciamento avanzato. Ma adesso (per me) è perfetta.


Tecnico dei materiali Fitp
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 11517
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 61
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da Ospite Ven 30 Ott 2015, 07:04

Non ho alcun dubbio, Marco.
Uno che, come te, imposta il gioco con un eccellente rovescio in back... come può usare una racchetta LEGGERA con successo?

Il back necessita di peso!

POG Racca fantastica

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da cignoblu Ven 30 Ott 2015, 13:37

380g bilanciata a 28... silicone nel manico?
cignoblu
cignoblu

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 09.05.11
Località : Lecce

Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da marco61 Ven 30 Ott 2015, 14:18

cignoblu ha scritto:380g bilanciata a 28... silicone nel manico?
Sì, circa 50 grammi.


Tecnico dei materiali Fitp
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 11517
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 61
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da Ospite Ven 30 Ott 2015, 14:21

marco61 ha scritto:
cignoblu ha scritto:380g bilanciata a 28... silicone nel manico?
Sì, circa 50 grammi.

Marco: qundi 380 nuda...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da marco61 Ven 30 Ott 2015, 15:25

Non ricordavo con esattezza. Il telaio è sui 325 nudo, ora è a 388:

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi 20zbuo5


Tecnico dei materiali Fitp
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 11517
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 61
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da miguel Ven 30 Ott 2015, 15:32

50 mi pare veramente tanto. con 15/20 grammi in meno e magari un bilanciamento verso 30 in non sarebbe stata la stessa cosa ?
miguel
miguel

Messaggi : 5811
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 56
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da cignoblu Ven 30 Ott 2015, 16:07

380 nuda ??? Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi 106988
Con il dovuto rispetto, non credo che con un peso simile si possa sostenere un vero match.
Se così non fosse... corro subito in ferramenta !
cignoblu
cignoblu

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 09.05.11
Località : Lecce

Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da Ospite Ven 30 Ott 2015, 16:25

cignoblu ha scritto:380 nuda ???  Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi 106988
Con il dovuto rispetto, non credo che con un peso simile si possa sostenere un vero match.
Se così non fosse... corro subito in ferramenta !

Il telaio è molto pesante, ma ci si può giocare dato il balance molto basso...

Mi resta il dubbio che, con un custom così sbilanciato in basso, la testa possa perdere stabilità...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da cignoblu Ven 30 Ott 2015, 17:01

Potrei anche sbagliare ma non credo che la testa possa perdere stabilità poichè la massa dell'ovale rimane invariata... Penso piuttosto possa influenzare la velocità della testa della racchetta (...chiusura in avanti dopo l'impatto).
...ovviamente non ci metterei la mano sul fuoco Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi 786556
cignoblu
cignoblu

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 09.05.11
Località : Lecce

Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da jjoe81 Ven 30 Ott 2015, 17:35

correnelvento ha scritto:
Mi resta il dubbio che, con un custom così sbilanciato in basso, la testa possa perdere stabilità...

Così facendo, appesantendo tantissimo il manico, non si tende anche ad abbassare troppo lo sweetspot??? oppure ho detto una castroneria? Rolling Eyes
jjoe81
jjoe81

Messaggi : 426
Data d'iscrizione : 19.03.12
Età : 41
Località : Ivrea

Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da Ospite Ven 30 Ott 2015, 18:18

No
È corretto...
Può essere un vantaggio per chi colpisce basso nel piatto corde

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da marco61 Ven 30 Ott 2015, 22:53

Come ho scritto nel topic dedicato, provare per credere.
Teoricamente un telaio da 350 gr. bilanciato a 31 cm. dovrebbe dare più o meno la stessa resa di 380 gr. a 28 cm, ma per me non è stato così.
Il peso totale importante si fa sentire nel back e nel servizio, e anche il mio dritto ne trae vantaggio e, a detta di tutti i miei comuni avversari, è decisamente migliorato.


Tecnico dei materiali Fitp
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 11517
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 61
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da seneca85 Ven 30 Ott 2015, 23:05

E la tensione delle corde l'hai lasciata invariata o hai abbassato di qualche kg?
Di solito con un bilanciamento così arretrato se pressato e costretto a giocare con appoggi non perfetti è frequente ritrovarsi a giocare troppo corto permettendo all'avversario di entrare in campo.

seneca85

Messaggi : 441
Data d'iscrizione : 26.09.10

Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da marco61 Ven 30 Ott 2015, 23:45

Al momento gioco con monofilo tirato a 22 kg. Ho un po' di corde da smaltire e le voglio adoperare. Poi tornerò al budello che con la POG va a nozze. Non ho comunque sentito la necessità di variare la tensione.


Tecnico dei materiali Fitp
Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 11517
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 61
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da pro-t-one Dom 01 Nov 2015, 23:15

Non ho mai visto alcun pro moderno giocare con 380g...... ma detto questo perchè oggi si prediligono pesi "umani" o meglio più contenuti rispetto al passato?

I vantaggi in termini di stabilità sono necessariamente ridotti in termini di possibilità di accelerare l'attrezzo con costanza e rendimento uniforme nel tempo.

La potenza è sempre necessariamente legata ad una cosa in maniera prevalente che si chiama VELOCITA' DI BRACCIO.
Non lo dico io ma la fisica e la dinamica.

L'energia varia linearmente con l'incremento di massa ma sopratutto con il quadrato della velocità dunque nel dubbio sempre prediligere la velocità di braccio al peso.
Ovvio che se riesci a swingare nel tempo con la medesima velocità di un attrezzo leggero.... i vantaggi sono diretti ed evidenti in temini di pesantezza di palla.

La racchetta con l'incremento di peso aumenta la propria resa con una formuletta che esprime il coefficiente di risposta:
ACOR: (0,88-(56/Wrcq))/(1+(56/Wrcq))

dove: Wrcq= massa equivalente in fase di impatto (hittingweight)

In buona sostanza.....
Vuoi incrementare la tua velocità di palla di 10km/h?
Hai due strade possibili
Incremento del peso di 80g a parità di velocità di swing
Incremento di velocità di braccio di 6km/h

Oppure una via di mezzo!
Incremento di 4km/h e 20g di racchetta..... (in medio stat virtus)


Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Logo_p17
IRSA    PRO STRINGER
IRSA    RACQUET TECHNICIAN
IRSA    TOURNAMENT STRINGER
ERSA   MASTER RACQUET TECHNICIAN
ERSA   PROFESSIONAL TOURNAMENT STRINGER
UKRSA PROFESSIONAL STRINGER
UKRSA RACKET TECHNICIAN
pro-t-one
pro-t-one

Messaggi : 367
Data d'iscrizione : 11.10.14
Età : 50
Località : Cesena (FC)

http://www.pro-t-one.it

Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da Simba Dom 01 Nov 2015, 23:28

Dubbi tolti! cheers


USRSA MRT
Simba
Simba

Messaggi : 3971
Data d'iscrizione : 29.04.11
Località : Verona

Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da Ospite Lun 02 Nov 2015, 07:03

Nel caso specifico di Marco però i gr sono aggiunti al manico, per cui la testa della racchetta gli può uscire davvero più veloce.
Il discorso di Gabriele va applicato più in relazione allo swingweight che al peso in sé.
Ed è sempre i relazione allo swing personalissimo di ogni giocatore che può accellerare al meglio la testa con un bilanciamento più o meno arretrato.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da pro-t-one Lun 02 Nov 2015, 08:28

In linea generale può essere vero perché l'aumento di peso è bilanciato dall'arredamento del bilanciamento.
Certo che per incrementi di peso limitato gli effetti sono quasi certi ma per "botte" da 20 30 grammi.....


Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Logo_p17
IRSA    PRO STRINGER
IRSA    RACQUET TECHNICIAN
IRSA    TOURNAMENT STRINGER
ERSA   MASTER RACQUET TECHNICIAN
ERSA   PROFESSIONAL TOURNAMENT STRINGER
UKRSA PROFESSIONAL STRINGER
UKRSA RACKET TECHNICIAN
pro-t-one
pro-t-one

Messaggi : 367
Data d'iscrizione : 11.10.14
Età : 50
Località : Cesena (FC)

http://www.pro-t-one.it

Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da MSport Lun 02 Nov 2015, 08:50

io rimango dell'idea che in generale 380 gr sono un peso poco gestibile
il caso di marco è un caso particolare dove la racchetta effettua un movimento a pendolo molto old style, caso tipico di dritto sotto la palla, col braccio molto aderente al fianco dx

quando la racchetta dovesse invece muoversi nello spazio, e non più prettamente dall'alto in basso, ma allontanarsi dal corpo (gomito che si allontana e il peso che quindi grava tutto sull'avambrccio) e soprattutto da destra a sx (windshield) e in avanti, movimento tipico delle posizioni semi open e open, allora secondo me son dolori


Meglio un giorno da Vanni che 100 da Fognini.
MSport
MSport

Messaggi : 2477
Data d'iscrizione : 17.09.11
Età : 51
Località : Trezzano S/N (MI)

Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da spalama Lun 02 Nov 2015, 09:49

Mah....sarò ripetitivo ma ho avuto la racchetta di un pro francese, una PD imbottita di silicone nel manico e non so quanti strati di piombo sotto il bumper, che pesava 376 grammi (incordata) senza il grip ma con due overgrip sovrapposti sul manico, quindi con grip ed overgrip sicuramente andava sopra i 380 grammi.
Ho posseduto 3 Head Tgk 269.1 pj Istinct di un pro australiano, anche queste customizzate come sopra, peso finite 378 grammi, con cuoio ed ovegrip.

Quindi caro pro-t-one, ma come fai a dire che i pro moderni non utilizzano quei pesi non umani??

Ma poi che vuol dire pro moderno scusa?? Qulli che sono nati e cresciuti con una Babolat in mano e si sono abituati a giocare con quella??

Tipo Fognini la cui racchetta pasa una tonnellata??

La differenza nel "pro-moderno" è che adesso la racchetta la può scegliere, prima invece, col legno pesavano tutte un botto, e con le fibre e le prime graphite pure, c'era poco spazio alla fantasia, potevi solo appesantire ulteriormente.

Chi ha giocato e gioca ancora con la Wilson Pro Staff Classic, o Sixone, e sono ancora tantissimi anche tra i pro, bene che vada gioca con una racchetta da 360 grammi se non la customizza, semplicemente con corde ed overgrip.

Poi sono arrivate le LUXILON e con qualsiasi racchetta si giochi le prestazioni sono aumentate in maniera spaventosa, spero che tu ricordi cosa disse Agassi quando le provò per la prima volta....

E adesso si può giocare e sbracciare anche con telai con cui prima il WWF ti avrebbe denunciato all'ONU.

Per non parlare delle mie pro staff 85 che con corde, overgrip ed antivibro, senza un filo di piombo, pesano 372 grammi e non si sentono minimamente....e ti dirò che sto tirando più forte che con la Babolat Aero Pro, e pensa un pò prendo anche molto di più il campo e la palla va dove dico io.
E vi assicuro che giocare con una racchetta "antica", nata nel 1983 e che ha vinto solo 44 slam, abbinata ad una corda moderna come la LXN ALU SOFT, è davvero molto interessante come prova da fare.

Anzi, rispetto a quello che sostiene Msport, io sto riscontrando proprio il contrario, cioè vado più in difficoltà quando devo togliermi una palla dal corpo, cioè con un movimento stretto con braccio affiancato al corpo, che quando invece riesco ad arrivare bene e posizionarmi e debita distanza dalla pallina lasciando andare il braccio lontano dal corpo e quindi accelerando tutta la massa della racchetta certo che sono dolori, ma per quello che sta dall'altra parte.

spalama
spalama

Messaggi : 1894
Data d'iscrizione : 04.06.10
Età : 54
Località : ROMA

Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da pro-t-one Lun 02 Nov 2015, 10:24

spalama ha scritto:Mah....sarò ripetitivo ma ho avuto la racchetta di un pro francese, una PD imbottita di silicone nel manico e non so quanti strati di piombo sotto il bumper, che pesava 376 grammi (incordata) senza il grip ma con due overgrip sovrapposti sul manico, quindi con grip ed overgrip sicuramente andava sopra i 380 grammi.
Ho posseduto 3 Head Tgk 269.1 pj Istinct di un pro australiano, anche queste customizzate come sopra, peso finite 378 grammi, con cuoio ed ovegrip.

Quindi caro pro-t-one, ma come fai a dire che i pro moderni non utilizzano quei pesi non umani??

Ma poi che vuol dire pro moderno scusa?? Qulli che sono nati e cresciuti con una Babolat in mano e si sono abituati a giocare con quella??

Tipo Fognini la cui racchetta pasa una tonnellata??

La differenza nel "pro-moderno" è che adesso la racchetta la può scegliere, prima invece, col legno pesavano tutte un botto, e con le fibre e le prime graphite pure, c'era poco spazio alla fantasia, potevi solo appesantire ulteriormente.

Chi ha giocato e gioca ancora con la Wilson Pro Staff Classic, o Sixone, e sono ancora tantissimi anche tra i pro, bene che vada gioca con una racchetta da 360 grammi se non la customizza, semplicemente con corde ed overgrip.

Poi sono arrivate le LUXILON e con qualsiasi racchetta si giochi le prestazioni sono aumentate in maniera spaventosa, spero che tu ricordi cosa disse Agassi quando le provò per la prima volta....

E adesso si può giocare e sbracciare anche con telai con cui prima il WWF ti avrebbe denunciato all'ONU.

Per non parlare delle mie pro staff 85 che con corde, overgrip ed antivibro, senza un filo di piombo, pesano 372 grammi e non si sentono minimamente....e ti dirò che sto tirando più forte che con la Babolat Aero Pro, e pensa un pò prendo anche molto di più il campo e la palla va dove dico io.
E vi assicuro che giocare con una racchetta "antica", nata nel 1983 e che ha vinto solo 44 slam, abbinata ad una corda moderna come la LXN ALU SOFT, è davvero molto interessante come prova da fare.

Anzi, rispetto a quello che sostiene Msport, io sto riscontrando proprio il contrario, cioè vado più in difficoltà quando devo togliermi una palla dal corpo, cioè con un movimento stretto con braccio affiancato al corpo, che quando invece riesco ad arrivare bene e posizionarmi e debita distanza dalla pallina lasciando andare il braccio lontano dal corpo e quindi accelerando tutta la massa della racchetta certo che sono dolori, ma per quello che sta dall'altra parte.


Come faccio a dirlo?

Semplice... ci lavoro!


Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Logo_p17
IRSA    PRO STRINGER
IRSA    RACQUET TECHNICIAN
IRSA    TOURNAMENT STRINGER
ERSA   MASTER RACQUET TECHNICIAN
ERSA   PROFESSIONAL TOURNAMENT STRINGER
UKRSA PROFESSIONAL STRINGER
UKRSA RACKET TECHNICIAN
pro-t-one
pro-t-one

Messaggi : 367
Data d'iscrizione : 11.10.14
Età : 50
Località : Cesena (FC)

http://www.pro-t-one.it

Torna in alto Andare in basso

Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi Empty Re: Potenza di una racchetta: leviamo i dubbi

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.