Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Chi è online?
In totale ci sono 14 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 14 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 116 il Mar 29 Dic 2020, 06:45
Ultimi argomenti attivi
» Gambali, polpacciere
Da paoletto Oggi alle 23:51

» Lorenzo Musetti
Da Tempesta Oggi alle 22:00

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Tempesta Oggi alle 21:25

» 28 aces in due set, considerazioni
Da giascuccio Oggi alle 12:30

» SIM telefonica ricaricabile
Da paoletto Oggi alle 00:36

» Epicondilite, se la conosci la eviti.
Da Angry_Bird Ieri alle 21:37

» Fidarsi o non fidarsi !!!!
Da giascuccio Ieri alle 09:49

» Madrid
Da Giovanni62 Mar 04 Mag 2021, 21:17

» Racchette Tecnifibre
Da Tholos Mar 04 Mag 2021, 13:58

» Sondaggio: Racchetta ideale nel mondo ideale
Da Tholos Mar 04 Mag 2021, 13:52

» Giovani italiani fanno ben sperare.
Da Incompetennis Mar 04 Mag 2021, 12:16

» Abbigliamento da tennis
Da Matteo1970 Lun 03 Mag 2021, 16:53


Giocare a tensioni bassissime

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

Giocare a tensioni bassissime - Pagina 2 Empty Giocare a tensioni bassissime

Messaggio Da Ospite Ven 24 Feb 2017, 23:29

Promemoria primo messaggio :

Eiffel59
Le corde in poliestere (e materiali simili) hanno elasticità longitudinali limitate, quindi anche ad una tensione più bassa il piatto corde non si può definire "floscio". ha comunque una sua consistenza, solo che anzichè fare "muro" (e costringere il giocatore a forzare per ottenere profondità dal colpo, approfittando però della maggiore stabilità del piatto corde) cede in maniera progressiva, aumentando quella che è la propulsione della palla (effetto trampolino) ma non come farebbe una corda più morbida, al contempo garantendo comunque un buon controllo, grazie all'effetto di affossamento della palla nel piatto corde stesso. Ovvio che tensioni così basse richiedono un timing perfetto (non è certo un problema per giocatori di quel livello) e notevole sensibilità. Il vantaggio principale però è la maggiore fluidità del colpo, perchè giocando con tensioni, telaio e relativo pattern, costruzione della corda in tutti i suoi aspetti, si può arrivare alla sensazione di "guidare la palla con la mano", cosa non possibile a tensioni più elevate.

Chi di voi ha mai provato l'ebbrezza di giocare con un mono alla Volandri (12kg!) o col budello alla McEnroe (19kg!) o con qualche multimono a 18 kg...?

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso


Giocare a tensioni bassissime - Pagina 2 Empty Re: Giocare a tensioni bassissime

Messaggio Da muster Ven 26 Gen 2018, 21:51

io rimango fedele al mio 23/22 in inverno e 24/23 in estate -
più basso non riesco a giocare ,il mio gioco e profondo e sicuramente andrei sempre lungo

muster

Messaggi : 1536
Data d'iscrizione : 17.01.11

Torna in alto Andare in basso

Giocare a tensioni bassissime - Pagina 2 Empty Re: Giocare a tensioni bassissime

Messaggio Da Ospite Ven 26 Gen 2018, 22:02

infatti nessuno mette in discussione la tensione adatta al proprio gioco, fosse anche 29 kg.

La mia domanda è relativa a chi "osa" verso il basso.


Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Giocare a tensioni bassissime - Pagina 2 Empty Re: Giocare a tensioni bassissime

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.