Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 9 utenti online: 0 Registrati, 1 Nascosto e 8 Ospiti

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da miguel Oggi alle 09:18

» Con che racchetta state giocando?
Da giascuccio Oggi alle 08:28

» Fabio Fognini
Da squalo714 Ieri alle 19:21

» Lorenzo Musetti
Da correnelvento Ieri alle 13:18

» Sinner, e la sua racchetta
Da yatahaze Ieri alle 12:23

» Auguri Aless
Da Chiros Ieri alle 11:01

» Giovani italiani fanno ben sperare.
Da max1970 Ieri alle 10:02

» Pure Strike 98 - 16:19 - 2018
Da correnelvento Mer 23 Set 2020, 15:58

» Djokovic, cosa succede?
Da Chiros Dom 20 Set 2020, 09:40

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da yatahaze Sab 19 Set 2020, 00:49

» preparazione invernale (scheda)
Da gabr179 Ven 18 Set 2020, 23:09

» Una palestra completa, con 70€
Da gabr179 Ven 18 Set 2020, 22:39

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

La gestione dei cambi di campo

Andare in basso

La gestione dei cambi di campo Empty La gestione dei cambi di campo

Messaggio Da oedem il Sab 02 Ott 2010, 09:42

Una cosa che ho sempre odiato sono le pause per i cambi di campo.

In quel momento mi rilasso e la mia mente inizia a frullare, a pensare tanto (e anche troppo) così che, nel rigiocare, ho una fase iniziale di sbandamento, costrigendomi a faticare per trovare reattività e concentrazione.

ergo....come vanno gestite tali pause?
oedem
oedem

Messaggi : 6055
Data d'iscrizione : 01.12.09

Torna in alto Andare in basso

La gestione dei cambi di campo Empty Re: La gestione dei cambi di campo

Messaggio Da Ospite il Sab 02 Ott 2010, 12:50

quelli bravi si dimenticano di essere in campo, se osservi Federer sembra stia in un altro mondo, si rilassa perdendo concentrazione, poi la riprende appena si alza.
Questo perché la concentrazione ha dei limiti fisiologici ben precisi, si allungano i tempi disponibili ad essa proprio in questo modo. Non é semplice e questa tecnica vá cercata, provata e allenata. Non chiedermi come, io l'ho imparato in un altro sport e mi é rimasta.
Restare concentrati anche le pause, accorcia i tempi disponibili alla concentrazione, ma per i meno smaliziati puó essere un sistema per non perderla. ma difficile poi tenerla ai massimi livelli cosí a lungo, superata una certa ora si tramuta in stress e tensione, stanchezza.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.