Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 7 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 7 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Wilson Burn 100 CV
Da Simba Oggi alle 00:04

» Fabione/ace VS Simba/Riki
Da Simba Ieri alle 21:10

» Bulbo aorta dilatato
Da gabr179 Ieri alle 17:06

» Alimentazione: tutte le cazzate che ci hanno detto fino ad oggi
Da NonClassificato Ieri alle 14:23

» reunion Verona 1° dicembre
Da Simba Ieri alle 13:43

» Artech Artengo CUSTOM recensione
Da doctor_tennis Lun 22 Ott 2018, 15:14

» Orizzontali iniziando dall'alto.
Da correnelvento Dom 21 Ott 2018, 20:53

» Piombo esteso o concentrato ?
Da marco61 Ven 19 Ott 2018, 22:14

» cambiare misura manico
Da correnelvento Ven 19 Ott 2018, 20:22

» Mi faccio la prima ed anche la seconda !!!!!
Da squalo714 Mer 17 Ott 2018, 21:39

» Juan Martin Del Potro
Da aless Mer 17 Ott 2018, 16:43

» E se....volessi provare una racchetta nuova????Casting per la nuova arma possibile
Da Simba Mer 17 Ott 2018, 14:21

» Jannik Sinner
Da max1970 Mar 16 Ott 2018, 14:18

» ci riprovo... incordo!
Da Raffus Lun 15 Ott 2018, 09:38

» Camila Giorgi
Da Philo Vance Dom 14 Ott 2018, 18:56

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     
chat

La grande domanda

Andare in basso

La grande domanda

Messaggio Da doctor_tennis il Mer 26 Apr 2017, 09:13

Karographite o countervail?
Microgel o grafene?
Gel nel ponte o buconi?

Limitatamente ai telai, quali sono secondo voi le innovazioni nei materiali, nel design o altro, che hanno avuto un impatto reale?
avatar
doctor_tennis

Messaggi : 173
Data d'iscrizione : 20.02.17
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La grande domanda

Messaggio Da Riki66 il Mer 26 Apr 2017, 09:21

Il graphene in teoria permette molta libertà nella distribuzione delle masse, che poi sia un bene assoluto la polarizzazione è tutto da dimostrare.. poi ci sono racchette molto stabili con peso leggero e che non hanno graphene quindi...
Molti ritrovati servono in realtà a mascherare pecche che in realtà sono state introdotte dalla "modernizzazione" della progettazione e dei processi produttivi
Quindi no... tutte ste menate servono a sopperire le pecche di racchette prodotte in modo sempre più economico e/o a far da specchietto per le allodole
avatar
Riki66

Messaggi : 2347
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La grande domanda

Messaggio Da Riki66 il Mer 26 Apr 2017, 09:32

Altra riflessione... di tutte ste stupende novita stra mega rivoluzionarie che abbiamo visto negli ultimi 29 anni quali son rimaste?
Il kinetic, i grommet larghi in una salsa o l' altra per chi.piacciono, qualcosa che ammortizzi un pò come il silicone.. qualcosa che ridistribuisca le masse come pws, o in contemporanea la rigidità come variazioni di profilo o graphene

Quanti nomi altisonanti scompaiono dopo 2 anni?
avatar
Riki66

Messaggi : 2347
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La grande domanda

Messaggio Da doctor_tennis il Mer 26 Apr 2017, 10:59

Il grafene nelle Head non c'è. Punto.

Per sfruttare il battage pubblicitario chiamano grafene (che è uno strato monoatomico di atomi di carbonio) anche quella che tecnicamente è una nanopiastrina di grafite (struttura dello spessore di una decina di atomi di carbonio). Tra l'altro queste strutture sono presenti solo in alcune parti della racchetta.

http://link.springer.com/article/10.1007/s10853-015-9705-6
avatar
doctor_tennis

Messaggi : 173
Data d'iscrizione : 20.02.17
Località : Torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La grande domanda

Messaggio Da Chiros il Mer 26 Apr 2017, 11:27

Grazie del link.
avatar
Chiros

Messaggi : 3978
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 43
Località : Mai una stabile.

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La grande domanda

Messaggio Da miguel il Mer 26 Apr 2017, 11:32

a livello di materiali direi poco o niente, usare ottima grafite penso permetterebbe di produrre ottimi telai senza bisogno di "additivi spaziali"
il kinetic è ottimo ma non fa giocar meglio, ti aiuta "solo" a salvare il braccio. la modifica che ha fatto svoltare il gioco è stata la maggiorazione del piatto corde.
anche i telai tubolari e profilati esistono da anni ma sono diventati delle armi grazie alla combinazione con il mono, prima erano appannaggio solo di vecchietti e giocatori di club perchè un agonista senza il mono non era in grado di gestirle
avatar
miguel

Messaggi : 5215
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 51
Località : torino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La grande domanda

Messaggio Da spalama il Mer 26 Apr 2017, 11:38

Negli ultimi anni direi che le uniche innovazioni vere sono state il Kinetic, molto diffuso a livello amatoriale, nullo tra i pro, ed i buconi della Prince, piu' utilizzati a livello pro che a livello amatoriale.
Il resto e' solo la solita fuffa marketing, materiali spaziali, colori, passacorde, etc... etc...dopo due anni sparisce tutto.
avatar
spalama

Messaggi : 746
Data d'iscrizione : 04.06.10
Età : 50
Località : ROMA

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La grande domanda

Messaggio Da Riki66 il Mer 26 Apr 2017, 12:17

Ok siamo tutti d' accordo che telai profilati e/o tubolari associati ai mono, buconi, e kinetic siano le uniche cose degne di nota da quando è nata la racchetta.. il tutto costruito in ottima (sigh) grafite e con cura amorevole (strasigh)
avatar
Riki66

Messaggi : 2347
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La grande domanda

Messaggio Da Ospite il Ven 09 Giu 2017, 00:20

appunto dei buconi Prince, che mi dite? Qualcuno ci gioca ancora? Grazie

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: La grande domanda

Messaggio Da Riki66 il Ven 09 Giu 2017, 06:25

A me piacevan molto perchè era pressochè impossibile steccare, avevo una presa delle rotazioni fantastica e mi permettevano, seppur con braccio post infortunio, di giocare con la original, corda per certi versi fantastica.
Per contro, soprattutto chi gioca di piattoni, ancor più se gioca con corde che deflettono molto e magari con orizzontali meno tese, poteva trovare il piatto corde erratico (in realtà probabilmente quelle sono stecche che con altra racchetta non arrivavi alla rete..)
Perchè li mollai? Perchè la exo3 tour pretendeva le gambe del miglior ferrer per spingere per davvero... non ho provato la warrior coi buconi ma ad intuito su una profilata si potrebbe accentuare la sensazione di mancanza di precisione...
avatar
Riki66

Messaggi : 2347
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La grande domanda

Messaggio Da Eiffel59 il Ven 09 Giu 2017, 08:37

Affermare che "il grafene non c'è" quando l'autore scrive "il grafene è presente nella forma di nanopiastrine di grafite" (che per inciso sono fabbricate per sovrapposizione di strati di grafene) e soprattutto quando all'interno dello stesso studio è stato spiegato che in determinati usi il grafene puro non può essere usato per intrinseca debolezza meccanica nello specifico utilizzo è volutamente provocatorio.
Oltretutto, lo studio è mirato ad un singolo modello (junior? scratch ) di una collezione di sei anni fa. Piaccia o meno, il grafene è ancora presente. Il karophite lo è stato per 12 anni, fino alla serie BLX2. Lo stesso basalto è ancora impiegato nei modelli di fascia mediobassa. E via discorrendo... non sempre è "fuffa", solo viene superato nella praticità di utilizzo da materiali più recenti. Il punto sta proprio nella "praticità" e come viene intesa. I materiali "ultramoderni! non sono quasi mai tali, ma vengono applicati all'uso che ci riguarda solo quando economicamente interessanti per i fabbricanti, soprattutto dal punto di vista "risparmio di materiale".


Certamente questo significa minore qualità dei componenti base e della manodopera che li deve lavorare, ed altrettanto certamente l'utilizzo incrociato di materiali di qualità più elevate e di tecnologie innovative produrrebbe telai moderni di qualità più elevata, ma a costi fuori dalla portata per molti.
La Prestige MP dell'87 costava 360.000 lire, il telaio "corrispondente" si porta via per la stessa somma dopo trent'anni.... Rolling Eyes

P.S. Il "gel nel ponte" non è mai stato tale (è solo un polimero termoplastico)
I "buconi", fortunatamente, "live on" (Phantom TXT 100 e probabilmente altro in futuro)
avatar
Eiffel59

Messaggi : 2247
Data d'iscrizione : 11.12.09
Età : 59
Località : Brescia/Parigi

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La grande domanda

Messaggio Da aless il Ven 09 Giu 2017, 10:36

Doc68 ha scritto:appunto dei buconi Prince, che mi dite? Qualcuno ci gioca ancora? Grazie

sì, IO Wink
avatar
aless

Messaggi : 1276
Data d'iscrizione : 01.02.10
Età : 48
Località : ..

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La grande domanda

Messaggio Da Wacos il Ven 09 Giu 2017, 12:27

La mia prima racchetta, nel senso la prima che mi sono comprato, fu proprio la warrior 100 con i buconi.

Bellissima , morbida, ma se forzavi era telone costante.
Certo c'era montato un sintetico prince a tensione medio bassa, certo sapevo a malepena giocare, ma non si sentiva la palla rispetto alla vecchia pure storm di mio padre.

L'ho venduta ad un collega ma mi è rimasta nel cuore. Oggi probabilmente la userei con più soddisfazione con corde adatte e con maggior consapevolezza tennistica.

Incordo spesso vecchie 03 di amici coi buconi grandi. Sono effettivamente un unico enorme sweetspot, comodissime.
avatar
Wacos

Messaggi : 1129
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 40
Località : Mira

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La grande domanda

Messaggio Da Ospite il Ven 09 Giu 2017, 13:21

Io ho diversi modelli della serie tour. La warrior ho avuto la ESP era bella ma gestibile solo con mono 1,30 e tensioni non propriamente basse. Attualmente ho la tour 100T ESP 16x16 e la tour 100 18x20. Morbide e facili così nessuna, non solo sweetspot grande ma anche facilità di gioco. Diciamo anche più morbide rispetto agli altri...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: La grande domanda

Messaggio Da fabione65 il Ven 09 Giu 2017, 13:27

Io le mie Tour 98 non le cambiero' mai anche se da quando c'e' la 100p.....
Fabio.
avatar
fabione65

Messaggi : 961
Data d'iscrizione : 15.02.17
Località : Vicenza

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La grande domanda

Messaggio Da aless il Ven 09 Giu 2017, 16:10

Aggiungo che i buconi Prince incidono tantissimo in termini di maneggevolezza. Il telaio si muove con molta più facilità
avatar
aless

Messaggi : 1276
Data d'iscrizione : 01.02.10
Età : 48
Località : ..

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La grande domanda

Messaggio Da fabione65 il Ven 09 Giu 2017, 16:20

Le Tour 98 in assoluto super maneggevoli.....peccato x la potenza non tanto quando si colpisce la palla ma quando si ricevono servizi bomba....comunque se ci saro' alla reunion di settembre sara' un piacere farvele provare ( ne ho 4 )
Fabio.
avatar
fabione65

Messaggi : 961
Data d'iscrizione : 15.02.17
Località : Vicenza

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La grande domanda

Messaggio Da Ospite il Ven 09 Giu 2017, 21:05

Le Prince sono maneggevoli a prescindere e per definizione! Very Happy

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: La grande domanda

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum