Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Chi è online?
In totale ci sono 20 utenti online: 2 Registrati, 0 Nascosti e 18 Ospiti

Chiros, spalama

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 116 il Mar 29 Dic 2020, 06:45

Riflessioni sulle classifiche.

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da marco61 Sab 21 Ago 2010, 16:22

L'attuale sistema di acquisizione della propria classifica di merito ha parecchie falle e andrebbe assolutamente corretto, in quanto la componente "fortuna" assume un ruolo troppo importante.
Sappiamo benissimo che in ogni tabellone si può trovare qualche giocatore che vale molto più della propria classifica, così come è possibile incontrare giocatori i quali, avendo speso migliaia di euro di iscrizione negli anni precedenti, hanno potuto godere di parecchi sorteggi "fortunati" fino a raggiungere classifiche non consone al proprio reale valore.
Detto questo, non trovo assolutamente giusto che i punti vengano attribuiti in base alla classifica corrente dei giocatori, ma sarebbe almeno più equo distribuire i punti in base alla classifica raggiunta nel corso dell'anno.
Facciamo un esempio: un giocatore di classifica 4.5 (magari lontano dai tornei da tempo), ad un certo punto dell'anno ha battuto 5 giocatori di classifica 4.1. In quel momento lui stesso ha già matematicamente raggiunto la stessa classifica e quindi vale almeno 4.1 se non di più. Per chi però dovesse essere così bravo da batterlo, quel giocatore vale esattamente quanto un vero 4.5 di valore nettamente inferiore.
Così come chi incontra un 4.1 che l'anno seguente verrà retrocesso, otterrà punti per aver battuto un 4.1 quando in realtà quel giocatore vale 4.2 se non di meno.
Mi pare che in tutto questo qualcosa quadri poco e una bella sistematina ci starebbe proprio bene.


Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 11214
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 59
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da Ospite Sab 21 Ago 2010, 16:37

per esempio un data base computerizzato, in cui inserire DIRETTAMENTE i propri risultati... ed aggiornato in tempo reale

Ovviamente, poi, per salire di classifica, non dovrebbe bastare battere dei pari livello... ma giocatori più forti. E non una sola volta, ma più volte.

Chi poi, in passato, avesse avuto classifica di C1... MAI SOTTO 4.1... tutta la vita.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da gp Sab 21 Ago 2010, 17:46

l'attuale sistema di attribuzione delle classifiche però in qualche modo già regolarizza queste "anomalie": ad esempio all'inizio di quest'anno ho incontrato in torneo due giocatori che erano giocatori che non avevano assolutamente una classifica adeguata al loro livello. il primo era un "falso 4.2" tant'è che a metà anno è stato promosso 3.5 ed il secondo era un "falsissimo 4nc" che a metà anno è stato promosso 4.3. soprattutto in questo secondo caso, avendoci perso ed avendo nel frattempo avuto la promozione a 4.4, mi sarebbe contata come una sconfitta con un giocatore di classifica inferiore, mentre ora, essendo stato anche lui promosso, la sconfitta non mi comporta alcuna penalizzazione...
almeno se non ho capito male, il meccanismo dovrebbe essere questo.
gp
gp

Messaggi : 1963
Data d'iscrizione : 11.12.09
Età : 59
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da miguel Sab 21 Ago 2010, 21:26

il sistema è fatto per far salire i giocatori se uno gioca molto è praticamente impossibile non salire ed invece è molto difficile scendere. sono troppo poche le vittorie prese in considerazione e non viene dato valore alcuno al piazzamento nei tornei in quanto solo la vittoria viene premiata. se arrivi in finale o semi nisba.
ove poi non si arriva con la vittoria sul campo si puo' sempre pagare l'avversario o farsi combinare l'incontro con amico di classifica superiore da un giudice arbitro compiacente.
l'unico pregio è che con questo sistema si scovano più facilmente igiocatori con una classifica non consona al loro livello tecnico ma per fare questo si sono creati centinania di classificati che giocano scandalosamente male. qui in piemonte ho visto dei 2.8-3.1 ridicoli tutti li conoscono e tutti li vogliono incontrare o per fare il positivo o per prendersi qualche euro per farli vincere.
la soluzione sarebbe l'introduzione dei negativi. sei 3.1 batti un 2.8 ma perdi da un 3.2? bene il negativo annulla il postivo.sarebbe molto più difficle salire se non si è veramente bravi.
ma alla federazione tutto questo non importa l'importante è che la gente giochi invogliata da questo fantasma delle classifiche
miguel
miguel

Messaggi : 5610
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 54
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da Ospite Sab 21 Ago 2010, 21:35

.... perchè così girano i soldi di iscrizioni ai tornei...

La FIT è una macchina mangia soldi.

Basta pagare... e fanno istruttori di tennis (li conosco personalmente) che non sanno letteralmente tenere la racchetta in mano.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da miguel Sab 21 Ago 2010, 21:44

esattamente basta pagare,adesso per essere istruttore basta essere 4.2 e non fai nemmeno una prova tecnica che attesti le tue capacità. con tutto il rispetto è come far insegnare alle elementari uno che ha la terza media.
pero' chiunque ha un titolo di insegnamento rilasciato dalla fit deve ogni anno pagare una tassa pena la cancellazione dall'albo. roba da causa civile immediata
miguel
miguel

Messaggi : 5610
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 54
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da marco61 Sab 21 Ago 2010, 21:45

Racconto ancora una volta la mia esperienza in Francia.
Ho fatto il primo torneo a Mentone fresco di tessera e quindi non classificato per la federazione francese. Ho iniziato quindi al pari degli altri n.c. arrivando a giocare 8 partite. Una volta sconfitto il giudice arbitro mi ha assegnato la classifica di 15/3, inviando un fax in federazione, con la quale ho giocato già dal torneo seguente, per arrivare a chiudere l'anno con la promozione a 15/2, che guarda caso corrisponde a 4.1 italiana: http://www.federtennis.it/PDF/Valutazione_classifica_ITN.pdf
In pratica là non si scappa: dopo il primo torneo ti viene affibbiata la tua vera classifica di merito, chi ti incontrerà da lì in poi affronterà un giocatore che vale quella classifica e si prenderà i relativi punti in caso di vittoria.
Inoltre lo scandalo di vedere degli ex B giocare da n.c. può durare il tempo di un torneo, ma non certo 6 mesi come succede da noi.


Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 11214
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 59
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da miguel Sab 21 Ago 2010, 21:52

anche in svizzera è cosi'. e poi tutto dall'iscrizione, agli orari è tutto computerizzato. praticamente quando ti iscrivi sai già perlomeno il giorno in cui giocherai ma per tutti i turni dal primo all'eventuale finale.
ma in italia copiare le cose che altrove funzionano a meraviglia sembra brutto e quindi si creano questi ibridi che fanno veramente schifo.
soprattutto ora che con un computer si puo' fare veramente tutto
miguel
miguel

Messaggi : 5610
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 54
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da gp Dom 22 Ago 2010, 06:49

@miguel ha scritto: qui in piemonte ho visto dei 2.8-3.1 ridicoli tutti li conoscono e tutti li vogliono incontrare o per fare il positivo o per prendersi qualche euro per farli vincere.
bella roba...! Cool
gp
gp

Messaggi : 1963
Data d'iscrizione : 11.12.09
Età : 59
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da gp Dom 22 Ago 2010, 07:00

@marco61 ha scritto:
Inoltre lo scandalo di vedere degli ex B giocare da n.c. può durare il tempo di un torneo, ma non certo 6 mesi come succede da noi.
certo, l'aggiornamento delle classifiche in tempo reale è una cosa auspicabile e penso anche fattibile in tempi non biblici. credo che il problema sia ancora il pressochè analfabetismo informatico che impera un po' ovunque e che crea resistenze interne impedendo di fatto un implementazione al 100% del sistema di attibuzione delle classifiche.
rispetto al passato, però (parlo di 10/15 anni fa), mi sembra che sia stato fatto un passo avanti apprezzabile: le classifiche allora erano un vero e proprio mistero, oggi, se non altro, hai strumenti per verificare la tua storia agonistica e per rivendicare eventualmente diritti di cui non si è beneficiato.
gp
gp

Messaggi : 1963
Data d'iscrizione : 11.12.09
Età : 59
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da marco61 Mer 25 Ago 2010, 13:51

Ho aperto un topic sul blog FIT che riguarda l'argomento in questione. Ho chiesto direttamente all'Ufficio Organizzativo FIT per quale motivo non si possa avere un sistema analogo a quello francese, questa è la risposta:

Attualmente ci sono delle difficoltà logistiche-organizzative per operare in questi termini ma la Federazione sta lavorando in questa direzione. L'obiettivo è quello di fare un maggior numero di aggiornamenti intermedi.
Gia dal 2011 dovremmo avre delle importanti novità in questa direzione.


Attendiamo fiduciosi.
Per chi avesse piacere di leggere gli altri commenti, questo è il link: http://www.federtennis.it/TribunaApertaBlog.asp?IDPost=1377


Irsa Pro Stringer
Irsa Racquet Technician
Hesacore authorized reseller

"Il cervello finisce con l'adattarsi all'invecchiamento rassegnandosi a impartire ordini in linea con la mutata condizione fisica." Satrapo, li 05/07/2010
marco61
marco61

Messaggi : 11214
Data d'iscrizione : 01.12.09
Età : 59
Località : sanremo

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da squalo714 Sab 19 Dic 2020, 10:24

Uscite le classifiche di fine anno.
Novità di quest'anno il numero chiuso dei gruppi di categoria con eventuale armonizzazione al rialzo o ribasso.
Credo sia una buona cosa, forse avrebbero potuto ridurre i numeri ancor di più per scremare ancora un pochino la tendenza ad avere "alta" classifica gente che non la merita, ma tant'è...


..e riconobbi il tuo sguardo in quello di un passante. (cit. Tiziano Ferro)
squalo714
squalo714

Messaggi : 2462
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da Ospite Sab 19 Dic 2020, 18:30

@squalo714 ha scritto:Uscite le classifiche di fine anno.
Novità di quest'anno il numero chiuso dei gruppi di categoria con eventuale armonizzazione al rialzo o ribasso.
Credo sia una buona cosa, forse avrebbero potuto ridurre i numeri ancor di più per scremare ancora un pochino la tendenza ad avere "alta" classifica gente che non la merita, ma tant'è...

Deve, potresti spiegare meglio?
Non mi è chiaro...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da squalo714 Sab 19 Dic 2020, 21:37

Praticamente la Fit si é resa conto che il numero dei classificati non era omogeneo e ha fissato un numero massimo di giocatori per ogni gruppo delle varie categorie.
Per esempio i 2.1 devono essere 40 e non di più, quindi se piu di 40 hanno diritto ad essere 2.1 si passa alla cosidetta "armonizzazione"' togliendo quelli che la fit calcola con altro parametro meno meritevoli di esserlo, se anche nel caso contrario ci fossero meno giocatori coi punti da 2.1 verrebbero promossi  i 2.2 più meritevoli (solitamente i 2.1 appena retrocessi che abbian fatto attività in base al coefficente).
E questo fino ad arrivare in fondo ai 4.6 per intenderci.
Non so se ho spiegato bene, sul sito della Federtennis nel settore classifiche comunque c'è tutto il sistema particolareggiato.


..e riconobbi il tuo sguardo in quello di un passante. (cit. Tiziano Ferro)
squalo714
squalo714

Messaggi : 2462
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da Ospite Sab 19 Dic 2020, 21:45

Ora è chiarissimo

Mi pare una cosa buona

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da fabione65 Dom 20 Dic 2020, 08:53

Ma allora io che ho chiuso il 2019 da 4.2 e nel 2020 per via dell'infortunio non ho fatto la tessera Fit e non sono presente in classifica da dove riparto quest'anno??? Riflessioni sulle classifiche. 925962
Fabio.
fabione65
fabione65

Messaggi : 1322
Data d'iscrizione : 15.02.17
Località : Vicenza

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da squalo714 Dom 20 Dic 2020, 09:45

Anche se non eri tesserato scali al massimo di un gradino alla volta. Se per il 2020 saresti stato 4.2 e quest'anno fai la tessera sei 4.3. Gli armonizzati ho visto che li prendono tra chi ha fatto attività e hanno un po' di coefficente punti, se non giochi mai ti scalano di sicuro.


..e riconobbi il tuo sguardo in quello di un passante. (cit. Tiziano Ferro)
squalo714
squalo714

Messaggi : 2462
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da Matteo1970 Lun 21 Dic 2020, 11:07

Corretto Squalo.

Credo che la logica del numero per categoria sia data per limitare le retrocessioni, che quest'anno sarebbero molte causa minor attività (io retrocedo, di fatto ho giocato mi pare 3 match), quindi non potendo congelare le retrocessioni senza congelare anche le promozioni, hanno escogitato questo sistema (secondo me dovrebbe essere sempre tenuto in considerazione).



Riflessioni sulle classifiche. Firma10
Matteo1970
Matteo1970

Messaggi : 1706
Data d'iscrizione : 16.06.17
Località : Trofarello

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da squalo714 Lun 21 Dic 2020, 12:25

L'intenzione è quella di tenere anche in futuro questo sistema, infatti il metodo di definizione per le classifiche volte al 2022 ne tiene conto.
Causa poca attività sicuramente quest'anno ci sono tante retrocessioni compensate dalle armonizzazioni però ho visto anche tante presunte promozioni che sono poi state al ribasso, evidentemente i gruppi erano gia' saturi sopratutto in 4 cat.
Credo sia giusto limitare le promozioni così da mantenere un livello "decente" a tutti i livelli, purtroppo negli ultimi anni soprattutto in 3 cat c'è arrivata gente che non la meritava, così facendo almeno si mette un freno a questo fenomeno.


..e riconobbi il tuo sguardo in quello di un passante. (cit. Tiziano Ferro)
squalo714
squalo714

Messaggi : 2462
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da Ospite Lun 21 Dic 2020, 12:28

@squalo714 ha scritto:L'intenzione è quella di tenere anche in futuro questo sistema, infatti il metodo di definizione per le classifiche volte al 2022 ne tiene conto.
Causa poca attività sicuramente quest'anno ci sono tante retrocessioni compensate dalle armonizzazioni però ho visto anche tante presunte promozioni che sono poi state al ribasso, evidentemente i gruppi erano gia' saturi sopratutto in 4 cat.
Credo sia giusto limitare le promozioni così da mantenere un livello "decente" a tutti i livelli, purtroppo negli ultimi anni soprattutto in 3 cat c'è arrivata gente che non la meritava, così facendo almeno si mette un freno a questo fenomeno.

Questo è sicuramente meglio della situazione attuale...

Cmq sarebbe stato MOLTO più semplice (e realistico) inserire i "negativi" quando si perdeva da giocatori con classifica più bassa.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da miguel Lun 21 Dic 2020, 12:48

correnelvento ha scritto:
@squalo714 ha scritto:L'intenzione è quella di tenere anche in futuro questo sistema, infatti il metodo di definizione per le classifiche volte al 2022 ne tiene conto.
Causa poca attività sicuramente quest'anno ci sono tante retrocessioni compensate dalle armonizzazioni però ho visto anche tante presunte promozioni che sono poi state al ribasso, evidentemente i gruppi erano gia' saturi sopratutto in 4 cat.
Credo sia giusto limitare le promozioni così da mantenere un livello "decente" a tutti i livelli, purtroppo negli ultimi anni soprattutto in 3 cat c'è arrivata gente che non la meritava, così facendo almeno si mette un freno a questo fenomeno.

Questo è sicuramente meglio della situazione attuale...

Cmq sarebbe stato MOLTO più semplice (e realistico) inserire i "negativi" quando si perdeva da giocatori con classifica più bassa.

oppure alzare decisamente la soglia di punti necessari per salire, ma meglio i negativi in modo da far salire solo chi veramente vale quel livello e non chi lo raggiunge garzie a 1000 tornei. sicuramente la fit deve trovare la quadra perchè queste limitazioni (che non sono piaciute visti i commenti che si leggono in rete) potrebbero portare molti a fare meno tornei e non credo la fit voglia questo
miguel
miguel

Messaggi : 5610
Data d'iscrizione : 08.12.09
Età : 54
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da Wacos Mar 12 Gen 2021, 17:21

Bisogna un pò chiarire le cose.... Sto preconcetto del fatto che chi fa 1000 tornei è una specie di privilegiato è una mezza leggenda metropolitana.

Ogni categoria ha un massimo di tot vittorie che vengono prese in considerazione per il calcolo della classifica, quindi uno può fare pure 1000 tornei ma comunque saranno sempre le migliori 6/7 (in quarta) che ti vengono conteggiate.

Inoltre , non vorrei sbagliarmi, ma mi pare che ci sia pure un vincolo che permette di salire di solo 1 classifica rispetto al più forte avversario battuto, quindi per capirsi se io batto al massimo un pari livello non posso salire più di uno grado, anche se in dovessi accumulare vittorie supplementari per il conteggio della classifica.

Il fatto che un agonista faccia più tornei possibile è per me un fatto normale, dopotutto essere un agonista significa esattamente partecipare a tornei, senza considerare che l'esperienza dei tornei la fai solo nei tornei...

Se uno vuole fare uno o due tornei in una stagione è ovviamente libero di farlo, ma quello non è agonismo, è giusto farsi la tessera per fare qualche partita con sconosciuti con un pò del brivido del torneo.

L'unico vantaggio nel fare tanti tornei è che statisticamente hai più possibilità di incontrare avversari con la classifica corretta, cosa che va a compensare la sfiga di beccare la solita mina vagante con classifica finta.


Nano da Battaglia
Wacos
Wacos
Staff
Staff

Messaggi : 1385
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 43
Località : Mira

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da Matteo1970 Mar 12 Gen 2021, 17:54

@Wacos ha scritto: cut...

L'unico vantaggio nel fare tanti tornei è che statisticamente hai più possibilità di incontrare avversari con la classifica corretta, cosa che va a compensare la sfiga di beccare la solita mina vagante con classifica finta.

Secondo me questo è l'unico vantaggio, importante però.

Comunque io faccio 2/3 tornei l'anno, non faccio statistica...

però cavolo, l'anno scorso 2 tornei per l'esattezza... nel primo un ragazzo che fa pochissimi tornei , livello 4.1/4.2 , me la gioco ma perdo. Il torneo dopo al secondo turno un 4.1 che poi è passato 3.4... le prendo 6 2 6 2 (gioco senza occhiali perchè umidità 99,99% perdevo lo stesso, ma qualche game in più lo mettevo, al volo non vedevo una cippa... )
Quest'anno a natale prendo una stesa storica contro un ragazzo NC ( 6 0 6 1 , nettamente più forte ma pure in una giornata dove qualsiasi cosa facesse era punto... io ho giocato pure bene, ma era in GOD mode... ) che arriva in finale senza perdere un set... guardo e vedo che ha fatto 3 tornei in 30 gg giocando 25 partite e vincendone 22...(beata gioventù, per fare 25 partite a me servono 6 mesi se voglio sopravvivere ) ... ha già i punti per la terza cat ovviamente....

Un po' di culo no eh?

In realtà a me fa piacere trovare gente molto forte, perchè mi diverto e comunque spesso il secondo o al terzo turno dovrei dare forfait, le partite in settimana sono inconciliabili con il mio lavoro. Era però per dire che tutti questi scarsoni fuori categoria ci saranno, ma io non li ho ancora beccati...








Riflessioni sulle classifiche. Firma10
Matteo1970
Matteo1970

Messaggi : 1706
Data d'iscrizione : 16.06.17
Località : Trofarello

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da squalo714 Mar 12 Gen 2021, 18:49

@Wacos ha scritto:Bisogna un pò chiarire le cose.... Sto preconcetto del fatto che chi fa 1000 tornei è una specie di privilegiato è una mezza leggenda metropolitana.

Ogni categoria ha un massimo di tot vittorie che vengono prese in considerazione per il calcolo della classifica, quindi uno può fare pure 1000 tornei ma comunque saranno sempre le migliori 6/7 (in quarta) che ti vengono conteggiate.

Inoltre , non vorrei sbagliarmi, ma mi pare che ci sia pure un vincolo che permette di salire di solo 1 classifica rispetto al più forte avversario battuto, quindi per capirsi se io batto al massimo un pari livello non posso salire più di uno grado, anche se in dovessi accumulare vittorie supplementari per il conteggio della classifica.

Il fatto che un agonista faccia più tornei possibile è per me un fatto normale, dopotutto essere un agonista significa esattamente partecipare a tornei, senza considerare che l'esperienza dei tornei la fai solo nei tornei...

Se uno vuole fare uno o due tornei in una stagione è ovviamente libero di farlo, ma quello non è agonismo, è giusto farsi la tessera per fare qualche partita con sconosciuti con un pò del brivido del torneo.

L'unico vantaggio nel fare tanti tornei è che statisticamente hai più possibilità di incontrare avversari con la classifica corretta, cosa che va a compensare la sfiga di beccare la solita mina vagante con classifica finta.

Il problema è proprio il discorso delle tante partite che secondo me falsa la cosa.
Con tante partite statisticamente troverai sempre giocatori con buona classifica che ti faranno vincere per vari motivi, non han voglia, superficie che non gradiscono, infortunio ad incontro iniziato etc..la cosa peggiore é che questi stessi giocatori a loro volta magari hanno una buona classifica conquistata per i motivi di cui sopra.
A questo punto si installa questo circolo vizioso per cui molti hanno delle classifiche non coerenti col loro gioco.
La soluzione perché ciò non avvenga?
Difficile, forse l'unico modo sarebbe quella che se perdi da un giocatore di due gruppi sotto il tuo automaticamente ti cancella uno dei risultati migliori, solo che la Fit non lo applicherà mai.


..e riconobbi il tuo sguardo in quello di un passante. (cit. Tiziano Ferro)
squalo714
squalo714

Messaggi : 2462
Data d'iscrizione : 21.09.11
Località : trento

Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da Ospite Gio 14 Gen 2021, 07:43

@Wacos ha scritto:Bisogna un pò chiarire le cose.... Sto preconcetto del fatto che chi fa 1000 tornei è una specie di privilegiato è una mezza leggenda metropolitana.

Ogni categoria ha un massimo di tot vittorie che vengono prese in considerazione per il calcolo della classifica, quindi uno può fare pure 1000 tornei ma comunque saranno sempre le migliori 6/7 (in quarta) che ti vengono conteggiate.

.

Diciamo che non è proprio così.

Come diceva anche squalo, PIÙ tornei fai, più hai possibilità di incontrare delle pippe con classifica gonfiata, o under ragazzini con classifiche magari 3.4 che valgono a malapena 4.3.

Una volta tali vittorie contro tali ragazzini venivano ampiamente decurtate: ora nn più.

Quindi, come dato di fatto, coloro i quali fanno 20-25 tornei/anno hanno una classifica non realistica (gonfiata).

Come ho già ribadito molte volte, la soluzione per ovviare il problema sarebbe SEMPLICISSIMA: mettete i punti negativi se si perde con giocatori di classifica inferiore.

Ma la FIT non lo farà mai, in quanto i "cacciatori di punti" farebbero meno tornei.

La mia nn è una critica a chi, per spirito agonistico, fa molti tornei!

È solo una critica ai criteri di merito nelle classifiche.

Non POSSONO esistere dei 3.5 FIT che contro uno come me fanno 2, max 3 giochi a partita!

Eppure ci sono.

E non possono esistere dei 4.1 che a stento buttano palla di là (e ci sono anche questi).

Tutto ciò, però, fa "cassa" alla FIT, per cui non vedo cambiamenti in futuro.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Riflessioni sulle classifiche. Empty Re: Riflessioni sulle classifiche.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.