Tennis Team
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Letture suggerite
Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 7 utenti online: 1 Registrato, 0 Nascosti e 6 Ospiti

Rafapaul

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» La mattina non ce la faccio più
Da Matusa Oggi alle 21:48

» E CALCIO SIA........IN FONDO SIAMO ITALIANI
Da Rafapaul Oggi alle 18:47

» Impresa impossibile
Da Chiros Ieri alle 14:31

» Dimitrov segue l'esempio di Federer
Da correnelvento Dom 12 Lug 2020, 07:39

» Una bella intervista a Wilander
Da veterano Gio 09 Lug 2020, 16:32

» Il servizio bistrattato
Da Matteo1970 Mar 07 Lug 2020, 17:05

» Tappy Larsen
Da Chiros Mar 07 Lug 2020, 13:08

» Racchetta definitiva
Da spalama Mar 07 Lug 2020, 12:05

» Formula Uno 2019
Da Tempesta Sab 04 Lug 2020, 10:06

» Impostare una dieta dimagrante "sostenibile"
Da patillo Ven 03 Lug 2020, 08:46

» Rubare è un'arte ? Certo che sì .....
Da superpipp(a) Mar 30 Giu 2020, 22:56

» Muro a Milano
Da miguel Lun 22 Giu 2020, 18:16

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

chat

open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla?

Andare in basso

open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla? Empty open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla?

Messaggio Da Ospite il Mar 06 Dic 2011, 08:54

Da un pò di tempo sto lavorando per giocare il diritto più in open.
Questo mi comporta alcune difficoltà di adattamento, perchè non sono abituato a fare il caricamento sulla gamba destra.
Ieri, giocando, ho avuto l'impressione che le cose andassero meglio, se avevo cura di andare più vicino alla palla.
In altre parole la mia impressione è che se gioco in neutral posso stare un pò più lontano dalla palla e attenderla un pò di più; con la open devo anticparla e starle quasi addosso.
Le mie sensazioni sono corrette o è solo un'impressione sbagliata?

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla? Empty Re: open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla?

Messaggio Da Satrapo il Mar 06 Dic 2011, 10:15

Le sensazioni che hai sono corrette perchè quando si utilizzano stance aperte il lavoro del busto limita molto le capacità di "allungo" verso la palla.

Si suol dire che il tennista moderno deve "montare sopra la palla" proprio per rendere l'idea della necessità di "dominare" fisicamente la palla anche in termini di distanza da essa.

Ovviamente il rischio di trovarsi troppo vicino alla palla c'è e su questo aspetto bisogna lavorare perchè è comune l'errore opposto, ovvero quello di avvicinarsi troppo alla palla rimanendo come si dice in gergo "schiacciati".
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla? Empty Re: open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla?

Messaggio Da napalm_it il Mar 06 Dic 2011, 10:22

Satrapo, io gioco molto spesso in open stance di diritto però molte volte tendo ad alzare la gamba sinistra quando colpisco e mi sbilancio ed ovviamente arriva l'errore; però questo alzare la gamba sx mi viene naturale specialmente in scambi sostenuti dove il cervello pensa meno al gioco di gambe ( lo sò che dovrebbe venire tutto da sè... ahimè... ) e quindi sbaglio.
Come posso evitare questo errore, ci sono esercizi specifici? Mi dicevano che il segreto è di tenere la parete addominale contratta in modo da nn sbilanciarsi.. è giusto?
napalm_it
napalm_it

Messaggi : 1418
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 41
Località : Prov nord Torino

Torna in alto Andare in basso

open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla? Empty Re: open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla?

Messaggio Da Ospite il Mar 06 Dic 2011, 10:27

Volevo ringraziare Satrapo per la risposta.
Proverò a salire di più sulla palla e vi farò sapere.


Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla? Empty Re: open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla?

Messaggio Da Satrapo il Mar 06 Dic 2011, 13:36

napalm_it ha scritto:Satrapo, io gioco molto spesso in open stance di diritto però molte volte tendo ad alzare la gamba sinistra quando colpisco e mi sbilancio ed ovviamente arriva l'errore; però questo alzare la gamba sx mi viene naturale specialmente in scambi sostenuti dove il cervello pensa meno al gioco di gambe ( lo sò che dovrebbe venire tutto da sè... ahimè... ) e quindi sbaglio.
Come posso evitare questo errore, ci sono esercizi specifici? Mi dicevano che il segreto è di tenere la parete addominale contratta in modo da nn sbilanciarsi.. è giusto?

Nel momento il cui sollevi la gamba sinistra tecnicamente sei già sbilanciato, poi sarebbe da vedere in che modo la sollevi. Comunque di solito capita a chi sta troppo alto di gambe e deve quindi scendere molto per caricare gli appoggi, curare un assetto "più basso" durante tutta la ricerca di palla aiuta molto. Ricordate che un tennista sta comunque basso anche durante la ricerca di palla. Se arrivo in velocità e alto di gambe nel punto di impatto e poi devo scendere di colpo per caricare gli appoggi è molto facile sbilanciarsi. Un buon esercizio si fa ricevendo palle dal cesto nel corridoio e andandole a colpire di dritto entrando dalla destra, per capirci mi posiziono alla destra del corridoio, mi sposto alla mia sinistra per colpire e torno al punto di partenza.

La contrazione dell'addome aiuta molto a gestire l'equilibrio ma è una delle maggiori fonti di rigidità negativa durante lo swing, per questo il controllo della contrazione addominale è demandato alla respirazione e si risolve nel "soffiare" fuori l'aria quando si va ad impattare. In questo modo l'addome verrà contratto in maniera non rigida e con le tempistiche giuste.

Se invece poi questo sollevamento della sinistra fosse un richiamo di riflesso che fai a prescindere dalle condizioni di equilibrio in cui ti trovi allora saremmo di fronte ad un vizio tecnico e li si dovrebbe lavorare necessariamente al cesto e da fermi curando la posizione.
Satrapo
Satrapo
Moderatore

Messaggi : 1524
Data d'iscrizione : 02.12.09

Torna in alto Andare in basso

open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla? Empty Re: open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla?

Messaggio Da homerunner il Mar 06 Dic 2011, 15:01

a me sembra sistematico di federer quando accelera il dritto la gamba sinistra da un calcetto avanti. Altro esempio guga era quasi sempre con la gamba volante nel dritto ahah.

homerunner

Messaggi : 67
Data d'iscrizione : 11.11.11

Torna in alto Andare in basso

open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla? Empty Re: open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla?

Messaggio Da MSport il Mer 07 Dic 2011, 06:44

homerunner ha scritto:a me sembra sistematico di federer quando accelera il dritto la gamba sinistra da un calcetto avanti. Altro esempio guga era quasi sempre con la gamba volante nel dritto ahah.
infatti Guga proprio per gli appoggi non proprio corretti ha finito la carriera anzitempo per problemi all'anca irreversibili nonostante vari interventi chirurgici. stessa sorte toccata a Magnus Norman.

MSport
MSport

Messaggi : 2477
Data d'iscrizione : 17.09.11
Età : 49
Località : Trezzano S/N (MI)

Torna in alto Andare in basso

open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla? Empty Re: open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla?

Messaggio Da napalm_it il Mer 07 Dic 2011, 08:57

grazie Satrapo Smile
napalm_it
napalm_it

Messaggi : 1418
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 41
Località : Prov nord Torino

Torna in alto Andare in basso

open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla? Empty Re: open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla?

Messaggio Da albesca il Mer 07 Dic 2011, 09:32

[justify]
homerunner ha scritto:a me sembra sistematico di federer quando accelera il dritto la gamba sinistra da un calcetto avanti. Altro esempio guga era quasi sempre con la gamba volante nel dritto ahah.

Si homerunner.. quello è il personale stile di riposizionamento dei piedi in uscita dal colpo... è un mito pensare di poter restare sempre "sul posto" dopo la spinta di gambe ... i piedi vanno riposizionati..è naturale. L'appoggio e la distanza devono restare concetti "dinamici"... non è un punto sul terreno e uno nello spazio che stiamo cercando... sono "zone"...e il centimetro piu' centimetro meno si gestiscono dinamicamente o almeno, cosi' io sono convinto che sia.

Sollevare la gamba sinistra napalm, è stato per me un effetto collaterale dei primi esperimenti di appoggio posteriore. Accadeva perchè caricavo troppo peso mantenendolo per troppo tempo sulla gamba posteriore ..mentre questa dovrebbe lavorare "pompando" piu' o meno rapidamente sul terreno piu' che "caricandosi di peso" al punto tale da creare equilibrio statico in appoggio. Questa "stasi" viene poi interrotta bruscamente dallo swing facendo cosi' insorgere quella (istintiva) necessità di bilanciarsi con il sollevamento dell'altra gamba.

Successivamente a questa spinta, ci dovrebbe essere invece sufficiente "libertà" delle gambe per il riposizionamento in uscita dal colpo... pertanto ci sta che dopo la spinta posteriore ci sia una uscita prima del piede sinistro e poi del piede destro che vanno a riposizionarsi nel miglior modo possibile per restare in equilibrio.

Non è che adesso io abbia un footwork sopraffino, ma certamente gestisco molto meglio l'equilibrio in uscita dal dritto proprio perchè, nel decidere la distanza dal contatto, provo a tener conto anche di come e quanto tutto il corpo subirà uno spostamento per colpire la palla.. e di come vorro' ( o dovro' se sono in ritardo) uscire con i piedi... e non solamente al se "ci arrivo con la racchetta".

Spero queste mie personali considerazioni, che nulla tolgono e nulla aggiungono a quanto ti è già stato suggerito, possano risultarti di una qualche utilità.
Ciao
Al
albesca
albesca

Messaggi : 1172
Data d'iscrizione : 19.12.09
Località : Prov. MI

http://www.tennisinveruno.it

Torna in alto Andare in basso

open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla? Empty Re: open stance vs neutral stance: quale è la distanza giusta dalla palla?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum