Uno sguardo al mercatino
Chi è online?
In totale ci sono 3 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 3 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 80 il Lun 28 Mag 2012, 19:40
Ultimi argomenti
» Love 30
Da Kingkongy Oggi alle 01:05

» E se....volessi provare una racchetta nuova????Casting per la nuova arma possibile
Da gabr179 Oggi alle 00:15

» 15 SETTEMBRE REUNION a FIRENZE
Da Attila17 Ieri alle 23:24

» Cercasi acquirente Donnay Allwood 102
Da Tempesta Ieri alle 22:59

» è iniziata la d/4d/3 ecc. parliamone per chi la gioca
Da muster Ieri alle 15:35

» Discussione complessa
Da superpipp(a) Ieri alle 12:13

» Artech Artengo CUSTOM recensione
Da st13 Mar 17 Lug 2018, 21:42

» Corde su Yonex Ezone 100 300 gr
Da marco61 Mar 17 Lug 2018, 18:19

» borg mc enroe il film
Da fabione65 Mar 17 Lug 2018, 15:30

» Le chicche di wetton...
Da ace59 Mar 17 Lug 2018, 15:22

» Genitori di tennisti
Da Chiros Mar 17 Lug 2018, 11:14

» Wimbledon 2018
Da max1970 Lun 16 Lug 2018, 21:43

» Leggere i tuoi messaggi
Da st13 Lun 16 Lug 2018, 15:09

» Djkovic è al capolinea ?
Da Attila17 Dom 15 Lug 2018, 21:17

» Ultra si Ultra no
Da Raffus Dom 15 Lug 2018, 20:16

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

conversione misure telai
Lun. inc  cm
Peso oz  g
Ovale inc2  cm2
Bil. HL  cm
     
chat

Preparazione del diritto

Pagina 3 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da Wacos il Mer 22 Nov 2017, 10:22

Doc68 ha scritto:Altro dettaglio alcuni piegano il gomito vedi Wawrinka e Feliciano Lopez, altri lo distendono come Federer,i primi due semiwestern di diritto federer Eastern di diritto... domanda: braccio disteso o braccio piegato? Suspect





Non c'è un "giusto" e "sbagliato". E' una questione strettamente personale, un pò come il servizio foot up o foot down, hanno entrambi pregi e difetti e applicazioni diverse.

Il braccio disteso è sicuramente più potente (maggiore leva) ma richiede un timing migliore e richiede soprattutto di colpire molto avanti. Il braccio piegato è più veloce (leva minore) , quindi è più facile trovare il tempo, ma c'è meno forza dietro la palla.

Molti consigliano il braccio flesso per la maggiore facilità e flessibilità nel trovare la distanza dalla palla.

E' comunque uno swing diverso, quindi ad ognuno il suo.
avatar
Wacos

Messaggi : 1117
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 40
Località : Mira

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da Ospite il Mer 22 Nov 2017, 12:36

Wacos ha scritto:

Non c'è un "giusto" e "sbagliato". E' una questione strettamente personale, un pò come il servizio foot up o foot down, hanno entrambi pregi e difetti e applicazioni diverse.

Il braccio disteso è sicuramente più potente (maggiore leva) ma richiede un timing migliore e richiede soprattutto di colpire molto avanti. Il braccio piegato è più veloce (leva minore) , quindi è più facile trovare il tempo, ma c'è meno forza dietro la palla.

Molti consigliano il braccio flesso per la maggiore facilità e flessibilità nel trovare la distanza dalla palla.

E' comunque uno swing diverso, quindi ad ognuno il suo.

Grazie

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da Kingkongy il Gio 23 Nov 2017, 01:37

max1970 ha scritto:
Kingkongy ha scritto:Personalmente, a parte le spiegazioni di Seneca che entra nel dettaglio di alcuni passaggi, penso che le sostanziali differenze siano nell'inclinazione della racchetta in apertura.
Ultimamente si privilegia un'apertura diciamo "a ferro di cavallo", con la faccia della racchetta che guarda il terreno, parallela al braccio sinistro disteso in avanti. Il vantaggio, nel partire "piatti", è avere una conduzione forse più semplice del tacco della racchetta.

Nel video di Federer che hai postato dopo, si vede che nel dritto la faccia della racchetta guarda il terreno, ma prima (al secondo 0:41) si vede che Federer tiene comunque la racchetta alta perpendicolare. Se al posto di tenere la racchetta alta perpendicolare si aprisse con il gomito tenendo sempre la racchetta che guarda il terreno si tratterebbe di un errore tecnico o è proprio questo che si intende per apertura di gomito di tennisti della next gen (non ho trovato slow motion di questi ultimi...)?
Esatto... la Next Gen ha come “evoluzione” tecnica una preparazione compatta col gomito alto e una semplificazione dei piani. Per capire meglio la morbidezza dello swing, è sufficiente mettersi nelle due posizioni di apertura: racchetta alta e racchetta orizzontale. La posizione del gomito cambia subito è diversa sarà la fase di “discesa” della racchetta. Dopo l’inversione (nel punto più basso dello swing), i movimenti sono sovrapponibili, però ci si arriva diversamente. Vantaggi ve ne sono per entrambi ma, se sei giovane e selvaggio...la racchetta piatta e il gomito alto aiutano.

Kingkongy

Messaggi : 733
Data d'iscrizione : 07.02.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da max1970 il Gio 23 Nov 2017, 09:00

Kingkongy ha scritto:
max1970 ha scritto:
Kingkongy ha scritto:Personalmente, a parte le spiegazioni di Seneca che entra nel dettaglio di alcuni passaggi, penso che le sostanziali differenze siano nell'inclinazione della racchetta in apertura.
Ultimamente si privilegia un'apertura diciamo "a ferro di cavallo", con la faccia della racchetta che guarda il terreno, parallela al braccio sinistro disteso in avanti. Il vantaggio, nel partire "piatti", è avere una conduzione forse più semplice del tacco della racchetta.

Nel video di Federer che hai postato dopo, si vede che nel dritto la faccia della racchetta guarda il terreno, ma prima (al secondo 0:41) si vede che Federer tiene comunque la racchetta alta perpendicolare. Se al posto di tenere la racchetta alta perpendicolare si aprisse con il gomito tenendo sempre la racchetta che guarda il terreno si tratterebbe di un errore tecnico o è proprio questo che si intende per apertura di gomito di tennisti della next gen (non ho trovato slow motion di questi ultimi...)?
Esatto... la Next Gen ha come “evoluzione” tecnica una preparazione compatta col gomito alto e una semplificazione dei piani. Per capire meglio la morbidezza dello swing, è sufficiente mettersi nelle due posizioni di apertura: racchetta alta e racchetta orizzontale. La posizione del gomito cambia subito è diversa sarà la fase di “discesa” della racchetta. Dopo l’inversione (nel punto più basso dello swing), i movimenti sono sovrapponibili, però ci si arriva diversamente. Vantaggi ve ne sono per entrambi ma, se sei giovane e selvaggio...la racchetta piatta e il gomito alto aiutano.

avatar
max1970

Messaggi : 1087
Data d'iscrizione : 16.02.17
Età : 47
Località : massa

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da Wacos il Gio 23 Nov 2017, 09:45

Doc68 ha scritto:
Wacos ha scritto:

Non c'è un "giusto" e "sbagliato". E' una questione strettamente personale, un pò come il servizio foot up o foot down, hanno entrambi pregi e difetti e applicazioni diverse.

Il braccio disteso è sicuramente più potente (maggiore leva) ma richiede un timing migliore e richiede soprattutto di colpire molto avanti. Il braccio piegato è più veloce (leva minore) , quindi è più facile trovare il tempo, ma c'è meno forza dietro la palla.

Molti consigliano il braccio flesso per la maggiore facilità e flessibilità nel trovare la distanza dalla palla.

E' comunque uno swing diverso, quindi ad ognuno il suo.

Grazie

Comunque ti riporto una mia personale sensazione: quando gioco con la ps90 mi viene più facile giocare a braccio disteso. penso sia la dinamica della racchetta, il fatto che pesi tanto e tutto al manico, cosa che mi da molta sicurezza per quanto riguarda la posizione e inclinazione della testa, che è "facile" da accelerare.
E, cosa non poco importante, l'impugnatura che sento più naturale in relazione allo swing/telaio è una strong eastern.

Ecco che invece da quando sto giocando con la pd2018 questo swing non mi da più sicurezza e non riesco a sentirlo bene.
Per via della leggerezza della pd non "sento" la racchetta in mano ed essendo il bilanciamento molto più verso la testa questa la trovo meno controllabile, è più facile sbagliare l'inclinazione del piatto.

Con questa lo swing che sento più naturale è con il gomito flesso ,più vicino al corpo e impugnatura semiw abbondante.

avatar
Wacos

Messaggi : 1117
Data d'iscrizione : 06.02.13
Età : 40
Località : Mira

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da Chiros il Gio 23 Nov 2017, 11:44

Questo succede anche a me. La leggerezza della racchetta non ti permette si sentirla. Questo soprattutto nel dritto. Nel rovescio va meglio, la leggerezza aiuta e mi sembra che anche tu vada meglio di rovescio. Bisogna trovarecil mioglr compromesso.
Io voglio imparare l' apertura ampia per colpire forte di dritto, anche se per ora mi sembra di poterla accelerare in poco spazio e quindi inconsciamente abbrevio il movimento.
avatar
Chiros

Messaggi : 3921
Data d'iscrizione : 27.10.10
Età : 43
Località : Mai una stabile.

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da Ospite il Gio 23 Nov 2017, 14:39

E gomito alzato? Suspect


Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da Ospite il Gio 23 Nov 2017, 14:47

o anche questo....

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da superpipp(a) il Gio 23 Nov 2017, 17:35

Ragazzi basta bugie, da come parlate un po' tutti di tecnica siete minimo dei seconda categoria o coach di un seconda categoria....... Minimo.
Mi sento veramente un ignorantone qua dentro, io che ho imparato a fare il rovescio in top guardano qualche video didattico di Gilad Bloom lol!

Ciao
SP
avatar
superpipp(a)

Messaggi : 2790
Data d'iscrizione : 27.08.12
Età : 62
Località : Vesuvio

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da Incompetennis il Gio 23 Nov 2017, 20:00

superpipp(a) ha scritto:Ragazzi basta bugie, da come parlate un po'  tutti di tecnica siete minimo dei seconda categoria o coach di un seconda categoria....... Minimo.
Mi sento veramente un ignorantone qua dentro, io che ho imparato a fare il rovescio in top guardano qualche video didattico di Gilad Bloom lol!

Ciao
SP

Beh visti i risultati a potevi guardarne qualche minuto in più !!!!!
avatar
Incompetennis

Messaggi : 2130
Data d'iscrizione : 26.04.13
Località : ETNA

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da Riki66 il Gio 23 Nov 2017, 20:10

Very Happy
avatar
Riki66

Messaggi : 2213
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da Ospite il Ven 24 Nov 2017, 18:30

Domani secondo test "alla Lendl"... vediamo, primo test andato bene... domani sarà importante perchè ripeterlo una volta vuol dire averlo appreso.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da Ospite il Sab 25 Nov 2017, 12:51

e sto giocando in semi-open stance.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da Riki66 il Sab 25 Nov 2017, 15:05

Doc68 ha scritto:Domani secondo test "alla Lendl"... vediamo, primo test andato bene... domani sarà importante perchè ripeterlo una volta vuol dire averlo appreso.
Beato te, perché una cosa mi diventi automatica in partita devo pensarci ogni volta che gioco per un anno Very Happy
avatar
Riki66

Messaggi : 2213
Data d'iscrizione : 26.11.11
Località : Verona

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da Ospite il Sab 25 Nov 2017, 15:23

io c'ho messo 4 sedute di allenamento ma ho dovuto cambiare forma del manico alla racchetta, beh diciamo che ho cambiato racchetta! Very Happy
Manico tipo head "senti meglio" gli spigoli.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da Ospite il Mar 28 Nov 2017, 09:10


Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da Ospite il Ven 15 Dic 2017, 22:56

Piano piano sta migliorando, ma devo velocizzare il swing...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da ThirdEye il Sab 16 Dic 2017, 09:29

Vi state facendo mille problemi su braccio, avambraccio, polso e gomito ma mi sembra che nessuno abbia ancora parlato dei piedi e del busto, che nel primo movimento secondo me sono la cosa più importante. Può essere che lo abbiate dato per scontato, come fosse la base della faccenda, ma resta il fatto che anche se la parte relativa al braccio cambia da atleta ad atleta (in funzione delle caratteristiche del tennista, del fisico, delle capacità di timing, dell'età, dell'attrezzo e non a caso come si svegliano la mattina) la parte relativa a tronco e gambe sia più o meno la stessa per tutti. Ed è la parte fondamentale, perché senza pivot step e senza caricamento la palla di là non ci va o ci va sempre senza controllo: una volta corta e una lunga, una a destra e una a sinistra. E poi non capiamo il motivo e ci illudiamo che sia una faccenda di piatto corde, quando in realtà quel che facciamo è compensare col braccio tutto quel che non abbiamo fatto col resto del corpo. Poi arrivano epicondilite ed epitrocleite e non capiamo perché, dando la colpa alla racchetta, alle corde, al cuoio del manico, alla misura del manico, all'overgrip e ai santi del calendario. Smile

https://www.dartfish.tv/Player.aspx?CR=p8107c57386m3526945#!AQECAAECAAEBAQAAAAEBARNwODEwN2M1NzM4Nm0zNTI2OTQ1AAAA
avatar
ThirdEye

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 20.02.17
Località : Milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da correnelvento il Sab 16 Dic 2017, 10:11

Io non posso che concordare con Third.

Posto che il cambio racchette altro non è che una mania, una compulsione...
Io sono la prova vivente che il cambio di racchetta influisce in modo irrilevante sul gioco.
Se passo da una PS90, ad un padellone da 115 superleggero, la mia resa sarà più o meno la stessa, in quanto il giocatore tende ad adeguarsi all'attrezzo.

Detto questo PER ME ci si fanno troppe seghe mentali su swing, aperture, angoli e stance.

Muovere i piedi, guardare la palla, stare bassi...
Queste cose vi faranno giocare il vostro miglior tennis.

Lasciate stare i video tutorial dei colpi dei campioni: vi faranno peggiorare!

Lavorate su quello che avete.

Siete VECCHI (tennisti): non riuscirete a modificare i vostri colpi.

Sotto tensione tornerete SEMPRE ai vostri vecchi movimenti, con il terribile risultato di andare nella più completa frustrazione e delusione.

Il tutto, lo sottolineo sempre, a parer mio.
avatar
correnelvento

Messaggi : 13502
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (rassegnato alla Ciociaria)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da max1970 il Sab 16 Dic 2017, 11:46

Secondo me un particolare fondamentale nel giocare il dritto è quello di non "portare via" la spalla mentre si colpisce, motivo per cui si consiglia di tenere la testa ferma. Sembra una cosa facile, ma è uno degli errori più comuni a livello amatoriale.
avatar
max1970

Messaggi : 1087
Data d'iscrizione : 16.02.17
Età : 47
Località : massa

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da Ospite il Sab 16 Dic 2017, 22:15

ThirdEye ha scritto:Ed è la parte fondamentale, perché senza pivot step e senza caricamento la palla di là non ci va o ci va sempre senza controllo: una volta corta e una lunga, una a destra e una a sinistra. E poi non capiamo il motivo e ci illudiamo che sia una faccenda di piatto corde, quando in realtà quel che facciamo è compensare col braccio tutto quel che non abbiamo fatto col resto del corpo.
Semiopen ma prima ossia 15 anni fa tennis più lento, ho dovuto modificare la mia apertura tardiva: la stance da neutral a semiopen; e swing con testa racchetta sotto la spalla e non sopra la spalla destra per finire con collo del piede che guarda il campo e racchetta sulla spalla sinistra.
se l'impatto è ritardato la palla passa scarica, se il timing è giusto la palla passa pesante.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da correnelvento il Dom 17 Dic 2017, 06:54

Doc68 ha scritto:
ThirdEye ha scritto:Ed è la parte fondamentale, perché senza pivot step e senza caricamento la palla di là non ci va o ci va sempre senza controllo: una volta corta e una lunga, una a destra e una a sinistra. E poi non capiamo il motivo e ci illudiamo che sia una faccenda di piatto corde, quando in realtà quel che facciamo è compensare col braccio tutto quel che non abbiamo fatto col resto del corpo.
Semiopen ma prima ossia 15 anni fa tennis più lento, ho dovuto modificare la mia apertura tardiva: la stance da neutral a semiopen; e swing con testa racchetta sotto la spalla e non sopra la spalla destra per finire con collo del piede che guarda il campo e racchetta sulla spalla sinistra.
se l'impatto è ritardato la palla passa scarica, se il timing è giusto la palla passa pesante.

Doc: tutte pippe mentali!
avatar
correnelvento

Messaggi : 13502
Data d'iscrizione : 12.07.10
Località : Ligure DOC (rassegnato alla Ciociaria)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da ThirdEye il Dom 17 Dic 2017, 11:12

correnelvento ha scritto:
Doc68 ha scritto:
ThirdEye ha scritto:Ed è la parte fondamentale, perché senza pivot step e senza caricamento la palla di là non ci va o ci va sempre senza controllo: una volta corta e una lunga, una a destra e una a sinistra. E poi non capiamo il motivo e ci illudiamo che sia una faccenda di piatto corde, quando in realtà quel che facciamo è compensare col braccio tutto quel che non abbiamo fatto col resto del corpo.
Semiopen ma prima ossia 15 anni fa tennis più lento, ho dovuto modificare la mia apertura tardiva: la stance da neutral a semiopen; e swing con testa racchetta sotto la spalla e non sopra la spalla destra per finire con collo del piede che guarda il campo e racchetta sulla spalla sinistra.
se l'impatto è ritardato la palla passa scarica, se il timing è giusto la palla passa pesante.

Doc: tutte pippe mentali!

Più che altro dipende sempre dal colpo, non è che si possa giocare un dritto in avanzamento d'attacco come si gioca un dritto di manovra in top o un dritto in difesa estrema quando l'equilibrio del corpo è compromesso. Una delle cose più importanti se si vuole fare un salto di categoria è proprio questa: riuscire a capire quando attaccare, difendere o manovrare ed eseguire correttamente il colpo giusto.
Io sono uno fissato con tennis e tecnica, ma è perché ho cominciato tardi a giocare e mi sono subito accorto che prendevo stese da chiunque. L'unico modo che ho trovato per riuscire a stare in campo contro i miei pari o quelli un po' più forti di me è stato quello di lavorare sulla tecnica dei colpi con un maestro che ne capisse. Poi però ci si accorge che quella è solo la base, e che a livello di quarta un tennista scarso tecnicamente ma con ottime gambe surclassa uno coi movimenti corretti ma spompato. E che quello tecnicamente preparato ma che gioca in maniera scriteriata senza un minimo di tattica fa una brutta fine.
avatar
ThirdEye

Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 20.02.17
Località : Milano

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da max1970 il Dom 17 Dic 2017, 11:43

Il fatto è che le gambe servono non solo se non si ha tecnica, ma anche se la si possiede. Chi riesce a livelli di quarta a sopperire alla mancanza di gambe in genere sono quelli che hanno un gran braccio e tanta sensibilità, da non confondere con la tecnica (come molti fanno).
avatar
max1970

Messaggi : 1087
Data d'iscrizione : 16.02.17
Età : 47
Località : massa

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da ace59 il Dom 17 Dic 2017, 12:07

Doc68 ha scritto:
ThirdEye ha scritto:Ed è la parte fondamentale, perché senza pivot step e senza caricamento la palla di là non ci va o ci va sempre senza controllo: una volta corta e una lunga, una a destra e una a sinistra. E poi non capiamo il motivo e ci illudiamo che sia una faccenda di piatto corde, quando in realtà quel che facciamo è compensare col braccio tutto quel che non abbiamo fatto col resto del corpo.
Semiopen ma prima ossia 15 anni fa tennis più lento, ho dovuto modificare la mia apertura tardiva: la stance da neutral a semiopen; e swing con testa racchetta sotto la spalla e non sopra la spalla destra per finire con collo del piede che guarda il campo e racchetta sulla spalla sinistra.
se l'impatto è ritardato la palla passa scarica, se il timing è giusto la palla passa pesante.



Io sono alla ricerca di come migliorare il dritto.....ma se devo solo ricordarmi tutte le cose che fa il doc ......( il collo del piede !!!!)
Mi tengo il mio va Very Happy
avatar
ace59

Messaggi : 942
Data d'iscrizione : 26.02.14
Località : treviso

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Preparazione del diritto

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum